Domenica, 24 Novembre 2013 21:30

Acegas a Torino, Carra allo scadere firma l'impresa: violato il parquet della capolista

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Hoover in palleggio: 23 punti per lui a Torino Hoover in palleggio: 23 punti per lui a Torino
Dopo cinque sconfitte di fila, la Pallacanestro Trieste 2004 torna alla vittoria
sbancando il Palaruffini di Torino: finisce 84-85 contro la Manital, in una gara dove la formazione di Eugenio Dalmasson ha avuto il merito di rimanere sempre incollata a una delle capoliste del torneo, riuscendo poi nei secondi finali del match a trovare l'azione vincente con Carra. Il canestro a fil di sirena da parte del capitano biancorosso ha infatti permesso ai giuliani di ritrovare l'appuntamento con i due punti, nonchè di chiudere un ciclo negativo in campionato che durava da più di un mese.

Trieste inizia molto bene il match, subito a segno con una tripla di Candussi, bissata dalla conclusione pesante di Hoover e da un contropiede vincente di Carra. Gli ospiti vanno in vantaggio anche di dieci lunghezze (7-17 al 7'), la Manital fa fatica a realizzare nella prima parte del quarto, andando poi a infilare il break di 9-0 con Amoroso, Gergati ed Evangelisti nella seconda metà di frazione (16-17 al 10').

I biancorossi tornano a +6 con un'altra bomba imbucata da Hoover e, un minuto pià tardi, col tap-in di Fossati. I piemontesi si ritrovano a stretto contatto giuliano con le realizzazioni di Mancinelli (28-29 al 15'), mettendo successivamente la testa avanti per la prima volta nella gara con Wojciechowski. I tre liberi segnati da Hoover permettono a Trieste di tornare in vantaggio (31-34), ma su sponda torinese è nuovamente il giocatore polacco a riequilibrare completamente il punteggio. Nel testa a testa sino alla seconda sirena, Torino si dimostra offensivamente più efficace degli ospiti, grazie anche ai 15 punti sin lì siglati da Gergati (44-40 a metà gara, massimo vantaggio interno dei primi venti minuti).

La Manital si spinge sul +8 a inizio terzo quarto (51-43), dal canto suo la Pallacanestro Trieste 2004 cerca di restare in scia con i giochi di Diliegro e Carra, con quest'ultimo anche efficace dalla lunga distanza assieme a Candussi. E' quindi Harris a riequilibrare nuovamente la partita a quota 55, per una formazione biancorossa che riesce anche a tornare in vantaggio di due lunghezze, prima di subìre il repentino ritorno di fiamma piemontese che, con 7 punti di fila, allunga nel finale di frazione (64-57).

L'equilibrio permane sino alla sirena conclusiva: Diliegro segna in apertura di ultimo quarto, Hoover dà poi il -2 grazie a un tiro da tre (64-62): è lo stesso giocatore americano, assieme a un gioco da tre punti di Carra, a mantenere in scia la formazione giuliana (68-67 a sette dalla fine). In un finale palpitante, Trieste mantiene la calma e costringe gli avversari all'arrivo in volata: Hoover piazza una nuova tripla a 50'' dalla fine, mentre sul lato opposto la Manital dimostra mani fredde ai liberi (0/2 di Chessa, 1/2 di Evangelisti a 20'' dal termine). Sul +2 interno, è ancora Hoover a realizzare, regalando il pareggio agli ospiti sull'83-83: in una nuova gita dalla linea della carità, Torino mette un solo punto a segno con Gergati, a 7'' dalla sirena finale. Nel capovolgimento di fronte, il coast-to-coast di Marco Carra permette a Trieste di fissare il risultato sull'84-85, per una vittoria importante ai fini del morale e della classifica.

Manital Torino-Pallacanestro Trieste 2004 84-85 (16-17, 44-40, 64-57)
Manital Torino: Stojkov 1, Mancinelli 5, Evangelisti 6, Chessa 4, Baldasso n.e., Sandri 8, Amoroso 16, Mascolo n.e., Wojciechowski 20, Gergati 24. All. Pillastrini
Pallacanestro Trieste 2004: Hoover 23, Fossati 4, Tonut, Harris 11, Mastrangelo, Ruzzier 7, Diliegro 15, Candussi 11, Carra 14, Urbani n.e.. All. Dalmasson

Dal sito della Pallacanestro Trieste
Letto 610 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli