Sabato, 12 Febbraio 2011 23:04

Acegas, altra sconfitta: a Omegna è fatale il terzo quarto.

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
L'Acegas Aps torna sconfitta da Omegna,
dove i padroni di casa della Paffoni hanno battuto la squadra biancorossa 74-63. Trieste è rimasta in partita nei primi due quarti, mentre nella seconda parte della gara i piemontesi hanno preso vantaggio sfruttando tra l'altro una grande serata dei suoi giocatori al tiro da 3, non lasciando possibilità di rimonta ai giuliani, che sono stati capaci di rientare soltanto a -9 prima di cedere definitivamente alla squadra di coach Zanchi.


Nella formazione triestina, ferma restando l'assenza di Bocchini, torna indisponibile Vidani, sostituito da Coronica. Omegna apre con due punti di Rossi, a cui risponde Busca con canestro più libero supplementare (2-3). Benfatto mantiene il + 1 Trieste sul 4-5, poi i padroni di casa segnano cinque punti consecutivi andando sul 9-5. Entra in scena a questo punto Magro, che segna tre canestri uno dopo l'altro portando i suoi avanti sul 9-11. Omegna con Rossi e Ammannato dalla lunetta torna in vantaggio (13-12) ma nell'ultima azione del quarto Scutiero segna il canestro del + 1 (13-14).


Il secondo periodo inizia con una tripla di Saccaggi (16-14) a cui Raspino risponde con un'altra conclusione dalla lunga distanza. Ancora il numero 7 biancorosso segna i due liberi del 18-19, poi però la squadra triestina deve subire un parziale di 8-2 che porta la squadra piemontese a 5 punti di vantaggio (26-21). Il break della Paffoni viene stoppato da una tripla di Coronica, appena entrato in campo (26-24), poi Benfatto e Busca con due liberi riavvicinano Trieste fino al -1 (29-28), scarto che rimane invariato fino all'ultimo minuto, quando Picazio mette la bomba del + 4 Omegna per il 34-30 su cui si va all'intervallo lungo.


L'Acegas inizia molto male la terza frazione, subendo un parziale di 7-1 nei primi quattro minuti, con la squadra di casa che va a + 10 (41-31). Benfatto e Coronica con un tiro da tre accorciano le distanze riportando Trieste a -8 (43-35), ma negli ultimi tre minuti i biancorossi subiscono un break di 13-5, e Omegna vola a sedici punti di vantaggio (56-40). Nel finale Contento e Benfatto con due liberi a testa determinano il -12 biancorosso sul 56-44, punteggio finale del terzo quarto.


In avvio di ultima frazione Raspino segna il canestro del – 10 (56-46), a cui Omegna risponde subito con una tripla (59-46). Ancora Raspino insieme a Maiocco che si sblocca dopo non aver segnato nei primi tre quarti, portano Trieste ad avere 9 punti da recuperare (61-52) a cinque minuti dalla fine. La Paffoni però rompe i sogni di rimonta biancorossi con 6 punti in fila ritornando a + 15 (67-52). La formazione biancorossa riesce a rientrare solo a -11, prima sul 67-56 e poi sul 71-60, ma senza impensierire più di tanto Omegna, che gestisce il vantaggio fino alla sirena finale.


Questo il commento di coach Eugenio Dalmasson nel dopo partita: “Anche stasera abbiamo fatto molta fatica a fare canestro, soprattutto nella parte finale siamo andati incontro ad un calo mentale e fisico non concepibile. Purtroppo per vincere le parte non basta giocare bene solo nel primo quarto, bisogna tenere fino alla fine e oggi anche da parte dei giocatori pù esperti nel finale c'è stato un calo clamoroso che non ci ha fatto finire la partita come avremmo dovuto. C'è anche da ripetere che ormai da mesi siamo in difficoltà specialmente nel reparto degli esterni, anche stasera ci sono mancati Bocchini e Vidani e abbiamo affrontato giocatori esperti come Carra con i ragazzi più giovani. Questi siamo e questo è il valore che la squadra può esprimere in questo momento, in cui non siamo competitivi e faremmo fatica con qualunque avversario. Oltretutto in queste ultime tre partite abbiamo affrontato squadre che, oltre ad essere più in forma di noi, sono anche più forti di noi per valore assoluto. Ora dobbiamo andare avanti senza guardare la classifica, ma pensando a risolvere i problemi che abbiamo, cercando di migliorare nel rendimento individuale e di squadra, per ricostruirci sia tecnicamente che mentalmente.”


PAFFONI OMEGNA: Picazio 5, Kuschev ne, Bloise ne, Zaccariello 6, Ammannato 12, Ferraro 5, Carra 16, Marcante 4, Rossi 16, Saccaggi 10. All. Zanchi

ACEGAS APS TRIESTE: Busca 7, Scutiero 2, Raspino 13, Maiocco 7, Colli, Moruzzi, Coronica 8, Benfatto 12, Magro 12, Contento 2. All. Dalmasson


Dal sito della Pallacanestro Trieste
Letto 764 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli