Martedì, 02 Marzo 2010 21:35

Pallanuoto femminile A2, Trieste ci mette il cuore ma perde a Genova

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 
Quando dare il massimo non basta. La Pallanuoto Trieste di Franco Pino cade a Genova in casa del forte Locatelli (12-8 il finale)

 

e si allontana, anche se di poco, dalle posizioni di vertice. Mestrina, Firenze, Tolentino ed appunto la squadra ligure, ovvero tutte le dirette avversarie nella corsa per i play-off, conquistano il bottino pieno in questa 8° giornata di andata. Le orche invece restano a quota 16 a leccarsi le ferite dopo la partita della piscina Sciorba, dove non è bastata una prova di grande determinazione per strappare un risultato positivo. Troppo pesanti le assenze in casa alabardata: a Genova la Pallanuoto Trieste ha dovuto fare a meno di Roncaia, Pegoraro e ancora una volta della Pyreseva, che ha tolto il gesso alla mano dopo il lungo infortunio ma ancora non è in grado di giocare. E senza valide alternative è stato difficile per le ragazze di Pino reggere il confronto al cospetto dell'agguerrito Locatelli. "A fine partita ho fatto i complimenti alle mie giocatrici - racconta l'allenatore del setterosa alabardato - hanno disputato una partita di grande determinazione. Per noi oggi era praticamente impossibile fare di più". Il tecnico triestino ha inserito nelle rotazioni anche le due giovanissime del '96 Pacor e Ratelli, comprensibilmente ancora non pronte per il confronto con una waterpolo competitiva come quella di serie A2. Ma nonostante tutte le difficoltà, la Pallanuoto Trieste ha messo sovente in apprensione la forte compagine ligure. "E' il dato più importante della trasferta di Genova - continua Franco Pino - la compatezza dimostrata dalla mia squadra in una partita così dura. Peccato solo per il passaggio a vuoto del secondo periodo, che ha compromesso il risultato". In effetti la differenza tra Locatelli e Pallanuoto Trieste è tutta in quel pesante parziale di 6-1 con cui le genovesi hanno cambiato volto al match. Per il resto le orche hanno retto benissimo il confronto. Merito delle prestazioni sopra le righe delle bravissime sorelle Colautti: Roberta ha guidato la squadra in cabina di regia con la solita autorità, Ilaria nella posizione di centroboa ha messo in difficoltà praticamente tutta la difesa ligure. Ma ha destato impressione anche l'ottima prestazione della giovanissima Ilaria Santinello, che ha messo a segno due reti e ha dato saggio della sua classe. Ha lottato strenuamente anche Giulia Pedà, controllata per tutta la partita dalla marcatura asfissiante della Ugoste, molto più forte della veneta sotto il punto di vista fisico.
"Niente drammi per questa sconfitta - conclude Franco Pino - continuiamo a lavorare anche perchè domenica ci attende un'altra sfida molto importante". Alla Bianchi infatti arriva il Tolentino, una delle squadre più forti del campionato. 

I risultati (8° giornata di andata): Locatelli - Pallanuoto Trieste 12-8, Tolentino - Pallanuoto Osimo 8-3, Promogest Cagliari - Firenze Pn  3-10, Osio - Pallanuoto Livorno 10-5, Mestrina - Vela Ancona 10-4
La classifica: Mestrina 19, Firenze 18, Tolentino 18, Locatelli 16, Pallanuoto Trieste 15, Osio 13, Cagliari 7, Livorno 6, Ancona 6, Osimo 0
Il prossimo turno (9° giornata di andata): Vela Ancona - Osio, Pallanuoto Trieste - Tolentino, Pallanuoto Osimo - Cagliari, Pallanuoto Livorno - Locatelli, Firenze - Mestrina

Letto 970 volte

Ultimi commenti agli articoli