Domenica, 07 Novembre 2010 20:20

Acegas, prima sconfitta casalinga. Vince Omegna

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Eugenio Dalmasson Eugenio Dalmasson

Prima battuta d'arresto, n casa, della stagione per la Pallacanestro Trieste 2004,

sconfitta dalla Paffoni Omegna 78-82.

Trieste inizia l'incontro con in campo Busca, Moruzzi, Raspino, Colli e Benfatto. Gli ospiti rispondono con Zaccariello, Ammannato, Carra, Saccaggi e Rossi.

L'avvio di partita vede Trieste andare inizialmente sotto (4-5), ma Raspino e Moruzzi propiziano un parziale di 10-2 che manda avanti i padroni di casa di ben 7 lunghezze (14-7). Omegna si riavvicina a - 3 (14-11) costringendo coach Dalmasson a chiamare timeout. Il ritorno in campo è positivo per l'Acegas, che riprova ad allontanarsi tornando al + 7 (21-14) con cui si conclude il primo quarto.

Nella seconda frazione la Paffoni parte in modo arrembante: un break di 2-9 porta le squadre dopo due minuti di gioco in perfetta parità a quota 23. Trieste riprova ad avvantaggiarsi ma non riesce mai a prendere il largo fino al + 5 (36-31) determinato da due tiri liberi di Maiocco. Omegna si riavvicina a 3 punti (36-33) e su questo punteggio le formazioni vanno all'intervallo lungo.

Micidiale il rientro dagli spogliatoi della squadra ospite: in tre minuti i giocatori in maglia verde mettono a segno uno 0-9 andando a + 6 (36-42). L'Acegas dimostra però di saper reagire, infilando un contro parziale di 7-0 e tornando in vantaggio (43-42). Il resto del tempo segue un andamento contrario a quello del secondo quarto, con Omegna che tenta la fuga venendo puntualmente ripresa dai triestini. Alla penultima sirena della gara la situazione è sul 51-52.

Parte bene Trieste nell'ultimo quarto, con un 5-0 che in due minuti e mezzo la porta a + 4 (56-52), lo stesso identico parziale che Omegna infila subito dopo tornando a mettere la testa avanti (56-57). Moruzzi e Maiocco trascinano i biancorossi in questa fase della partita, tenendo a galla la loro squadra. L'Acegas però non capitalizza un tecnico fischiato all'allenatore ospite Zanchi e si fa superare sul 67-70. Busca con un canestro e fallo ristabilisce la parità a 70 a un minuto dalla fine. Omegna però è brava a riportarsi avanti (71-74) a soli 23 secondi dal termine. Da questo momento il fallo sistematico la fa da padrone, Omegna si dimostra più precisa dalla lunetta, e nonostante il disperato tentativo di Moruzzi di mantenere viva la contesa (78-80), sfrutta un antisportivo di Maiocco segnando i due tiri liberi che chiudono i giochi.

Queste le parole di coach Dalmasson negli spogliatoi: "Questa sera abbiamo giocato contro una squadra di grande qualità, che alla fine ha fatto cose veramente importanti per vincere la partita. La mia squadra ha speso tutto, tecnicamente in alcune situazioni non siamo stati all'altezza, ma in ogni caso ce la siamo giocata fino alla fine contro un avversario molto forte. In alcune situazioni abbiamo pagato un po' di inesperienza, ci sono tante cose in cui dobbiamo migliorare, ma sono contento del fatto che non abbiamo mai mollato, siamo stati sempre aggrappati alla partita e loro hanno dovuto fare fatica per vincere. Risultato a parte, mi soddisfa l'approccio mentale con cui i miei giocatori hanno affrontato questa gara."

ACEGAS APS TRIESTE: Vidani 3, Busca 12, Raspino 12, Maiocco 11, Colli 6, Lenardon, Moruzzi 20, Benfatto 5, Magro 8, Contento 1. All. Dalmasson

PAFFONI OMEGNA: Picazio 12, Kuschev ne, Bloise ne, Zaccariello 9, Ammannato 8, Ferraro 1, Carra 18, Rossi 14, Cortesi 2, Saccaggi 18. All. Zanchi

 

Dal sito della Pallacanestro Trieste

Letto 553 volte Ultima modifica il Domenica, 07 Novembre 2010 21:12
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli