Domenica, 24 Marzo 2013 20:16

Acegas sconfitta di misura contro Bologna

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
ACEGAS APS PALLACANESTRO TRIESTE 67
BIANCOBLU' BOLOGNA 71
(12-17, 25-33, 47-49)

ACEGAS APS PALLACANESTRO TRIESTE: Coronica 8, Tonut n.e., Ondo Mengue n.e., Mastrangelo 10, Ruzzier 17, Filloy 7, Diviach, Carra 2, Mescheriakov 13, Fosati 4, Gandini 6. Coach Dalmasson
BIANCOBLU' BOLOGNA: Harris 17, Cournooh 10, Pecile 14, Gasparin n.e., Montano n.e., Cutolo 15, Pini, Vitali 7, Drenovac 8, Mosley. Coach Salieri
ARBITRI: Ranaudo di Milano, Beneduce di Caserta, Pecorella di Trani.
NOTE Tiri da 2: Trieste 24/47, Bologna 19/38. Tiri da 3: Trieste 1/20, Bologna 6/18. Tiri liberi: Trieste 16/19, Bologna 15/21. Rimbalzi: Trieste 42, Bologna 32. Valutazione di squadra: Trieste 66, Bologna 65. Usciti per 5 falli: Ruzzier, Gandini, Pecile.
La Biancoblù Bologna lascia nuovamente a mani vuote (come all'andata) l'AcegasAps Pallacanestro Trieste. Primo quarto non molto spettacolare a livello realizzativo, soprattutto nella fase centrale in cui i giuliani faticano a segnare. Partono bene i padroni di casa con un break di 6-0, ma il triestino di Bologna Marco Pecile piazza due tiri da due e una tripla e rimette in carreggiata i felsinei. La fisicità del rientrante Gandini permette a Trieste di avere un sussulto, ma gli emiliani allungano, facendo pesare un parziale complessivo (da quando si è trovata sotto per 6-0) pari a un 17-6. E così la squadra di Stefano Salieri chiude i primi 10 minuti sul 17-12. Ospiti più aggressivi in difesa nel secondo periodo e locali in difficoltà a trovare canestro in modo fluido così da risultare abbastanza sterili. Pecile, poi, trascina ancora i suoi in attacco e solo nel finale di round il duo Mescheriakov-Gandini tampona parzialmente la falla casalinga (25-33 all'intervallo lungo). Trieste si scuote nel terzo "set" e risale la china fino al 47-47 prima di andare all'ultima pausa sotto di due (47-49). L'ultimo "spicchio" di sfida vede Trieste metterci grinta e voglia così da giocarsi le sue carte fino in fondo e sognare il colpo della rimonta, ma alla fine la maggior qualità generale porta Bologna al successo.
Letto 593 volte Ultima modifica il Domenica, 24 Marzo 2013 20:21
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli