Domenica, 13 Gennaio 2019 23:50

Rugby Venjulia, clamorosa sconfitta a Casale

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Foto da Facebook Foto da Facebook

Nessuno che avesse ancora a mente la splendida squadra che a giugno dello scorso anno

aveva appena vinto il campionato con un gioco spumeggiante, poteva immaginare di assistere oggi ad un incontro così doloroso per il rugby triestino.
Credo che mai nella storia la formazione giuliana, anche negli anni più bui abbia subito una sconfitta così pesante.
Chi scrive si trova nel dubbio amletico, per troppo amore e spirito di parte, di edulcorare l’amaro calice con un “va tutto bene madama la marchesa” o di scrivere ciò che pensa ed effettivamente ha visto.
L’informazione esige serietà ed onestà per cui  l’analisi che segue sarà cinica e forse spietata.
Si sapeva che dopo le due sconfitte interne con Riviera e Verona, il Venjulia non gode di buona salute: le assenze di Bencich, Zornada, Iachelini (i tre migliori marcatori la scorsa stagione) pesano come macigni. La squadra manca di leadership sia in difesa che in attacco.
Si sapeva che non si poteva vincere contro il Casale, reduce da un filotto di nove vittorie consecutive di cui otto con il bonus, primo in classifica e predestinato a conquistare la promozione.
Ma si sperava di vedere comunque una squadra esprimere un gioco, una resistenza caratteriale, un minimo di miglioramento.
Una Ferrari ha corso il Gran premio contro una vecchia 500 con problemi al carburatore. Non c’è mai stata gara.
Fin dai primi minuti di gara si poteva capire che sarebbe stata una debacle: il primo intervento difensivo sbagliato  , la prima mischia disassata, la prima touche  rubata dagli avversari. I trequarti veneti attraversavano la difesa giuliana come fosse di… burro. Ed ogni attacco era una coltellata. Dopo dieci minuti Venjulia era sotto 21 a zero ed aveva già subito tre mete, il primo tempo si chiudeva sul 57 a zero frutto di nove mete, l’ultima al 35 minuto tutte realizzate con apparente semplicità e facilità. Troppa.
Nel primo tempo Trieste è entrata nell’area dei ventidue avversari solo in un paio di occasioni e senza essere realmente pericolosa.
La sensazione era vedere un gruppo di ragazzi senza volontà che aspettasse solo la fine della partita, ma si era solo a metà incontro.
Nel secondo tempo nonostante un evidente calo di ritmo del Casale la musica non cambiava: Trieste subiva le folate avversarie ed ulteriori sette mete senza mai mostrare quella voglia di lottare che anche di fronte alle sconfitte più pesanti mantengono salda la dignità. Mai Molar non è solo uno slogan da scrivere sulle magliette: dovrebbe essere un modo di essere, un modo di vivere dimostrando coraggio ed amor proprio.
Purtroppo nel campo di Casale nemmeno questo si è visto.
Si è toccato il fondo della più buia profondità.
L’unica cosa positiva è che da tale profondità Venjulia potrà solo risalire e che prima o poi ritroverà una luce, che solo sette mesi fa brillava come un sole che pensavamo non tramontasse mai.
Solo stringendo i denti e seguendo i consigli di uno staff tecnico di qualità e che non deve essere messo in discussione, i giocatori potranno trovare dentro di loro stimoli e motivazioni per cercare di restare nella categoria.
Fin dalla prossima partita contro il Cus Padova, domenica 20 a Trieste.

Rugby Casale - Venjulia  Trieste  107  –  0  ( punti 5 – 0)
(Primo tempo 59 - 0)

Formazione:
Venjulia Trieste: Livotti, Esposito, Feltrin , Bernardo Miccoli Poropat Bregant, Benevoli   Zubin  , Tommasini  Benci, Vila, Chittaro Orso Pacorig  Paris 
A disposizione:    Giuseppe Miccoli, Taffarello, Capaccioli, Caparra, Cattarini Schiff Viola  
Allenatori Sergio Kelemenic, Pribaz, Del Frate   

Gli altri risultati:

Mogliano – Rubano 23 – 16 (4 – 1)
Ferrara  – Villorba 3 – 20 (0 - 5)
Bologna – Viadana  20 – 13 (4 -1)
Mirano – Riviera    31 - 12   (5-0)
Padova - Verona  24 – 5 (5-0)
Classifica: Casale 49 Bologna  40 Villorba 37 Mirano 33  Rubano 29 Cus Ferrara 19 Mogliano 19 Cus Padova 19 Viadana  15 Verona 11 Riviera  10 Venjulia 9

Letto 109 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna