Domenica, 28 Novembre 2010 20:47

Acegas, a Osimo sconfitta dall'ultima della classe

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sconfitta esterna per l'Acegas Aps Trieste, battuta

dall'Edilcost Osimo con il punteggio di 83-73.

La squadra triestina inizia la partita con in campo Busca, Moruzzi, Raspino, Maiocco e Benfatto. I padroni di casa rispondono con Di Capua, Delli Carri, Rinaldi, Bastoni e Gaeta.

 

Dopo il primo vantaggio di Osimo (3-2), Trieste parte subito bene con un parziale di 0-8 che costringe il coach marchigiano a chiamare timeout sul 3-10. Trieste con Raspino e Benfatto mantiene le sette lunghezze di vantaggio (11-18) e negli ultimi tre minuti e mezzo del quarto piazza un secondo scatto con un break di 2-10 suggellato da una tripla di capitan Bocchini e da tre tiri liberi realizzati da Moruzzi (13-28). I padroni di casa, con Gaeta già gravato di 3 falli, provano una timida reazione ma l'Acegas allo scadere del tempo ha tredici punti di margine (18-31).

 

L'Edilcost parte bene nel secondo quarto tornando a – 8 (23-31). Coach Dalmasson con un timeout prova a interrompere l'emorragia, ottenendo il risultato di tornare a + 12 (23-35 con due liberi di Benfatto, 15 punti nei primi 20 minuti di gioco). Ancora Benfatto e Maiocco mantengono inalterato il divario a due minuti dalla fine (29-41). Osimo nell'ultima parte del periodo infila un 6-0 che la fa rientrare pienamente in partita, andando all'intervallo lungo con soli sei punti da recuperare (35-41).

 

Il momento di difficoltà triestino prosegue anche in avvio di terzo quarto, con Osimo che raggiunge e sorpassa l'Acegas (43-41, 12-0 di parziale a cavallo dell'intervallo). Bocchini ferma l'ondata della squadra di casa con una tripla (43-44), ma Osimo controbatte con quattro punti consecutivi che la portano a + 3 (47-44). Trieste reagisce bene in questa fase, con un break di 0-7 che la manda a quattro punti di vantaggio (47-51). Il finale di frazione dei padroni di casa è arrembante e Trieste non riesce ad opporre resistenza, incassando un 10-2 che alla sirena fissa il punteggio sul 57-53 (solo 22 i punti segnati da Trieste in venti minuti).

 

L'ultimo quarto di gioco inizia bene per i colori biancorossi con tre punti di Colli che riavvicinano Trieste a – 1 (57-56). Osimo però è pronta nella risposta tornando prima a + 4 (63-59), poi a + 7 (66-59) a sei minuti e mezzo dalla fine. L'Acegas rientra a – 4 e si mantiene a galla con due triple di Maiocco e un canestro di Moruzzi che riduce le distanze a soli due punti (69-67). Nel momento decisivo i padroni di casa infilano sei punti consecutivi allungando a + 8 (75-67), allungo che decide la partita. Infatti Trieste prova a rientrare con Benfatto e una tripla di Busca, ma il tempo a disposizione è poco e consente a Osimo di gestire la situazione e di aggiudicarsi l'incontro con dieci punti di vantaggio.

 

“In questa partita la differenza clamorosa tra le due squadre è stata determinata dalla voglia e dall'approccio mentale” ha commentato coach Dalmasson dopo la partita, “loro hanno buttato in campo tutto quello che avevano per vincere la gara, noi invece abbiamo giocato in punta di piedi. Nello sport è giusto che vinca chi sa soffrire, e noi non siamo stati pronti e all'altezza della situazione, non mettendo in campo le qualità necessarie a portare a casa l'incontro.”

 

ACEGAS APS TRIESTE: Vidani, Busca 3, Raspino 5, Bocchini 14, Maiocco 14, Colli 3, Moruzzi 15, Benfatto 18, Magro, Contento 1. All. Dalmasson

 

dal sito della Pallacanestro Trieste

 

Letto 662 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli