Domenica, 11 Novembre 2018 18:47

Rugby, Venjulia inesperto: ko contro il forte Rubano

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Foto da Facebook Foto da Facebook

Quinta giornata del campionato serie B.


Partita a due facce quella dei ragazzi di Kelemenic: un primo tempo giocato bene nonostante la superiorità del Roccia, secondo in classifica, che illude ed un secondo tempo in cui si è vista tutta l’inesperienza di un Venjulia che in difficoltà non ha mai ceduto ed ha comunque onorato il campo con una prestazione dignitosa.
Al calcio d’inizio è Trieste ad attaccare ed a obbligare i padovani a difendere la linea di meta. Ma un errore in trasmissione palla ed un paio di placcaggi rubati consentono la prima meta patavina subito al quarto minuto: una palla rubata e l’ala avversaria percorre coast to coast il campo  dalla propria area difensiva dei 22 fin sotto il centro dei pali del Venjulia. 7 a zero per Rubano.
E’ Rubano a spingere ed marcare la seconda meta con la propria mischia al 19 minuto. Precisi nella trasformazione si portano sul 14 a zero.
Ma Trieste gioca con orgoglio e dignità. Il ritmo si abbassa leggermente e Venjulia può così prendere campo fino a marcare la prima meta con Manuel Lisetto praticamente all’altezza della bandiera destra dell’area del Roccia. Paris trasforma un difficile calcio dimezzando il risultato sul 14 a 7.
Roccia Rubano vuole vincere la partita e si vede l’energia profusa e lo sforzo collettivo ma la difesa triestina è puntuale ed in un paio di occasioni fortunata, impedendo la marcatura veneta.
Venjulia chiude il primo tempo in attacco fino a segnare dopo una maul avanzante con il pilone Livotti esattamente al minuto 40. Paris stavolta non trasforma.
Il primo tempo si chiude sul 14 a 12 con una Trieste in partita, che sembra pronta a dare battaglia per vincere o perlomeno conquistare punti per la classifica.
Invece nel secondo tempo Rubano innesta una marcia che Trieste non arriva a contenere: con una mischia dominante sia nella fase chiusa che nei punti di incontro spinge Venjulia in difesa per tutto il secondo tempo. Poche le occasioni in cui Trieste è riuscita ad imbastire una qualche azione di attacco. Venjulia molto, troppo fallosa nei punti di incontro, ha subito molti calci di punizione ed è stata sanzionata con un giallo al centro Godina. Così Rubano va a segnare al 47 minuto con una  meta dei trequarti (21 a 12) al 53° minuto sfondando con la mischia  ed al 63° con una bella meta del primo centro. Implacabile il calciatore patavino che realizza oggi tutte le trasformazioni della partita per il risultato finale di 35 a 12, conquistando cinque punti per la classifica grazie al bonus mete. Resta al palo Trieste che torna a casa senza alcun punto.2222
Non era questa la partita da vincere per Venjulia  che invece dovrà mettere in campo tutte le proprie energie domenica 18 novembre a Trieste contro il Viadana, diretta concorrente per restare in serie B
Fra le cose positive un primo tempo ordinato e dignitoso e fra i singoli il ritorno in campo da titolare per Manuel Lisetto, ritornato dalla Francia.

Il tabellino.

ROCCIA RUBANO – VENJULIA TRIESTE 35 a 12 (primo tempo 14 a 12)
Venjulia Trieste: Feltrin, Esposito, Livotti, B.Miccoli, Bregant, Della Mea, Zornada Zubin (cap) Lisetto, Vila Iachelini, Godina Villanovich Benci Paris
A disposizione: Primieri, Fiumara, Schiff, Chittaro, Bozzola, Poropat, Pacorig
Arbitro Sig. Di Nardo (AQ).

I risultati della giornata.

Cus Ferrara - Cus Padova 22 a 13 (4 - 0)
Roccia Rubano - Venjulia 35 a 12 (5 a 0)
Villorba - Verona 46 a 5 (5 -0)
Bologna - Mirano 39 a 38 (5 a 2)
Riviera - Viadana 14 - 50
Mogliano - Casale si gioca in serale

Classifica
Rubano 23 Casale 20 Bologna 18 Mirano, Villorba 16 Ferrara 14 Mogliano 9 Cus Padova, Venjulia, Riviera 5 Verona 2 Viadana 1
Casale e Mogliano una partita in meno

Da segnalare la vittoria di Viadana a Mira contro il Riviera con otto mete che permette di annullare la penalità in classifica (- 4)
Partita incredibile a Bologna che batte Mirano 39 a 38 ma con il calcio della possibile vittoria sbagliato da Mirano al minuto 82 in pieno recupero.Ormai è chiaro che Venjulia si giocherà la salvezza contro Cus Padova, Riviera, Verona e Viadana due fra queste torneranno in C

Letto 303 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli