Domenica, 05 Maggio 2013 20:16

Acegas sconfitta a Jesi, in campionato chiude tredicesima

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Per l'ultimo ballo della stagione dopo le due fantastiche vittorie
contro Verona e Casale, l'Acegas è a Jesi per una partita che vale il decimo posto in classifica, obiettivo che la squadra si meriterebbe per l'impegno profuso da settembre in poi. Pur con qualche infortunio di troppo, i biancorossi sono determinati a tentare il primo colpaccio esterno del girone di ritorno.

Trieste parte con Tonut -Carra-Filloy-Gandini e Diviach: l'avvio è ottimo, con 9 punti di uno scatenato Tonno che fa 3/3 da due e 1/2 dalla distanza. Il figlio d'arte è ispirato, e l'Acegas è in vantaggio 10-8 dopo 6 minuti di gioco, con Jesi in difficoltà a tenere il ritmo dei biancorossi: Gandini schiaccia in testa a Maggioli il 12-9 su assist di Filloy. Con 5 punti in fila di Diviach successivi a un canestro di Maggioli Trieste vola sul +6, con l'italoargentino già a quota 4 assistenze: entra Mescheriakov per dar fiato a Gandini, così Jesi prova la carta due lunghi con Gaspardo (al posto dell'impalpabile Griffin) ad affiancare Maggioli e l'ex Valentini. Ruzzier sostituisce FIlloy, e si va al primo riposo sul 18-19 con la Fileni che recupera grazie a un positivo Santiangeli e a due liberi di Zanelli.

In avvio di secondo quarto Jesi completa la rimonta e mette il naso avanti per la prima volta giocando la palla sotto per Gaspardo e Griffin che fanno valere chili e atletismo contro i "leggeri" Mescheriakov e Diviach: rientra Gandini, e subito il lungo veronese riporta Trieste avanti, anche se dall'altra parte l'americano fa 2/2 dalla lunetta, e con una bomba di Zanelli i padroni di casa scappano sul 27-23. Il bielorusso, ben servito da Carra, accorcia subito il divario: la partita è godibile e con una bomba di capitan Carra (terzo assist di Ruzzier) si va di nuovo avanti, costringendo Jesi al time-out e a reinserire Maggioli. Con due liberi dello stesso Lupo si torna sul +3, il capitano esce sostituito da FIlloy, e Mescheriakov risponde a Griffin mantenendo il vantaggio. Un fallo tecnico consente però a Jesi di rimettere il naso avanti con il precisissimo Hoover e con un canestro in area di Maggioli (35-32) a 4' dalla fine. L'attacco fatica e costringe Dalmasson a chiamare time-out e a reinserire Carra e Diviach; fermi a quota 32 da tre minuti, i biancorossi provano a contenere lo strapotere atletico di Griffin e lo costringono alla palla persa e al fallo: è solo l'ottavo fischiato ai padroni di casa, mentre Trieste ne ha già 14 con Mescheriakov a quota tre. Su assist di Zanelli, Griffin sigla il 38-32 a un giro di lancette dal riposo. Con un arresto e tiro, Filloy riduce lo svantaggio a quattro: si va quindi al riposo sul 38-34 per i padroni di casa.

Con 4 punti di fila Jesi scappa sul +10 nei primi minuti della ripresa (44-34) con Maggioli e Griffin, che hanno qualità fisiche e atletiche che i nostri lunghi non hanno: nonostante una buona presenza a rimbalzo, ne risente anche l'attacco specie in una giornata dove il tiro pesante non entra (3/16); si cercano così altre soluzioni, e le incursioni di Diviach e Carra valgono il -6. Diviach risponde a Santiangeli con un canestro in allontanamento, ma la Fileni continua a dar la palla sotto e Griffin è già a quota 15 (cui vanno aggiunti 9 rimbalzi, mentre Maggioli è a quota 10). Dalmasson prova la carta Mastrangelo, fermo ormai da dieci giorni per noie al ginocchio: Carra fa canestro, ma Hoover replica con la moneta pesante per il +9 marchigiano, e Santiangeli lo imita con un altro "trepunti" che ci caccia sotto di 12. Gandini, a quota 12 rimbalzi, non è in giornata precisa (2/8 da due e 0/1 da tre), mette uno dei due liberi a disposizione, e viene sostituito da Mescheriakov approfittando del "riposo" di Maggioli, ma Griffin punisce subito. Mastrangelo non ce la fa e viene sostituito da Ruzzier, ma purtroppo Jesi è in giornata di grazia e vola sul +16 con un altro canestro da tre di Santiangeli (a quota 14); Nikita, con gli ormai canonici quattro falli sul groppone, prova a riavvicinare l'Acegas prima con un canestro e poi con una schiacciata, ma la difesa non regge e i padroni di casa non sbagliano nemmeno a volerlo (64-49), e volano sul +17 con una schiacciata dell'inarrestabile Griffin. Un canestro di Diviach a fil di sirena ci tiene vivi : è 66-52 con 10' da giocare.
L'ultimo quarto della stagione comincia nel segno dei big men, con Maggioli e Gandini che fanno due punti a testa: per provare a recuperare serve una sterzata, soprattutto nel tiro da fuori (4/22 dopo il tentativo di Ruzzier, 0/4 personale). Purtroppo Griffin continua a martellare da vicino (21 con 8/11) e Filloy non riesce a ripetere la prestazione strepitosa di una settimana fa: un recupero e una penetrazione di Ruzz ci riportano a -13. Due bombe di Gandini e dell'ottimo Tonut riportano lo svantaggio a 10: questa squadra non molla davvero mai. Griffin e Santiangeli però sono davvero immancabili e ci ricacciano a -14 a meno di cinque da giocare: Tonno fa 1/2 dalla lunetta ma Ariel sbaglia la tripla del possibile -10. Il play iesino è scatenato, fa il 18esimo personale in entrata: dal -18 l'orgoglio mai mancato da inizio stagione ci riporta a -11 con Diviach, Tonut (15 punti) e Carra, e il capitano mette il libero del -10: l'ex Bologna fa 1/2 dalla linea della carità. Si gioca per mantenere il +7 dell'andata, che consentirebbe di conquistare la decima piazza. A un minuto dalla fine è 80-72 Jesi, ma Santiangeli e Valentini ci ricacciano sotto in doppia cifra: finisce 84-73.

Complici le rocambolesche vittorie di Ferentino a Bologna e di Capo d'Orlando con Imola, l'Acegas chiude il campionato al tredicesimo posto proprio in virtù della sconfitta di questa sera contro Jesi, che la sorpassa in classifica nell'ultimo minuto: a dieci secondi dalla fine della contesa, l'Acegas era undicesima.
Dal sito della Pallacanestro Trieste

Il tabellino.
FILENI BPA JESI 84
ACEGAS APS TRIESTE 73

(18-19, 38-34, 66-52)
FILENI BPA JESI: Colonnelli n.e., Maggioli 14, Hoover 7, Valentini 2, Gaspardo 8, Zanelli 6, Griffin 25, Sanders 2, Santiangeli 20, Dolic n.e. Coach Pecchia
ACEGAS APS TRIESTE: Fatigati n.e., Tonut 15, Ondo Mengue, Mastrangelo, Ruzzier 2, Filloy 2, Diviach 17, Carra 17, Mescheriakov 10, Gandini 10. Coach Dalmasson
ARBITRI: Morelli di Brindisi, Caroti di Cecina (Livorno) e Boninsegna di Paderno Dugnano (Milano).
NOTE Tiri da 2: Jesi 26/43, Trieste 20/47. Tiri da 3: Jesi 4/15, Trieste 6/27. Tiri liberi: Jesi 20/25, Trieste 15/19. Rimbalzi: Jesi 44, Trieste 38. Uscito per 5 falli: Mescheriakov.
Letto 616 volte Ultima modifica il Domenica, 05 Maggio 2013 20:19
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli