Domenica, 14 Aprile 2019 21:34

Alma da applausi anche contro Reggio Emilia: play-off più vicini

Scritto da 
Vota questo articolo
(5 Voti)
Matteo Da Ros, ottima la sua prova contro Reggio Emilia Matteo Da Ros, ottima la sua prova contro Reggio Emilia

Un’altra grande prestazione dell’Alma e un altro mattoncino per l’accesso ai play-off.

Contro Reggio Emilia per i ragazzi di Dalmasson il dominio è assoluto arrivando ad avere anche un vantaggio di ben 34 punti. Alla fine è solo +16 per un rilassamento nell’ultimo quarto sommato ad un risveglio ospite che da due trova un bel 10/14. A quattro gare dal termine Milano guida con 40 punti, a 38 c’è Venezia, segue Cremona con 34 e Brindisi con 32. Trieste è quinta con 30 davanti per gli scontri diretti a Trento. A 28 ci sono Varese, Avellino e Sassari. A 26 si trova Cantù. Il discorso play-off dovrebbe  essere ristretto alle squadre sin qui menzionate. A 24 punti Bologna e Brescia sembrano avere poche speranze di rientrare. Il calendario dell’Alma prevede ora la sfida casalinga con Venezia sabato prossimo, vigilia di Pasqua, poi trasferta a Brindisi, in casa contro Sassari ed infine a Milano. Con una vittoria si rischia di non entrare nelle otto, con due è probabile esserci. Con potrebbe arrivare il quarto posto. Ma non sarà facile nessuna delle prossime quattro sfide, si potrebbe anche perderle tutte (toccare ferro è lecito).
Il pubblico come sempre ha risposto alla grande, ben 6311 i presenti con 1500 magliette rosse in bella mostra per un incasso (delle magliette) di oltre 100mila euro.

La cronaca.

Trieste parte bene portandosi subito sul 7-0 e poi 9-2. Reggio Emilia reagisce e sorpassa sull’11-12. Parziale dell’Alma di 13-0 e gara che inizia ad andare in discesa. Il primo quarto si chiude sul 26-16. Nel secondo quarto il divario si amplia, i padroni di casa insaccano quattro triple su sei tentativi con da segnalare due di Cavaliero quasi consecutive. Poi molto bello l’alley-oop dello stesso Cavaliero per la schiacciona di Mosley. Trieste chiude sul 60-38 con 16/22 da due, 5/11 da tre, 13/14 ai liberi; 18 punti per Dragic in 14 minuti, uno che da queste parti c’entra ben poco.  Nel terzo quarto la Pallacanestro Trieste accelera, massimo vantaggio sul 77-43 e ultimo intervallo sull’86-58. Gara dunque abbondantemente chiusa. Nel quarto quarto la Grissin Bon ci mette l’orgoglio e una mira migliore. Due liberi di Peric scavalcano quota 100. Nel finale gloria e punti anche per Coronica e Cittadini. E per Trieste c’è ancora il miglior attacco della serie A, a Valmaura dunque non ci si annoia di certo.

Il tabellino.

ALMA                      104
GRISSIN BON          88

(26-16, 34-22, 26-20, 18-30)
ALMA TRIESTE: Coronica 1, Peric 17, Fernandez 8, Wright 15, Strautins, Cavaliero 9, Da Ros 9, Sanders 6, Knox 14, Dragic 20, Mosley 3, Cittadini 2. All. Dalmasson.
GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Mussini, Allen 13, Dixon 3, Richard 2, Aguillar 11, Gaspardo 4, Vigori ne, Johnson 26, Cervi 16, Soviero ne, rtneer 2, De Vico 11. All. Pillastrini.

Letto 49 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna