Domenica, 13 Novembre 2011 20:00

Acegas e Jadran: due vittorie

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Due vittorie nel pomeriggio. La Pallacanestro Trieste supera Firenze

mentre lo Jadran nella DNC vince a Pordenone. 

 

 

DNA

 

ACEGAS APS/PALLACANESTRO TRIESTE 85
BRANDINI CLAAG FIRENZE 71

ACEGAS APS/PALLACANESTRO TRIESTE: Zaccariello 12, Gandini 15, Moruzzi 6, Carra 17, Ferraro 4, Mastrangelo 13, Ruzzier 3, Scutiero 10, Zecchin 5, Maganza. Coach Dalmasson
BRANDINI CLAAG FIRENZE: Rabaglietti 25, Amici 5, Spizzichini 18, Scodavolpe 3, Fabiani 2, Giampaoli 8, Monaldi 3, Capitanelli 7, Rotella, Beconcini n.e. Coach Paolini.
ARBITRI: Caforio di Brindisi e Lo Scalzo di Potenza.
NOTE Quarti: 15-12, 21-19, 21-15, 28-25. Tiri da 2: Trieste 16/31, Firenze 19/40. Tiri da 3: Trieste 8/19, Firenze 6/16. Tiri liberi: Trieste 29/33, Firenze 15/20. Uscito per 5 falli: Rabaglietto.

Seconda vittoria consecutiva per l'Acegas Aps, ancora una volta tra le mura amiche. Questa sera i biancorossi hanno superato 85-71 la Brandini Firenze nel primo scontro diretto contro un'altra formazione della division Nord Est.
Il roster triestino vede il rientro nei dieci di Scutiero, mentre nelle file fiorentine è assente Sanna, sostituito dal giovane Beconcini. Coach Dalmasson parte con il tradizionale quintetto senior composto da Carra, Zaccariello, Moruzzi, Ferraro e Gandini, mentre il tecnico ospite Paolini risponde con Rabaglietti, Scodavolpe, Amici, Spizzichini e Fabiani.
Il primo canestro della partita è di marca fiorentina, ma dopo tre minuti è l'Acegas ad essere avanti 7-4. La Brandini torna in vantaggio 7-8 ma i padroni di casa trovano un parziale di 8-0 chiuso dal canestro di Moruzzi che determina il + 7 (15-8). Firenze chiude meglio il tempo con quattro punti in fila, per il 15-12 conclusivo.
Nei primi cinque minuti del secondo quarto il vantaggio delle due formazioni è sempre inferiore a un possesso, fino a che gli ospiti non vanno a + 4 (20-24). Mastrangelo non sta a guardare e realizza cinque punti per riportare avanti i suoi (25-24) costringendo la panchina toscana a chiamare timeout. Ancora grande equilibrio fino al 32-31, quando Gandini con due liberi e Carra da due fanno sì che Trieste possa andare al riposo con cinque punti di vantaggio (36-31).
La partenza biancorossa al rientro in campo è decisa, con un break di 9-0 (5 punti di Mastrangelo) che fa volare i padroni di casa a + 14 (45-31). Firenze risponde con un contro parziale di 1-9 (46-40), chiuso da Zecchin con il canestro del nuovo + 8 Acegas (48-40). Dopo un timeout di coach Dalmasson, Firenze torna sotto arrivando fino al - 2 (48-46) ma il buon momento degli ospiti si interrompe grazie a un altro 9-0 di marca triestina, che va all'ultimo intervallo sul +9 (57-46).
Il break si prolunga anche in avvio di ultima frazione con altri sette punti suggellati dalla tripla di Scutiero per il + 18 (64-46). Firenze prova a reagire ma ancora una volta Scutiero (10 punti in dieci minuti giocati) segna 3 tiri liberi mantenendo a diciotto punti il vantaggio dei suoi (70-52). Non è finita, i toscani di coach Paolini infatti a poco meno di cinque minuti dalla fine sono tornati a - 8 (72-64), poi il solito Scutiero e Carra dalla lunetta firmano il + 12 (78-66). Dopo un nuovo rientro degli ospiti a meno dieci punti (80-70), è Zaccariello con una tripla a chiudere le ostilità in favore di Trieste.
A fine partita Eugenio Dalmasson commenta così la partita: "Uno degli aspetti più importanti di questa gara è stato quello di poter utilizzare tutti e dieci i giocatori, questo è stato un grande passo avanti che ci ha consentito di alternare soluzioni tattiche diverse nel corso della partita. Per esempio in alcune fasi siamo stati in campo con quattro piccoli, sia per adeguarci al loro quintetto, sia per dare più velocità e ritmo al nostro gioco, dopo un avvio di gara in cui ci è mancata la fluidità. Potevamo comunque gestire meglio alcune situazioni, come l'attacco contro il loro pressing in cui ci sono state troppe palle perse. Continuiamo quindi a lavorare per proseguire nella nostra crescita, consapevoli che c'è ancora tanto da fare".

 

dal sito della Pallacanestro Trieste

 

DNC

 

CAF CGN PORDENONE 53
JADRAN QUBIK CAFFE’ 61

CAF CGN PORDENONE: Galli 9, Moro 2, Crespan 6, Colamarino 11, Bosio 2, Muner 11, Varuzza 6, Ughi 6, Mack, Bovolenta n.e. Coach Romanin
JADRAN QUBIK CAFFE’: D. Batich 18, Ban 14, Spigaglia 12, Franco 4, Malalan 5, Marusic 6, Slavec, M. Batich 2, Bernetic n.e., Floridan n.e. Coach Vatovec
ARBITRI: Figus di Pasian di Prato e Degano di Cervignano del Friuli.
NOTE Quarti: 13-14, 14-21, 10-12, 16-14.

Letto 564 volte Ultima modifica il Domenica, 13 Novembre 2011 21:04
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli