Lunedì, 02 Ottobre 2017 20:30

Debutto vincente per l'Alma, Green il trascinatore contro Orzinuovi

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Javonte Green, ancora una volta protagonista Javonte Green, ancora una volta protagonista

L’Alma parte con il piede giusto in questo campionato di serie A2.

Nonostante le note e importanti assenze la compagine di Dalmasson espugna il parquet dell’Orzinuovi rischiando nel finale dopo essersi trovata anche in vantaggio di 19 punti. Grande protagonista Javonte Green autore di 26 punti e 12 rimbalzi.
Primo quarto equilibrato chiuso sul 17-18. Ad inizio del secondo quarto è protagonista Fernandez: 19-26. Tripla di Cittadini per il 23-1. Green e Coronica a bersaglio per il 27-39. Squadre all’intervallo lungo sul 28-41. L’Alma allunga nel terzo quarto, Green in contropiede e Baldasso con una bomba: 34-53 a metà frazione. Piccolo break di Orzinuovi per il 40-53. Trieste mantiene il vantaggio al termine del quarto, particolarmente equilbrato (20-20) e squadre agli ultimi dieci minuti sul 48-61. Due liberi di Fernandez valgono il +10: 55-65 a 6’30” dalla conclusione. Si soffre. Un minuto più tardi Orzinuovi va a meno sei: 59-65. Replica subito Cittadini: 59-67. I locali arrivano a meno quattro: 63-67. Due punti importanti di Baldasso: 63-69 a quattro minuti dalla fine. Un’eternità. A 2’20” dalla sirena il tabellone segna 65-71 grazie al centro di Cittadini. Green in lunetta fa uno su due: 67-72 a meno cento secondi. Trieste recupera palla, assist di Fernandez per Cittadini che infila il 67-74. Fernandez mette i liberi della sicurezza a 9” dalla fine: 71-76. Finisce 73-78.

Oltre al buon bottino di Green, ci sono i 15 punti di Cittadini, i 13 di Fernandez, gli 11 di Prandin, i 5 di Baldasso, i 4 di Coronica, i 2 di Loschi e i 2 di Janelidze.

 

Letto 271 volte Ultima modifica il Lunedì, 02 Ottobre 2017 20:37
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli