Giovedì, 05 Gennaio 2012 11:28

Colpo Acegas, espugnata Perugia

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Coach Dalmasson Coach Dalmasson
Perugia (più imprecisa al tiro e più abile nei rimbalzi con lo score di 25 a 22) perde l'ennesima partita

per pochi punti dopo essere stata sotto di dodici nel terzo quarto. Trieste, dal canto suo, sapeva di poter avere maggiori energie psicologiche da spendere in caso di arrivo al fotofinish viste - appunto - le ultime recenti sconfitte risicate degli umbri. Così coach Eugenio Dalmasson: "A differenza di altre volte, la partita è andata proprio come l'avevamo preparata. Non è stata bellissima, ma sicuramente intensa ed è un successo molto importante". Il neo presidente triestino Rovelli: "Iniziare l'anno con una affermazione, porta bene. Ci voleva anche perchè è meritata".
LIOMATIC PERUGIA 68
ACEGAS APS/PALLACANESTRO TRIESTE 72

LIOMATIC PERUGIA: Caroldi 12, Bisconti 17, Bonamente 4, Poltroneri 5, Truccolo 8, Baldi Rossi 11, Santantonio n.e., Chiatti 2, Cutolo 9, Kuschev. Coach Steffè
ACEGAS APS/PALLACANESTRO TRIESTE: Maganza 13, Zaccariello 5, Ruzzier 10, Moruzzi 15, Carra 8, Bonetta n.e., Mastrangelo 12, Gandini 2, Ferraro 7, Zecchin. Coach Dalmasson
ARBITRI: Michele Capurro di Reggio Calabria e Barbara La Rocca di Roma.
NOTE Quarti: 14-19, 16-16, 21-22, 17-15. Tiri da 2: Perugia 21/37, Trieste 20/34. Tiri da 3: Perugia 4/10, Trieste 6/15. Tiri liberi: Perugia 14/21, Trieste 14/17. Usciti per 5 falli: Bonamente, Gandini, Maganza.

La cronaca.

Inizio di gara con le formazioni in equilibrio, la prima ad abbozzare un tentativo di fuga è Perugia che a metà del primo quarto va a + 5 sull'11-9. Trieste riesce prima a riavvicinarsi e poi ad effettuare il sorpasso grazie a due punti di Maganza (14-15). Il buon momento da parte biancorossa si prolunga nel finale della frazione, che l'Acegas chiude con cinque punti di vantaggio (14-19).

I padroni di casa provano a rientrare ma nelle prime fasi del secondo periodo i triestini riescono a tenere la testa avanti. La Liomatic trova il pareggio a quota 23, e fino agli ultimi minuti del quarto la situazione vede Trieste andare due punti avanti per essere raggiunta dagli avversari nell'azione successiva. Dopo un libero realizzato da Ruzzier e un successivo canestro di marca perugina (29-28), gli ospiti concludono il parziale con un break di 1-7, che consente a Moruzzi e compagni di andare negli spogliatoi sul + 5 (30-35).

Trieste rientra in campo con il piede giusto arrivando fino a + 7 sul 35-42 e dopo un nuovo riavvicinamento degli umbri a – 3 (41-44) segna cinque punti in fila raggiungendo gli otto punti di vantaggio grazie a una tripla di Zaccariello. Perugia non molla la presa e a poco più di un minuto dalla penultima sirena è rientrata a soli due punti (49-51). Qui entrano in scena Mastrangelo e Maganza, firmando i sei punti che consentono all'Acegas di chiudere il terzo quarto a + 6 (51-57).

Nel quarto periodo la Liomatic non trova il canestro per oltre cinque minuti, mentre Trieste con le bombe di Mastrangelo e Ferraro e due liberi ancora di Mastrangelo vola a + 14 sul 51-65. Perugia replica con un 6-0 che le consente di tornare a – 6 (59-65) ma Carra e Moruzzi non ci stanno segnando i canestri che riportano il vantaggio biancorosso in doppia cifra (59-69). La squadra di coach Steffè non vuole saperne di mollare e con sette punti in fila torna a soli tre punti dai triestini (66-69), quando mancano 48 secondi alla fine. Il protagonista dell'ultimo minuto è Moruzzi, che segna quattro punti impedendo ai padroni di casa di insidiare il vantaggio di Trieste, che porta così a casa un prezioso successo.

 

dal sito della Pallacanestro Trieste

Letto 559 volte Ultima modifica il Venerdì, 06 Gennaio 2012 08:04
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli