Mercoledì, 12 Aprile 2017 13:22

Canotaggio, fine settimana intenso a Piediluco e a Zagabria

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Canottieri globetrotters in gara nel week end in due gare internazionali di notevole spessore con il Memorial Paolo d'Aloja

a tenere a battesimo la prima uscita della squadra azzurra targata 2017, mente la rappresentativa regionale del Friuli Venezia Giulia era impegnata nei Croatia Open a Zagabria. Un Memorial d'Aloja tinto d'azzurro quello che da venerdì a domenica si è disputato sul lago di Piediluco, con l'Italia che vinceva la XXXIesima edizione a scapito di Lituania e Romania nell'ordine. Bene i regionali impegnati chi in maglia azzurra chi con quella societaria, in quella che rappresenta l'unica internazionale del remo in Italia. Iniziando dai più giovani, bene il sangiorgino Luca Zemolin (Canoa San Giorgio), ospite da ottobre del college nazionale di Piediluco, che festeggiava il suo battesimo in azzurro, conquistando al sabato l'oro ed alla domenica l'argento in coppia con Di Colandrea nel doppio junior, mettendo una seria ipoteca sulle prossime convocazioni in squadra nazionale di coppia. Argento al sabato in 4 senza ed alla domenica in otto per Stefano Morganti (Saturnia), in due gare, sul finish sempre a ridosso di pochissimo dalla Romania, che rappresentavano un banco di prova importante in vista delle prossime convocazioni che il CT degli under 23 Barbo deciderà in particolare per i mondiali di categoria a Plovdiv in Bulgaria a luglio. Un Memorial tutto in salita per il 2 senza pesi leggeri di Piero Sfiligoi e Lorenzo Tedesco (Saturnia), sette giorni fa dominatori del I Meeting Nazionale. Già in settimana, Sfiligoi accusava una contrattura al sottoscapolare che non gli permetteva di esprimersi al meglio. Onorava la finale il monfalconese due volte campione del mondo under 23, gareggiando al sabato e riuscendo a salire sul podio conquistando il bronzo, ma doveva rimanere ai box domenica, rinunciando alla finale. Nel singolo senior, gara durissima per il triestino della Canottieri Padova Simone Martini, che sabato si piazzava al 6° posto. Ritentava il tutto per tutto domenica, in una finale che lo vedeva fino agli ultimi 500 metri in corsa per il podio, ma un forcing finale dei più diretti avversari lo risucchiavano costringendolo ad un 4° posto vicinissimo alla zona medaglia. Tra gli equipaggi societari, buona la prova del singolista della Ginnastica Stefano Donat, riscattatosi alla domenica dopo il 6° posto nella finale del singolo pesi leggeri del sabato. L'atleta biancoceleste saliva sul podio conquistando il bronzo: nella stessa finale, 5° posto pe Federico Duchich (Saturnia).

Ai XXXIV Croatia Open, sul campo croato dello Jarun alle porte di Zagabria, protagonisti gli under 14 della rappresentativa regionale del Friuli Venezia Giulia, nelle loro rispettive serie, con Andrea Serafino e Tommaso Clagnaz che dopo aver vinto in singolo sabato, si riproponevano dominatori del doppio alla domenica. Eccellente prestazione anche delle under 14 al femminile, con l'argento del doppio di Mitri e Volponi al sabato, che riconfermavano le loro capacità alla domenica vincendo i singoli. A completare il medagliere della squadra regionale, il bronzo del doppio ragazze di Goina e Ligotti, mentre salivano sul podio in maglia societaria il singolista under 14 Bussato della Pullino e la singolista under 23 Buttignon della Timavo.

Letto 46 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi commenti agli articoli