Sabato, 31 Marzo 2018 23:25

Buona Pasqua Alma, anche Verona si arrende nell'Arena triestina

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)
In neo arrivato Mussini in marcatura su Amato, miglior realizzatore ospite In neo arrivato Mussini in marcatura su Amato, miglior realizzatore ospite

Pasqua serena in casa Alma. Contro Verona arriva la 28^ vittoria consecutiva a Valmaura

nella stagione regolare e con essa un bel modo per lanciare il rush finale. A tre giornate dalla fine infatti, per la matematica certezza del primo posto senza guardare in casa d’altri, serviranno due successi. Il calendario triestino vede le trasferte di Piacenza e di Montegranaro inframezzate dal derby contro Udine del 15 di aprile.

 

Prima della descrizione della partita ecco la classifica (Ravenna-Treviso si gioca lunedi 2 aprile): Trieste 40; Bologna 38; Treviso, Montegranaro 34; Udine 32; Verona, Jesi, Ferrara 30; Ravenna, Imola 28; Mantova, Forlì 24; Piacenza 22; Bergamo 16; Roseto 12; Orzinuovi 8.

La partita. Gli ospiti si catapultano dall'Arena di Verona a quella triestina. La compagine di Dalmonte si mette subito a zona. La buca Bowers da tre per il primo canestro della partita. Elbo si ripeterà anche poco dopo: 8-2. Greene sempre da lontano insacca il 10-7. Da tre colpiscono anche Amato (due volte), Da Ros e Baldasso. Si va al primo intervallo sul 29-18 con Da Ros sul parquet per l’intera frazione. Green ci rimane 15” di meno.

Il secondo quarto si apre con la bomba di Greene e con il canestro di Poletti: 29-23. Ma Prandin replica dalla distanza: 32-23. Le schiacciate di Green e di Cittadini valgono il 36-25. Nel finale di tempo altri tiri pesanti: Oboe, Green, Greene e Cavaliero. A metà partita il punteggio è di 44-33.

La terza frazione si apre con la schiacciata di Green. Dopo 4’ di gioco entra la prima bomba di Mussini: ovazione all’Arena. Risponde immediatamente Amato allo stesso modo. Schiacciona di Javonte, tripla di Baldasso e due liberi di Cittadini: Trieste tocca così il massimo vantaggio sul 60-40. Quattro liberi di Mussini e ultimo riposo sul 66-48. Margine di assoluta sicurezza.

Nell’ultimo quarto si segna poco. Subito la bomba di Greene. Poco dopo giungono quelle di Poletti e di Prandin: 75-58 a -3’50”. Verona abbozza una rimonta, le triple di Amato e di Poletti danno il 75-68 con 2’ abbondanti da giocare. Ci pensa Baldasso però da oltre l’arco a chiudere definitivamente la sfida. Finisce 80-70 e per l’Alma la testa è già a Piacenza.    


Il tabellino.

ALMA TRIESTE – TEZENIS VERONA 80-70
(29-18; 44-33; 66-48)
ALMA TRIESTE: Coronica, Green 13, Milic ne, Mussini 11, Baldasso 9, Deangeli ne, Prandin 15, Cavaliero 5, Da Ros 11, Bowers 10, Loschi, Cittadini 6. All. Dalmasson.
TEZENIS VERONA: Greene 21, Poletti 14, Jones 5, Amato 23, Guglielmi ne, Oboe 3, Palermo ne, Nwohuocha, Udom, Ikangi, Tote 4. All. Dalmonte.
Note.
Tiri da 2: Trieste 17/34, Verona 14/30.
Tiri da 3: Trieste, 12/26, Verona 11/29.
Tiri liberi: Trieste 10/11, Verona 9/15.
Rimbalzi: Trieste 35, Verona 32.

Spettatori 4953.

Letto 259 volte Ultima modifica il Domenica, 01 Aprile 2018 00:20
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli