Domenica, 15 Aprile 2018 23:10

Rugby Venjulia, netta vittoria contro Conegliano

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Settima giornata Poule promozione serie C


VENJULIA TRIESTE – RUGBY CONEGLIANO
Formazione Trieste:
Primieri, Esposito, Russo, Pettirosso, Zornada, Steel, Sponza (cap.), Zubin, Tommasini, G. Miccoli, Godina, Fassina, Iachelini, Paris, Bencich
A disposizione: B. Miccoli, Feltrin, Fiumara, Savi, Bregant, Vanon, Chittaro, Della Mea
Arbitro. Sig. Strullato di Padova
La parola d’ordine per Trieste oggi era “concentrazione”. Infatti contro il Conegliano era d’obbligo vincere ed anche guadagnare il punto bonus offensivo.
Va detto che entrambi gli obiettivi sono stati raggiunti dal Venjulia che alla fine ha segnato un grappolo di ben otto mete facendo ancora un passo verso la possibile conquista della serie B.
La partita non è stata bellissima: il gioco lo fanno entrambe le squadre ed i veneti hanno cercato di contrastare i giuliani con una mischia forte quanto ruvida. Tantissime le mischie chiuse giocate che hanno frammentato troppo il ritmo del gioco.
Ma Trieste attacca fin da subito  e segna prima con Bencich al quinto poi con Zornada al 12 minuto il vantaggio di 14 a 0 anche grazie alle due trasformazioni di Paris.
Trieste rifiata e lascia il gioco in mano a Conegliano ma al 25 è il pilone Russo a rubare un pallone in touche ed a segnare in mezzo ai pali per il temporaneo 21 a 0. Al 30 è il mediano Giusto Tommasini a raggiungere il bonus mete. Primo errore di Paris dalla piazzola disturbato dal forte vento. 26 a zero e partita chiusa. Nel finale di tempo viene espulso temporaneamente Russo e Conegliano realizza d’orgoglio con un carrettino di mischia la meta per il 26 a 7.
Il secondo tempo inizia con una potente azione di Zornada che va a realizzare il 31 a 7. Inizia a piovere e la partita si fa cattiva. Ne fanno le spese il triestino Godina con un giallo temporaneo e due giocatori del Conegliano che vengono sanzionati con due rossi definitivi.
In quindici contro tredici gli allenatori Metz e Pribaz danno spazio alla panchina. Così Zornada va a marcare la sua terza meta personale (38 a 7) ed i giovanissimi Bregant e Bernardo Miccoli portano ad otto le mete di squadra (quattro trasformate da Paris) ed il punteggio finale 48 a 7.
Un plauso alla squadra che ha saputo resistere ai numerosi falli di frustrazione dei veneti, che persa la partita volevano risolvere la contesa in uno scontro da rissa.
Venjulia sale a 30 punti. Dietro il Feltre a 25 che ha vinto il derby contro Belluno per 33 a 15.
A tre giornate dalla fine Trieste ospiterà il Feltre nell’incontro che sembra decisivo per la scalata alla serie B.
Imperativo vincere.

Letto 69 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi commenti agli articoli