Mercoledì, 18 Settembre 2019 12:34

Bocce, l’Aquamarina Team Trieste sul podio a Cesenatico

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Foto con il Gruppo Aquamarina Team ​ Foto con il Gruppo Aquamarina Team ​

E’ calato il sipario domenica 15 settembre sulle tre giornate di gare Special Olympics Italian Unified Beach Sports Games che si sono svolte a Cesenatico.

Dieci le regioni italiane presenti che si sono confrontate nelle specialità di beach volley, beach soccer, beach bocce e open water. Ben 146 atleti provenienti da tutta Italia che hanno preso parte a questo primo esperimento di Giochi estivi sulla sabbia e in mare aperto.
L’evento è stato organizzato dagli Special Olympics Italia in collaborazione con gli Special Olympics Americani presso l’accogliente struttura EuroCamp di Cesenatico.
Questa iniziativa è nata come progetto pilota per testare la fattibilità di mettere in calendario Special Olympcs Italia eventi annuali con finalità organizzative per arrivare a coinvolgere anche gli altri Stati Europei e Mondiali grazie anche alla collaborazione di Kester Edwards dello staff di Special Olympics, global leader dello Sport del Movimento e fondatore dell’Open Water.
Ma arriviamo alla partecipazione della nostra Aquamarina Team Trieste presente con quattro coppie unified composte da atleti special e partner. Dopo due impegnative
giornate di gare nelle quali hanno dato prova con una partita per testare le abilità di gioco e quattro partite di qualificazione, i nostri si sono presentati alle finali con tre
coppie prime classificate nei tre gironi. Da evidenziare anche la coppia esordiente Impellizzari Marzia e Pelaschiar Armanda classificatasi al quinto posto che si è
meritata i complimenti dallo staff organizzativo e dai compagni di squadra per la grinta e la tenacia dimostrata.

Le tre coppie prime classificate si sono poi scontrate con i secondi classificati nelle tre gare di finale con i seguenti risultati:
nel girone M1 prima classificata la coppia Sepich Maurizio e Cepak Bruno,
nel girone M2 seconda classificata la coppia Cepak Valentina e Tomadin Valentino,
nel girone F1 prima classificata la coppia Podreka Patrizia e Zugna Cepak Susanna.

Possiamo sicuramente affermare che questa prima importate prova degli Special Olympics con le bocce paraolimpiche non è stato un successo ma un vero trionfo
dell’Acquamarina Team di Trieste.


Aldo Iacobini

 

Letto 41 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli