Sabato, 16 Febbraio 2019 22:50

Next Gen Cup 2019, Alma battuta in semifinale da Reggio Emilia

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Matteo Schina con la maglia della prima squadra Matteo Schina con la maglia della prima squadra

La Grissin Bon Reggio Emilia va in finale alla Next Gen Cup 2019 insieme a Trento:

l’Alma Pallacanestro Trieste di coach Alessandro Nocera lotta alla grande contro i reggiani, alla fine però vittoriosi con il risultato di 71 - 75.


Fin dall’inizio è evidente il predominio in quanto ad atletismo, a favore di Reggio Emilia: Cipolla (6 punti e 7 rimbalzi nel primo quarto) colleziona punti e carambole e propizia l’allungo a +5 degli emiliani. La tripla di Schina avvicina i biancorossi e, in un primo periodo caratterizzato da bassi punteggio e percentuali, sono i reggiani a condurre di un possesso pieno, riuscendo a limitare bene Deangeli in post. Durante la seconda frazione, Reggio prova a scappare: la difesa di Cattaruzza ed un Castellino che si prende sulle spalle l’attacco dell’Alma, però, propiziano il pareggio. Quando Dellosto(5/10 da due, 2/7 da tre, 1/2 ai liberi, 12 rimbalzi), Besozzi e Porfilio trovano l’ispirazione, però, sono guai: i ragazzi di Nocera eccedono in qualche individualismo di troppo e la coppia Cipolla - Dellosto punisce Trieste, dando agli emiliani un margine in doppia cifra al 20’ (29 - 40).


In apertura di terzo periodo, coach Nocera prova la mossa della difesa a zona: Reggio Emilia, però, è brava a ribaltare il lato e girare la palla e, con uno 0 - 6, arriva il massimo vantaggio sul 29 - 46. Time out Alma, i biancorossi riescono a reagire ancora una volta con una gran prova di squadra: svantaggio parzialmente limato, ma un paio di palle perse costano care a Deangeli e compagni, che sono sotto 44 - 58 a fine terzo periodo. L’ultimo quarto inizia con i triestini sempre a zona, Giannini colpisce da tre (47 - 60), ma a questo punto inizia l’esaltante rimonta targata Alma con Deangeli (8/15 da due, 2/5 da tre, 7/8 ai liberi, 12 rimbalzi, 6 falli subiti) ed un fondamentale Andrea Sala: due triple del piccolo triestino danno ossigeno all’attacco di Trieste, che si appoggia alla monumentale prova dell’ala classe 2000. L’Alma arriva fino al 66  - 68 a un minuto dalla fine, ma la seconda bomba di Nicolò Dellosto punisce definitivamente i biancorossi, che chiudono comunque alla grande un’avventura decisamente da ricordare.


Il tabellino


PALLACANESTRO TRIESTE - REGGIO EMILIA   71 - 75

Alma Pallacanestro Trieste: Deangeli 29, Milic 4, Comelli 8, Schina 14, Sala 6, Giustolisi 2, Lessing ne, Cattaruzza, Castellino 4, Antonio 2, Pieri, Arnaldo 2.
Grissin Bon Reggio Emilia: Cipolla 12, Bertolini 4, Dellosto 17, Giannini 9, Porfilio 15, Diouf 8, Besozzi 4, Castagnetti ne, Zampogna 4, Pellicciari 2, Sow, Maddaloni.
Parziali: 13-16; 29-40; 44-58

Questi i tabellini invece delle tre gare vinte dai triestini nel girone

CANTU’ - PALLACANESTRO TRIESTE   52 - 69
Red October Cantù: Procida 11, Arienti 13, Marazzi 2, Nasini 10, Ziviani 7, Cucchiaro 2, Quarta 1, Boev 2, Mirkovski, Di 4, Gatti, Lanzi.
Alma Pallacanestro Trieste: Giustolisi 8, Schina 5, Arnaldo 14, Comelli 4, Antonio 2, Cattaruzza ne, Lessing ne, Carlino 6, Sala ne, Deangeli 16, Pieri, Castellino 14.
Parziali: 7-21; 16-40; 37-51

PESARO - PALLACANESTRO TRIESTE   54 - 56
VL Papalini Pesaro: Bonci 3, Conti 22, Calbini 3, Seck 4, Alessandrini 12, Sgueglia ne, Felici 4, Tognacci 4, Magi 2, Pensalfini, Gulini ne, Mujakovic.
Alma Pallacanestro Trieste: Deangeli 6, Giustolisi 3, Milic 4, Schina 20, Cattaruzza 9, Pieri 2, Lessing ne, Antonio, Sala ne, Arnaldo 8, Castellino 2, Comelli 2.
Parziali: 14-14; 36-27; 43-46

 

PISTOIA - PALLACANESTRO TRIESTE   62 - 71
Officina Fattori Pistoia: Drocker 13, Mangani ne, Udom 5, Mati, Lovino ne, Cannone 4, Riismaa 3, Querci 11, Pistolesi 6, Di Sacco ne, Ani 8, Del Chiaro 12.
Alma Pallacanestro Trieste: Deangeli 11, Schina 6, Comelli 2, Castellino 2, Carlino 24, Arnaldo 3, Sala, Milic 1, Antonio 6, Lessing ne, Cattaruzza 6, Pieri 10.
Parziali: 22-19; 29-34; 52-54

Letto 207 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli