Martedì, 16 Febbraio 2010 14:26

All'Adriaco i 75 anni della mitica classe Star

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
La sede della società La sede della società

Si sono svolti sabato 23 gennaio alle ore 12 presso lo Yacht Club Adriaco i festeggiamenti per i 75 anni della flotta triestina della mitica classe Star, la barca olimpica più longeva, visto che a partire dal 1932 (ad eccezione della sola edizione del 1976 a Montreal) ha preso parte a tutti i Giochi finora disputati.
A ricordare la storia della flotta triestina, fondata proprio presso lo Yacht Club Adriaco il 14 gennaio 1935 da Carlo Strena, Paolo Mitis, Bruno Pangrazi, Tito Nordio e Antonio Tedeschi, ci hanno pensato l’attuale capitano Franco de Denaro, vera memoria storica della classe, nonché atleta ancora attivo, il segretario Renzo Simoni e il vicepresidente dell’Adriaco Guglielmo Danelon.
La flotta triestina vanta infatti un passato illustre, essendo stata istituita subito dopo quelle di Genova e della Marina Militare e avendo ospitato tra le sue fila campioni come Straulino, Rode, Sorrentino, Dequal e Tito Nordio, cui è intitolato la prestigiosa Coppa messa in palio annualmente dal sodalizio di Molo Sartorio.
Dopo il periodo buio degli anni Ottanta e Novanta, che vide addirittura la soppressione della flotta triestina, questa venne nuovamente ristabilita nel 2002 grazie al paziente lavoro dell’odierno capitano, il “basilisco” Franco de Denaro. Sono state le sue parole semplici e molto intense a ricordare il momento in cui ha intrapreso l’avventura di riportare “a casa” questa mitica barca a chiglia fissa: «Quando sono tornato a Trieste dopo tanti anni vissuti all’estero ho immediatamente riconosciuto la città, ma non il mare. Ci mancava qualcosa. Erano le Star».
Oggi la flotta conta 12 imbarcazioni (di cui 9 attive) e vede tra le sue fila equipaggi di punta come Andrea e Alessandro Nevierov, nonché validi timonieri come Guglielmo Danelon e Marco Augelli, che ha concluso in questi giorni il Campionato del Mondo a Rio de Janeiro in 46a posizione (4° degli italiani in gara). Oltre a tanti talenti locali come Gianfranco Noé, Roberto Distefano e Giulio Tarabocchia, che frequentano saltuariamente i campi di regata locali.
A corollario della festa il segretario Renzo Simoni ha illustrato il calendario dell’attività zonale 2010, che comincerà il 7 marzo con il Trofeo Vittori della LNI di Trieste e proseguirà in aprile e maggio con le Regate di apertura della Società Triestina della Vela e dell’Adriaco e il Trofeo Rochelli della Barcola Grignano. Sicuramente l’appuntamento più importante rimane però la Coppa Nordio (29-30 maggio), che ogni anno riesce a calamitare un numero sempre crescente di atleti provenienti da Italia, Slovenia, Croazia e Austria. Alla Nordio seguiranno il Trofeo Ferin (12-13 giugno) e – dopo la pausa estiva – la Coppa Città di Muggia Trofeo Suraci (18-19 settembre) e il Trofeo Città di Trieste For Paolo a fine ottobre.
In conclusione è stato presentato da Guglielmo Danelon il nuovo sito della flotta triestina (www.starclasstrieste.it), realizzato da Mattia Gazzetta, che servirà come mezzo di comunicazione efficace tra gli iscritti, ma mira a diventare un “contenitore” per la memoria della storia tutta triestina di questa affascinante imbarcazione.

Letto 947 volte Ultima modifica il Martedì, 16 Febbraio 2010 14:34

Ultimi commenti agli articoli