Domenica, 06 Marzo 2011 20:59

A dilettanti, l'Acegas doma Osimo nel finale

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Coach Dalmasson Coach Dalmasson

Bella vittoria per l'Acegas Aps, che al PalaTrieste

ha superato l'Edilcost Osimo 85-63. Punteggio finale della gara che non racconta tutta la verità, infatti i triestini per i primi tre quarti hanno lottato alla pari con la formazione avversaria, e solo nel quarto periodo hanno trovato il break che ha chiuso la partita.

Trieste ha indisponibili tre playmaker, Busca, Ruzzier e Scutiero. Al fianco di Contento come regista viene quindi schierato Bonetta. Assente anche Magro, nei dieci trova posto per la prima volta Luca Sauro. Osimo inizia bene, tenendo il vantaggio fino al 7-8, poi l'Acegas con Contento e Colli infila un 5-0 che la porta sul 12-8. Ancora gli ospiti rimontano sul 12-13, poi le squadre si rimpallano il vantaggio senza mai riuscire a prendere un vantaggio superiore a un possesso, e dopo un canestro di Colli è Di Capua a realizzare il libero del 18-18 finale del primo quarto.

L'Edilcost trova una prima metà di secondo quarto più che positiva, caratterizzata da un parziale di 4-14 che fa sprofondare Trieste a - 10 (22-32). La squadra di casa riesce a produrre una reazione importante, che coach Vandoni tenta vanamente di interrompere con un timeout. Segnano Maiocco, Raspino, Moruzzi, Colli e Bonetta, e il controparziale di 12-2 è cosa fatta: si ritorna quindi in parità a quota 34. Allo scadere del tempo Ghedini trova la bomba che rompe l'equilibrio e dà a Osimo il vantaggio (34-37) al termine del secondo periodo.

Osimo apre il terzo periodo andando a + 5 (34-39), ma l'Acegas è ancora brava a rimontare. E' di 15-2 il parziale che consente ai biancorossi di andare a + 8 sul 49-41, con Contento grande protagonista (8 punti segnati). Trieste non sfrutta a dovere due falli antisportivi fischiati alla squadra ospite, che riesce a riavvicinarsi fino al - 3 (51-48). Il finale di quarto è tutto di marca triestina, con Maiocco e Raspino che riportano la loro squadra fino a + 7 (56-49).

La partita si decide nei primi minuti del quarto periodo, che Trieste apre con un 9-0 (4 punti di Raspino, 2 di Moruzzi e una tripla di capitan Bocchini) volando fino al + 16 (65-49). Osimo non è mai doma e rientra a - 12, ma viene condannata alla sconfitta da Raspino e Vidani, che segna tre bombe consecutive, che mettono la parola fine alla gara mandando l'Acegas oltre i 20 punti di vantaggio. Nel finale grande applauso del PalaTrieste per l'esordio assoluto con la prima squadra di Sauro (17 anni), giusta conclusione per una partita che Trieste porta a casa nonostante le numerose assenze e le grandi difficoltà ad allenarsi al completo dell'ultima settimana.

Coach Eugenio Dalmasson ha analizzato così la partita in sala stampa: "E' stata una gara in cui abbiamo sofferto, così come aveva sofferto Piacenza contro Osimo la settimana scorsa. Abbiamo incontrato delle difficoltà comprensibili se si considera che abbiamo dovuto fare a meno di ben tre giocatori in un ruolo fondamentale come quello del playmaker, proprio nel momento in cui Scutiero e Ruzzier stavano prendendo fiducia. Purtroppo con tutte queste assenze ci ritroviamo a tre quarti della stagione a dover costruire come se fosse il primo giorno. La situazione è questa e dobbiamo adattarci cercando ogni settimana equilibri nuovi. Oggi serviva una reazione che andasse oltre l'aspetto tecnico, e dopo i primi due quarti in cui siamo stati tesi e abbiamo giocato con poca lucidità, abbiamo trovato una seconda parte di gara in cui è cambiata la fluidità del nostro gioco e questo ha influenzato anche le percentuali di tiro. Infine voglio sottolineare l'importanza dell'esordio in prima squadra di altri due giovani triestini, segnale del buon lavoro che svolge il nostro settore giovanile."

ACEGAS APS TRIESTE: Vidani 13, Bonetta 6, Raspino 21, Bocchini 3, Maiocco 6, Colli 11, Moruzzi 7, Benfatto 6, Sauro, Contento 12. All. Dalmasson

EDILCOST OSIMO: Gasparri, Ghedini 13, Rinaldi 9, Di Capua 16, Verri 4, Gaeta 8, Bastoni 4, Dolic 9, Soricetti ne, Delli Carri. All. Vandoni

 

dal sito della Pallacanestro Trieste

Letto 728 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli