Sabato, 04 Aprile 2015 22:14

La Pallacanestro Trieste stecca la gara che vale la stagione, play-off vicini per Mantova

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Una fase della gara d'andata Una fase della gara d'andata
All'andata, era il 21 dicembre, la Pallacanestro Trieste vinse di un punto al supplementare

contro Mantova e trascorse così un buon Natale. Al ritorno gara alla vigilia di un'altra festa, stavolta la spunta la formazione virgiliana che così passa una gran bella Pasqua. Già, perché a due turni dal termine ora è proprio Mantova ad essere la grande favorita per l'ottavo posto, l'ultimo che manda ai play-off. La compagine di Dalmasson è sempre sotto nel punteggio arrivando anche a meno tredici al termine del terzo quarto. Una frazione da minibasket con dei punteggi bassissimi da ambo le parti. Una sconfitta pesantissima per Trieste perché ora diventa nona e potrebbe anche non bastare due vittorie, la prima comunque da cogliere assolutamente domenica prossima contro Jesi. Marchigiani ultimi sino a prima di questo turno e poi capaci di vincere nettamente contro Trapani.

Per Mantova quella contro Trieste era l'ultima chiamata, se perdeva usciva dalla lotta e dava ai giuliani la certezza dei play-off. In 40' insomma si è capovolto tutto con la differenza canestri quindi a favore dei lombardi. Che possa essere una gara difficile, gli ospiti lo capiscono nel primo quarto. I padroni di casa li mettono in difficoltà con i loro centimetri e la loro maggiore intensità. I ragazzi di Eugenio Dalmasson non riescono a trovare il passo giusto, in primis al tiro (percentuali sicuramente incolori) e il solo Halloway appare ispirato con continuità.

Parziale repentino di 5-0 da parte dei virgiliani, Trieste accorcia sul 5-4 e poi i biancorossi di Alberto Morea ri-allungano con determinazione, tanto da chiudere i primi 10' sul 26-14. Nel secondo periodo di gioco gli ospiti si scuotono in difesa, dove serrano le maglie, ma sprecano alcune buone occasioni in attacco (la serata non troppo ispirata di Tonut e Grayson non agevola la vena realizzativa dei giuliani) e pertanto il più combattuto secondo round porta le due duellanti all'intervallo sul 34-25. Nel terzo quarto Trieste perde qualche palla di troppo e Mantova si fa preferire pur non brillando. 10-6 è il parziale della frazione per un complessivo 44-31. Il team del capoluogo Fvg non riparte bene dopo gli ultimi 2' di pausa, continuando a "farsi scappare" alcuni palloni preziosi, ma due bombe consecutive di Carra (mentre la terza non va) dà la scossa ai triestini, che poi si fa trascinare da Grayson (una conclusione da due e una da tre in successione) per giungere sul -2 a 1'40" dalla fine (52-50). Gli sconfitti sembrano poter pensare al colpaccio, ma Mantova - pur non precisissima - riesce a piazzare gli ultimi colpi vincenti grazie ai secondi tiri favoriti dai recuperi di palle vaganti.

Il tabellino.


DINAMICA MANTOVA               59
PALLACANESTRO TRIESTE    52

(26-14, 34-25, 44-31)
DINAMICA MANTOVA: Gaddefors 5, Fultz 14, Grande 3, Wojciechowski 13, Amoroso 10, Mazic n.e., Moraschini 8, Stanzani n.e., Landi 6, Maccaferri. Coach Morea
PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Tonut 4, Grayson 9, Candussi, Carra 6, Holloway 23, Coronica 2, Fossati, Mastrangelo n.e., Marini 2, Prandin 6. Coach Dalmasson
ARBITRI: Materdomini di Grottaglie (Taranto), Di Toro di Perugia e Ascione di Caserta.

Letto 454 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli