Lunedì, 24 Settembre 2018 11:21

Altro derby per l'Alma, conquistato il Città di Monfalcone

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

L’Alma Pallacanestro Trieste chiude in bellezza il suo penultimo impegno di preseason, battendo 77 - 87 la GSA Udine nel secondo torneo “Città di Monfalcone”,

con la soddisfazione di vedere Juan Fernandez nominato MVP della due giorni svoltasi nella cittadina cantierina.

Trieste parte con Wright, Sanders, Walker, Peric e Mosley: dall’altra parte, Udine risponde con Penna, Simpson, Cortese, Powell e Pellegrino.
La GSA parte forte, con un 14 - 0 firmato dagli USA e da due schiacciate di Pellegrino (6 rimbalzi, 6 falli subiti): Trieste rimane per quasi
cinque minuti senza segnare; ci vuole un time out chiamato da coach Dalmasson per sfatare il “tabù” canestro, con Wright che si accende ed
azzecca un paio di iniziative fruttuose, servendo anche un assist per l’appoggio di Janelidze (16 - 6 a 4’ dalla prima sirena).

L’Alma ruota gli uomini e comincia a difendere forte: arriva anche una bomba di Knox, che riporta lo svantaggio sotto la doppia cifra sul 19 - 10; la GSA
utilizza molto il pressing a tutto campo per mettere in difficoltà i portatori di palla biancorossi, Mortellaro ruba un pallone e riesce a colpire in contropiede, poi sulla sirena Strautins infila un palleggio-arresto-tiro per il meno dodici.
Sanders apre il secondo quarto con un canestro dalla media, ma è Spanghero a rispondere con una tripla fuori equilibrio (28 - 16): l’Alma inizia a far valere l’atletismo dei suoi americani, con la schiacciata di Mosley e gli appoggi di Wright e Sanders, che valgono il 35 - 27 a 5’50’’ dall’intervallo lungo. Pinton e Wright si scambiano “cortesie” dal perimetro con i tiri da fuori: il giocatore bianconero ne azzecca due, poi Penna dalla media sigla il 43 - 31. Cortese protesta con gli arbitri su un presunto contatto in attacco e si “becca” un tecnico; Cavaliero e Knox dalla lunetta fissano il meno sette (43 - 36), distacco con cui si va al riposo lungo.
A inizio ripresa, Trieste si riavvicina: Sanders buca la retina da tre, Mosley affonda le mani nel cesto friulano con una schiacciata (45 - 43 dopo due giri di lancette). Udine riesce ancora a rimanere avanti, ma Walker brucia la retina dall’angolo per il meno uno, sul 49 - 48: Mortellaro risponde con un canestro e fallo, poi dall’altra parte “Lobito” Fernandez scodella un ottimo lob per il canestro da sotto di Knox, che fissa il 53 - 50 a 4’11’’ dalla terza sirena. L’Alma si
esibisce in un pressing sui portatori di palla ed è il momento di Fernandez (8/13 dal campo, 1/1 ai liberi e 4 assist): il play argentino infila sette punti quasi di fila, intervallati da una bomba di Strautins, ed arriva il vantaggio per Trieste (58 - 60). Il lettone si scatena e piazza un’altra bomba, ripetendosi pochi secondi
dopo con un lay-up su assist di Cavaliero: +6 Alma al trentesimo.
In apertura di ultimo quarto, Cavaliero commette fallo in attacco e si vede fischiato anche un tecnico per proteste: Cortese trasforma il libero, poi Mortellaro sfrutta una palla persa di Strautins per piazzare il 62 - 65. I ritmi offensivi si alzano, Strautins (4/5 da due, 2/3 nelle bombe, 3/4 ai liberi, 7 rimbalzi, 6 falli subiti) e Cortese si esibiscono in un paio di iniziative spettacolari: il lettone prende una linea di fondo imperiosa, subendo anche il fallo e uscendo per una
ferita (67 - 71 a 5’50’’ dalla fine). Ci pensa Fernandez, senza paura, a crivellare il cesto bianconero: Cortese e Penna tengono a contatto la
GSA sul 76 - 77, ma Sanders mette una bomba sulla sirena dei 24’’ per il +4 Alma. Negli ultimi due minuti emerge la leadership di Cavaliero, con
due canestri dalla media e l’assist per la tripla sulla sirena di Fernandez, che mette la parola “fine” sul match: +11 biancorosso a 40’’
dalla fine, vantaggio in doppia cifra con cui i triestini si aggiudicano il primo gradino del torneo.

UDINE - TRIESTE   77 - 87


GSA Apu Udine: Mortellaro 9, Chiti, Pinton 9, Genovese 3, Cortese 16, Simpson 4, Penna 5, Nikolic 4, Pellegrino 11, Powell 12, Spanghero 4.
All. Cavina
Alma Pallacanestro Trieste: Coronica, Walker 4, Peric, Fernandez 19, Wright 9, Strautins 17, Janelidze 4, Cavaliero 5, Sanders 10, Knox 9,
Mosley 10, Cittadini. All. Dalmasson

Parziali: 26-14; 45-38; 59-65
Arbitri: Bartoli, Almerigogna e Pellicani


Così la semifinale

TREVISO - TRIESTE 77 - 93

Dè Longhi Treviso Basket: Tessitori 15, Epifani 2, Burnett 14, Sarto, Alviti, Wayns 6, Antonutti 21, Barbante ne, Imbrò 3, Chillo 14, Vanin
ne, Lombardi 2. All. Menetti
Alma Pallacanestro Trieste: Coronica, Walker 21, Peric 16, Fernandez 7,Wright 11, Strautins, Janelidze 2, Cavaliero 12, Sanders 9, Knox 11,
Mosley 4, Cittadini. All. Dalmasson

Parziali: 15-27; 39-50; 59-72
Arbitri: Wasserman, Perocco, De Biase

 

comunicato stampa

Letto 187 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli