Giovedì, 08 Marzo 2018 13:25

Tuffi, Auber bronzo negli assoluti

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Gabriele Auber. Foto da Facebook Gabriele Auber. Foto da Facebook

Si è svolta la prima gara riservata alla categoria assoluti dell'anno, indicativa per le convocazioni ai prossimi campionati europei inglesi di luglio. 

La Trieste Tuffi, guidata dal tecnico spagnolo Emilio Vidal Ratia, ha presentato tre atleti che avevano raggiunto il punteggio minimo di qualificazione, Giorgia Schiavone, Gabriele Auber e Eduard Timbretti, l'ultimo acquisto della società triestina che ha ricominciato l'attività solo un mese fa dopo un'interruzione di oltre sei mesi.

Per Giorgia Schiavone due gare in programma, la piattaforma e il sincro 3 metri.  Nella prima l'atleta triestina ha inizialmente conquistato direttamente l'accesso alla finale con un ottimo punteggio, senza dover ricorrere alle semifinali.  Poi, in finale, ha stabilito il proprio record con 193 punti e si è classificata al settimo posto, miglior risultato di sempre per una gara assolta per lei che è gareggia ancora tra gli juniores.

Sempre la Schiavone, poi, ha preso parte alla gara sincro trampolino 3 metri, in coppia con Elisa Pizzini, della società Bentegod Verona; le sue atleta hanno gareggiato per la prima volta assieme e, tranne un errore nel doppio e mezzo indietro e una imperfezione nel doppio e mezzo avanti, hanno conquistato un settimo posto in finale che fa ben sperare per il futuro, vista anche la giovane età.

Gabriele Auber, invece, ha conquistato una prestigiosa medaglia di bronzo dal trampolino 3 metri, che lo tiene in corsa per uno dei due posti disponibili per la convocazione agli Europei.  Davanti a Auber solo il romano Lorenzo Marsaglia e il cosentino Giovanni Tocci.

Auber, poi, ha chiuso quinto la gara da 1 metro, commettendo due lievi errori in una gara di alto livello; per lui una prova d'appello a aprile, in occasione degli "assoluti" a Torino.

Per Eduard Timbretti il discorso è diverso.  Fermo per problemi inerenti al cambio di società (si è trasferito infatti in prestito dalla Blu 2006 di Torino alla Trieste Tuffi appena un mese fa), è ancora a corto dimpreparazione per una gara assolluta dove sono presenti tutti i migliori tuffatori italiani.  Ciononostante Timbretti ha gareggiato con intelligenza in tutte e tre le discipline con un programma facile ma ben eseguito.   Per lui un quattordicesimo poso da 1 metro e due semifinali da 3 metri e dalla piattaforma, che lo hanno classificato rispettivamente undicesimo e nono.

Ora l'attenzione del mondo dei tuffi si sposta a Trento, dove il 30 marzo si svolgerà la gara esordienti C3 e la Trieste Tuffi presenterà due atleti, Alice Vidoni e Francesco Fabro.

Letto 161 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi commenti agli articoli