Domenica, 15 Aprile 2012 19:33

Acegas batte Matera e chiude prima il girone

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Coach Eugenio Dalmasson Coach Eugenio Dalmasson

Nel giorno del ritorno al PalaTrieste (riempito da 2.500 spettatori) dopo l'esilio al PalaChiarbola

a seguito della morte di un operaio quattro mesi fa in occasione dei preparativi per il concerto - poi slittato - di Jovanotti, un'Acegas Aps/Pallacanestro Trieste dai due volti ha la meglio sulla Bawer Matera. I lucani si presentano con un assetto piccolo e veloce e con una difesa a uomo. Non mostrano timori reverenziali, pur essendo alle prese con un testa-coda decisivo per le sorti della post-season (loro a caccia della salvezza e i padroni di casa alla ricerca del primo posto nel girone). Primo quarto a viso aperto e su buoni ritmi con i locali avanti nel punteggio grazie a una discreta mano nel tiro - anche da tre - e ospiti abili nel rispondere colpo su colpo e a sfruttare gli errori difensivi alabardati così da restare alla ruota degli avversari. Il massimo vantaggio di Trieste, mangiatasi un paio di azioni in velocità, arriva proprio allo scadere con il +6, che chiudere i primi dieci minuti. Nel secondo round gli ospiti incontrano, invece, delle difficoltà ad andare a canestro al cospetto di un team più rilassato, ispirato nella manovra e un po' più preciso alla battuta, due aspetti che gli permettono di allungare il passo.

Sul 34-22 la formazione di coach Ponticiello passa a zona e si ritrova subito sotto di 14 lunghezze (36-22). Matera accorcia di due, ma Trieste ri-allunga fino al 42-26, che resta tale alla chiusura del primo tempo. Nel terzo set (contorta qualche fischiata arbitrale) l'intensità agonistica si abbassa, Trieste è meno produttiva a livello di punti segnati e gli sconfitti riescono a ridurre le distanze dal -17 al -7 grazie ad un parziale di 21-13 dovuto sia alla concentrazione mantenuta malgrado il passivo accumulato sia a un tiro migliore. Fatto che toglie sicurezza agli antagonisti. Matera ci crede e - considerati pure gli altri risultati - si gioca le sue ultime carte a disposizione nell'ultimo quarto (poco spettacolare come il precedente), ma Trieste - pur non brillando - riesce a tenere botta, stringendo i denti e trovando i canestri giusti grazie all'inserimento dei veterani.

Il giovane Daniele Mastrangelo si è messo in luce tra le fila della Pallacanestro Trieste col +17 di valutazione commenta: "Siamo veramente stanchi, ma contenti per il primo posto. Ora dovremo sfruttare la pausa al meglio per allenarci e ricariche le pile. Sono soddisfatto sia di quanto fatto dalla squadra sia a livello personale in un campionato in cui è stato concesso ampio spazio ai giovani. E noi giovani siamo stati aiutati dai vecchi".

Il general manager Dario Bocchini: "Il pubblico va ringraziato per il tifo, mai mancato nei momenti decisivi, e adesso dobbiamo girare pagina perchè i play-off sono un altro mondo. Il calo del secondo tempo contro Matera? Fisiologico vista anche la pausa di Pasqua, ma va tenuto conto anche che Matera è una squadra ostica e ha ottenuto alcuni risultati di prestigio". Infine il coach dei giuliani Eugenio Dalmasson: "La nostra partita contava più di quella di Trento-Napoli e abbiamo vinto l'ennesima battaglia. Abbiamo confermato tutte le nostre qualità contro una Matera, che si è giocata il tutto per tutto. Abbiamo anche dei limiti e avremo bisogno di un pubblico ancora più numeroso e caloroso (cosa nelle corde di una Trieste affamata di basket) per fare bene ai play-off e far venire le ottime qualità morali del gruppo, in cui ci sono molti giovani. Il connubio pubblico-squadra sarà decisivo perchè tutti hanno dieci giocatori, ma nessuno ha un tifo così. Solo Trieste può portare cinquemila spettatori al palazzo e saranno loro a fare la differenza perchè i giocatori di per sè hanno la voglia di fare bene. Noi, da parte nostra, dovremo prepararci al meglio per i play-off, puntando sul recupero degli infortunati e sul mantenimento di una condizione ottimale anche col caldo". Il tabellino.
ACEGAS APS/PALLACANESTRO TRIESTE 73
BAWER OLIMPIA BASKET MATERA 62

ACEGAS APS/PALLACANESTRO TRIESTE: Moruzzi 12, Mastrangelo 9, Ferraro 9, Ruzzier 6, Gandini 11, Carra 13, Zaccariello 2, Maganza 6, Zecchin 4, Scutiero 1. All. Dalmasson
BAWER OLIMPIA BASKET MATERA: Vico 8, Cantagalli 16, Lagioia 12, Grappassonni 13, Tardito 4, Pilotti 4, Martone 2, Aprea 3, Castoro, Centrone n.e. All. Ponticiello
ARBITRI: Colasanti di Firenze e De Rosas di Santa Teresa di Gallura (Sassari).
NOTE Quarti: 22-16, 42-26, 55-47.

Letto 708 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli