Domenica, 04 Dicembre 2011 20:29

Acegas, battuto il Ticino di De Pol

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Marco Carra Marco Carra

L'Acegas Aps riscatta la sconfitta di Treviglio e torna alla vittoria, superando 72-60 la Sbs Castelletto

allenata da un triestino doc come Sandro De Pol. I biancorossi sono stati sempre in vantaggio lungo tutto l'arco dell'incontro, e nella parte finale sono stati bravi a contenere la possibile rimonta della formazione ospite.
Due assenze importanti, una per parte: Trieste deve rinunciare ancora a capitan Moruzzi, e schiera quindi un quintetto con Ruzzier, Carra, Zaccariello, Ferraro e Gandini. Nella formazione piemontese manca invece Ferrarese, e lo starting five è formato da Dri, Iannone, Raminelli, Cotani e Cucinelli.
Parte a razzo la squadra biancorossa, che dopo due minuti e mezzo è già avanti 8-2, gli ospiti tornano a - 3 (11-8), e dopo un nuovo tentativo di fuga triestina sul 15-8, la Sbs rientra a - 5 (15-10). Da questo momento fino a fine quarto Trieste infila un break di 13-3 che si apre con una tripla di Ruzzier e si chiude con due punti di Mastrangelo, per il 28-13 finale del primo quarto.
L'Acegas inizia meglio anche la seconda frazione, Gandini segna cinque punti in fila per il + 18 (33-15). Castelletto rialza però la testa e con un parziale di 2-10 riesce a piccoli passi a riavvicinarsi fino a - 8 (35-27). I padroni di casa non stanno a guardare e replicano con un 7-2 (tripla di Scutiero e 4 punti di Ferraro), chiudendo la prima parte di gara con tredici punti di vantaggio.
Il rientro in campo dei giocatori di coach Dalmasson è importante, Carra e Ruzzier segnano da 3 regalando alla loro squadra il massimo vantaggio sul + 19 (48-29). In tutto il terzo quarto Trieste mantiene il suo vantaggio in doppia cifra, e va all'ultimo intervallo con quindici lunghezze di margine sulla squadra avversaria (55-40).
Il quarto periodo vede Castelletto iniziare una lenta rimonta, gli ospiti ricuciono lo strappo fino al - 8 (59-51), subito ricacciati indietro da un tiro dalla lunga distanza di Zaccariello (62-51). L'ultimo tentativo di ribaltare la partita da parte dei ragazzi di coach De Pol li porta a -8 (66-58) a poco meno di due minuti dalla fine. Ferraro subito dopo ristabilisce il + 10 triestino, e nell'ultimo minuto il capitano di giornata Carra suggella con una tripla il successo triestino.
In sala stampa è l'assistente allenatore biancorosso Stefano Comuzzo a commentare la gara: "Questa sera abbiamo trovato difficoltà contro la loro difesa a zona, ma siamo stati bravi ad avere pazienza cercando di avvicinarci a canestro in un momento in cui non riuscivamo a trovare il ritmo nel tiro da lontano. Il punto fondamentale però è che abbiamo tenuto bene in difesa, tenendo a 60 punti una squadra come Castelletto che nelle ultime gare aveva segnato di più, e che anche questa sera nonostante un'assenza importante ha giocato bene e con grande fiducia. Voglio fare i miei complimenti ai nostri giovani per il contributo che anche in questa partita sono stati capaci di dare, e che è frutto di un duro lavoro che hanno svolto in questi anni nel settore giovanile, crescendo e guadagnando fiducia e di conseguenza minutaggio in campo. Non è facile di questi tempi trovare dei ragazzi così disponibili a lavorare sodo, e i loro miglioramenti non possono che renderci molto contenti".

ACEGAS APS TRIESTE: Scutiero 5, Zaccariello 5, Bonetta 2, Mastrangelo 2, Ruzzier 12, Maganza, Ferraro 19, Carra 18, Gandini 9, Zecchin. All. Dalmasson
SBS CASTELLETTO: Marmugi 3, Dri 11, Piazza 2, Iannone 12, Cucinelli 4, Raminelli 18, Bertona ne, Terzaghi, Cotani 10, Appendini. All. De Pol

 

dal sito della Pallacanestro Trieste

Letto 573 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli