Domenica, 29 Aprile 2018 20:22

Pallanuoto Trieste, orchette travolgenti contro Verona

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Lucrezia Cergol in azione: tre reti contro Verona Lucrezia Cergol in azione: tre reti contro Verona

Le orchette sfornano una prestazione impeccabile e conquistano un successo meritato.

Nella quinta giornata di ritorno del campionato di serie A2 femminile (girone Nord), alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste ha messo sotto il Css Verona (secondo in classifica) con un netto 10-5. La squadra alabardata ha così cancellato l’amarezza della sconfitta al fotofinish di mercoledì scorso a Padova e soprattutto è risalita in classifica a 2 punti soltanto dal terzo posto. “Intanto complimenti a tutte le ragazze – esclama l’allenatrice della Pallanuoto Trieste Ilaria Colautti al termine del derby del Triveneto – hanno giocato davvero una grande partita, mettendo in vasca la giusta determinazione. Siamo state attente in difesa e precise in fase offensiva, bene così”.
In avvio di gara il Verona prova a far pesare la maggiore esperienza, cercando soprattutto di tenere basso il ritmo. Le venete trovano il vantaggio con la mancina Borg dopo quasi 3’ di gioco, capitan Rattelli da boa e Jankovic da posizione uno ribaltano la situazione (2-1). Nel secondo periodo una conclusione dalla lunga distanza di Carotenuto vale il 2-2, ma da questo momento in poi in vasca si vede solo la Pallanuoto Trieste. Le orchette cambiano decisamente ritmo: Rattelli si guadagna un rigore trasformato con freddezza da Lucrezia Cergol (3-2), la capocannoniere del campionato si mette in proprio per il gol del 4-2, Rattelli finalizza con la rete del 5-2 una pregevole azione corale, Guadagnin trova lo spiraglio giusto sul primo palo (6-2) e Beatrice Cergol in superiorità realizza il 7-2 di metà partita.
La Pallanuoto Trieste non molla la presa. In apertura di terza frazione un’attentissima Sara Ingannamorte sventa una controfuga “uno-contro-zero” e sul ribaltamento di fronte Klatowski scrive 8-2. La portoghese Braga centra il palo su tiro di rigore e nemmeno 60’’ dopo Lucrezia Cergol in controfuga sigilla il risultato sul 9-2. Parziale di 7-0 confezionato in meno di 10’ di gioco e gara in ghiaccio con un tempo di anticipo. Nella quarta frazione il Css torna a segnare con Russo in superiorità (9-3), Klatowski (sempre con l’uomo in più) risponde con il gol del 10-3 e nel finale le scaligere addolciscono un po’ il passivo. Trieste sbaglia due rigori con Rattelli e Favero, le ospiti vanno a segno con Braga e Dusi (su rigore). Ma la sostanza non cambia e le orchette possono festeggiare un successo davvero importante.

PALLANUOTO TRIESTE – CSS VERONA 10-5 (2-1; 5-1; 2-0; 1-3)

PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu, Favero, Gant, Klatowski 2, L. Cergol 3, B. Cergol 1, E. Ingannamorte 1, Guadagnin 1, Rattelli 2, Jankovic 1, Russignan, Krasti. All. I. Colautti
CSS VERONA: C. Mattioni, Castagnini, Cressoni, Russo 1, Borg 1, Peroni,  Braga 1, Carli, Dusi 1, Prandini, Carotenuto 1, S. Mattioni, Zingaropoli. All. Zaccaria
Arbitro: Ruscica
NOTE: uscita per limite di falli Russo (V) nel quarto periodo; nel terzo periodo Braga (V) ha sbagliato un rigore (palo), nel quarto periodo C. Mattioni (V) ha parato due rigori su Rattelli e Favero; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 2/6 + 3 rigori, Verona 1/4 + 2 rigori; spettatori 100 circa

 

comunicato stampa

Letto 158 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna