Domenica, 29 Settembre 2019 22:29

Vela, a Barraonda il 36° Trofeo Due Castelli

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Barraonda in lotta con Fanatic Barraonda in lotta con Fanatic

“Barraonda” di Lucio Provvidenti, della Svoc di Monfalcone, ha vinto la 36.a edizione del Trofeo Due Castelli,

precedendo “Fanatic” di Alex Peresson, della Società Triestina Sport del Mare, dopo un testa a testa serrato dalla partenza davanti al castello di Duino fino al traguardo nelle acque prospicienti quello di Miramare. Al terzo posto si è piazzata “Tod-Zkb”, del Diporto Nautico Sistiana, con Alberto Leghissa ai comandi. La regata ha visto al via 145 barche (delle quali 125 hanno poi tagliato il traguardo), sfiorando quindi quota 150 che era il traguardo prefissato dagli organizzatori della Società Nautica Laguna e in parte è stata condizionata dalle condizioni meteo non particolarmente favorevoli per gareggiare. La partenza è infatti avvenuta con due ore buone di ritardo, aspettando un vento costante e disteso, ed il suo percorso è stato ridotto di un lato, visto il rischio di un calo del vento nel pomeriggio. Il percorso è stato quindi ridotto dalle 12 miglia originarie a 7 miglia e il traguardo previsto come di consueto a Duino è stato invece piazzato alla seconda boa, davanti a Miramare.
Ma non per questo la regata è stata meno interessante e combattuta. Perché verso le 13 si è alzato il vento di libeccio che ha raggiunto in pochi minuti un’intensità di circa 15 nodi, permettendo un “volo” rapido delle barche fino alla prima boa, piazzata circa 3 miglia al traverso di Miramare. Subito Barraonda e Fanatic hanno ingaggiato il loro duello, viaggiando a stretto contatto quasi come in un match race. Dietro di loro “Tod-Zkb” e quindi, a una certa distanza, la grande flotta delle barche “umane”. Il bel vento teso ha però iniziato a scemare subito dopo il passaggio dei migliori alla prima boa e a quel punto il Comitato di Regata, dopo aver controllato il bollettino meteo per il pomeriggio, ha deciso di accorciare il percorso per dare modo al maggior numero di imbarcazioni partecipanti di tagliare il traguardo.

Queste le prime dieci imbarcazioni giunte in tempo reale al traguardo.

1 – Barraonda (Lucio Provvidenti, Società Vela Oscar Cosulich)
2 – Fanatic (Alex Peresson, Società Triestina Sport del Mare)
3 – Tod-Zkb (Alberto Leghissa, Diporto Nautico Sistiana)
4 – No Name 3 (Sebastiano Ciato, PDM Padova)
5 – Furietta (Giampaolo Fontana, Società Nautica Laguna)
6 – Esco Matto No Limits (Cristian Babich, L.N.I. Trieste)
7 – Enterprise (Paolo Tavian, Yc Portopiccolo)
8 – Mataran MK3 (Paolo Nordera, Yc Hannibal)
9 – Tiburon (Renzo Iuretigh, Sistiana 89)
10 – Columbia (Natale Camerotto, Diporto Nautico Sistiana).
Le premiazioni avranno luogo il prossimo 25 ottobre al castello di Duino.

Letto 23 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli