Lunedì, 05 Dicembre 2022 17:19

Bocce Regional Cup 2022, la Triestina si arrende in finale al Cussignacco

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
La Triestina bocce in posa La Triestina bocce in posa

La Triestina Bocce guidata dal presidente Luca Balos si presenta a Noventa di Piave

per disputare le fasi finali della Regional Cup 2022 preparata e decisa e inizia subito bene il suo impegno contro la Vazzolese sotto l’attento controllo dei direttori di gara designati sig.ri Bergamo Massimo e Ungolo Vito.

Parte alla grande Bersan con un secco 13 a 1 nell’individuale, la coppia Divo e Zocco chiude la sua partita 13 a 3 ai danni di Bozzo e Piai (cambio Sarac). La terna con Pacor, Presello e Rosati è in corsia opposta a Zanella, Cescon e Olivato, e sta perdendo per 9 a 11 e rimane con 4 bocce utili in mano ma visto la vittoria della coppia e pertanto l’inutilità di proseguire chiude sul 4 a 2.

Nella semifinale si presenta la Gradese, nell’individuale Bersan viene superato da Mega 9 a 13 ma ci pensa la coppia con Divo (cambio Presello) e Zocco che mette alle corde 13 a 9 Bergamasco e T.Corbatto. Anche la terna con Scipioni, Pacor e Rosati chiude bene 13 a 5 opposta a Facchinetti, Sanson e Pettinato (cambio A.Corbatto) e pertanto altro 4 a 2 a favore della Triestina.

In contemporanea il Cussignacco supera per 4 a 2 il Quadrifoglio aggiudicandosi la coppia e la terna e si presenta in campo per disputare la finale contro la Triestina.

Nell’individuale scontro all’ultima boccia però Zocco 12 a 13 superato da Cantarutti, la coppia Bersan e Flego (cambio Presello) vince 9 a 7 su Genna e Marangone ma purtroppo alla terna con Scipioni, Pacor e Rosati manca quel pizzico di fortuna che sempre ci vuole e nello scarto supplementare sul 10 a 10 non piazza l’ultima boccia​ decisiva lasciando pertanto partita e titolo a Narduzzi, Riolini e Tosolini del Cussignacco per 10 a 11.

Al termine, a caldo il Presidente :” Dovevamo e meritavamo di vincere questo riconoscimento della Triveneta Regional Cup 2022. Che dire ? onestamente non pensavamo di poter arrivare fino alla finale ma ti rimane l’amaro in bocca perche ripeto a questo punto meritavamo la vittoria, forse nell’onda dell’entusiasmo abbiamo mollato un pochino ed è andata così, peccato.”

Ora appuntamento per gennaio con la ripresa dei Campionati di Serie e categoria,

restiamo in attesa delle decisioni della Federazione in merito e dei cambiamenti.

ALDO IACOBINI

Letto 69 volte

Ultimi commenti agli articoli