Mercoledì, 31 Maggio 2017 22:12

Alma mostruosa, annientata la Fortitudo in gara2

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Jordan Parks in schiacciata Jordan Parks in schiacciata

E fanno 21! All’Alma Arena tali sono i successi consecutivi della truppa di Dalmasson, un palazzo che si conferma un fortino difficilmente espugnabile.

Da gara2 ci si attendeva una reazione bolognese all’esordio vittorioso di Trieste. Ci si attendeva se non altro una gara punto a punto. Ed invece l’Alma attraverso una prestazione mostruosa soprattutto nel primo quarto chiuso sul 32-12 tiene sempre alla larga i felsinei non rischiando praticamente mai di essere avvicinata. Tanto che ad un certo punto coach Boniciolli capisce che anche questa è andata e toglie dal parquet Mancinelli, il suo uomo migliore per preservarlo per gara3.

La partenza giuliana è a razzo. Mancinelli fa subito 0/2 ai liberi, Parks rompe il ghiaccio, replica Knox, poi a bersaglio Cavaliero, Parks e Bossi: 8-2 e time out ospite. Arrivano le due bombe di Da Ros e una di Cavaliero, poi Green ruba palla e va a schiacciare: 25-7 a -2’24”, il palazzo è in delirio. Poco dopo tripla anche per Baldasso: 28-8. Si va al primo riposo sul 32-12.

Ad inizio secondo quarto la Fortitudo prova ad avvicinarsi portandosi sul 33-20. Ma due bombe consecutive di Cavaliero rimettono le cose a posto: 39-20. Poco dopo ancora Cavaliero dalla distanza imitato subito da Campogrande: 43-26. Nel finale di tempo protagonisti Da Ros e Green per il 50-31 con cui si va all’intervallo lungo. Valmaura sogna.

Equilibrio nel terzo quarto con due triple di Parks per il 62-33 a 5’35” dalla fine. Ma qui Trieste si blocca al tiro, non segna più per esattamente 4’, periodo in cui Bologna firma un parziale di 10-0: 62-43. Baldasso ferma la corsa ospite e poi Green da tre infila il 67-42. Ultimo intervallo sul 69-48.

Il quarto quarto si apre con le bombe di Da Ros e di Italiano. Quest’ultimo si ripete poco dopo ma l’Alma resta sempre sopra i venti punti di scarto. A 5’ dal termine parte la “ola” del pubblico che sente ormai in cassaforte il risultato. Nel finale Trieste controlla e porta a casa dunque anche gara2 davanti a 6500 spettatori.

Ora si va a Bologna, sabato gara3 ed eventualmente lunedi gara4. Al PalaDozza sarà naturalmente un clima ben diverso. Per l’Alma ad ogni modo ci sono ben tre match point, di cui l’ultimo in casa. Meglio però non rischiare e cercare di fare il colpaccio in Emilia.

Frattanto nell’altra semifinale la Virtus Bologna conduce per 2-0 contro Ravenna ed è quindi vicinissima alla finale.

Il tabellino.

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – KONTATTO FORTITUDO BOLOGNA  91 – 69 (32-12, 50-31, 69-48)
ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Parks 20 (5/6, 2/2 da tre, 4/4 tl), Bossi 2 (1/3), Coronica, Green 16 (5/8, 1/1 da tre, 3/3 tl), Ferraro, Pecile 1 (1/2 tl), Baldasso 17 (4/5, 2/3 da tre, 3/4 tl), Simioni, Prandin 2 (2/2 tl), Cavaliero 18 (1/4, 4/7 da tre, 4/5 tl), Da Ros 13 (1/5, 3/3 da tre, 2/6 tl), Cittadini 2 (1/3). All. Dalmasson.  Ass. Praticò, Legovich
KONTATTO FORTITUDO BOLOGNA: Mancinelli 4 (1/5, 2/5 tl), Candi 4 (4/4 tl), Legion 10 (1/6, 1/6 da tre, 5/6 tl), Ruzzier 6 (2/3, 2/3 tl), Campogrande 13 (1/2, 3/6 da tre, 2/2 tl), Montano 7 (1/4, 1/3 da tre, 2/3 tl), Gandini 9 (1/4, 7/9 tl), Raucci, Knox 9 (4/10, 1/3 tl), Italiano 7 (2/3 da tre, 1/2 tl). N.E.: Costanzelli, Marchetti.  All. Boniciolli.  Ass. Comuzzo, Lopez
ARBITRI: Ursi (Livorno), Brindisi (Torino), Costa (Livorno)
NOTE: Tiri dal campo Trieste 30/58 (18/38, 12/20 da tre, 19/26 tl), Fortitudo 18/60 (11/36, 7/24 da tre, 26/37 tl). Rimbalzi Trieste 38 (31+7, Cittadini 7), Bologna 33 (20+13, Knox 8). Assist Trieste 16 (Da Ros 5), Fortitudo 9 (Ruzzier 4). Cinque falli: Parks, Simioni, Cittadini, Ruzzier, Italiano
SPETT: 6495
PARZIALI: 32-12, 18-19, 19-17, 22-21

Letto 422 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli