Domenica, 15 Aprile 2018 21:54

Derby ancora friulano, finisce l'imbattibilità dell'Alma Arena. Video

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Una fase della gara Una fase della gara

Tanta, ma tanta delusione all’Alma Arena. In un palazzo esaurito da giorni,

dove la Pallacanestro Trieste cercava la ventinovesima vittoria di fila nella stagione regolare, il derby parla ancora friulano. E’ caduta dunque l’imbattibilità casalinga, dopo ben due tempi supplementari. Bologna ha vinto e ha raggiunto la stessa Alma al comando. La differenza negli scontri diretti è comunque favorevole a Trieste per cui basterà andare a vincere a Montegranaro nell’ultima di campionato per assicurarsi il primo posto (a meno che Bologna non perda a Mantova). Un po’ più complicata la lotta per il primo posto assoluto nei due gironi. Nell’altro Casale guida con 42 punti (gli stessi di Trieste) ma nel prossimo turno andrà a Scafati (seconda a quota 40) e se perderà tutto andrà a favore della compagine di Dalmasson. Ultimi quaranta minuti insomma tutti da vedere.
Grande colpo d’occhio al PalaRubini, quasi tutto di rosso vestito. Scenografia e presentazione da brividi con il megaschermo che fa decisamente la sua parte.
CLICCA QUI PER VEDERE

Trieste ha di che mordersi le mani. Dopo una partenza a razzo con tre bombe di Bowers (13-4 a metà frazione) lo stesso Elbo a rimbalzo viene messo fuori uso in un contrasto che gli procura una ferita alla testa. Deve uscire e raggiungere gli spogliatoi per ricevere le cure del caso. Rientrerà appena 14’ più tardi. Trieste si ferma praticamente qui non segnando per quasi 5’. Da Ros all’ultimo secondo infila il 15-11 con cui si va al primo intervallo.

Ad inizio secondo quarto  Bushati mette dentro la bomba del 15-18. L’Alma inizia ad inseguire. Baldasso replica allo stesso modo: 18-18. Mortellaro infila il 20-25 al 5’. Green ruba palla e vola a schiacciare: 24-26. Udine resta sempre avanti e soltanto nel finale del quarto Mussini e lo stesso Green dalla lunetta mandano le formazioni al riposo lungo sul 32-34. Sulle tribune non regna molto ottimismo, si dovrà lottare fino in fondo e l’esito è molto incerto.

Si torna sul parquet, Raspino, Dykes e Caupain firmano l’allungo della Gsa: 32-41. Alma sempre indietro, tripla di Raspino e punteggio di 37-46. Prandin a -48” segna il 44-47 ma Benevelli e Dykes regalano a Udine il 44-51 con si chiude il tempo.

Quarto quarto con Bushati che da lontano tiene ancora avanti i suoi: 48-56. Massimo vantaggio subito dopo con tre liberi di Caupain, terribile neo acquisto ospite: 48-59. Sembra finita. Ma Cavaliero e Mussini con due bombe riaprono i giochi: 54-59 a 3’05”. Mussini in contropiede avvicina ancora l’Alma. Stoppone di Green, Mussini infila due liberi: 58-60 a -1’43”. Il palazzo è una bolgia. Cavaliero da tre fa esplodere l’Arena, è il sorpasso: 62-61. La squadra e il pubblico ci credono. Bushati con due liberi riporta avanti Udine: 61-62. A 16” dalla fine Mortellaro commette il quinto fallo, Green però segna un solo libero: 62-62. Si va ai supplementari. Scampato pericolo dunque per Trieste.

Equilibrio nel primo overtime. Caupain da tre: 66-67. Controsorpasso di Bowers: 68-67. Caupain segna a -1’36”: 68-69. Quinto fallo di Diop, uno su due ai liberi per Bowers: 69-69. Dykes sbaglia la tripla, fallo di Benevelli su Bowers e due tiri dalla lunetta a bersaglio: 71-69 a -21”. Udine in attacco, Benevelli sbaglia da fuori, ma il rimbalzo è ospite in modo rocambolesco, Raspino in entrata segna travolgendo Bowers fermo, gli arbitri convalidano: manca 1” alla fine.
CLICCA QUI PER VEDERE QUESTI ULTIMI SECONDI DI GIOCO
Green poi sbaglia il tiro della disperazione.


Si va al secondo tempo supplementare. Qui Trieste perde la testa, con Pellegrino gravato di quattro falli e con il bonus superato, invece che cercare le penetrazioni ci prova con i tiri da oltre el’arco. Sbagliano Bowers e Green. Udine ringrazia e con una bomba di Dykes va sul 73-77 a -3’05”. Anche Cavaliero sbaglia dalla distanza e poi commette il quinto fallo. Bowers realizza il 75-78 a -1’34”. Nel finale Trieste fallisce ancora qualche conclusione e Udine gestisce il vantaggio.

 

Il tabellino.

 

TRIESTE – UDINE 79 – 85 dopo 2ts

Alma Pallacanestro Trieste: Green 10, Baldasso 5, Janelidze 2, Coronica 1, Mussini 17, Cavaliero 8, Da Ros 6, Bowers 26, Deangeli ne, Prandin 2, Schina ne, Cittadini 2. All. Dalmasson
GSA Apu Udine: Pellegrino 4, Dykes 27, Caupain 16, Bushati 16, Raspino 8, Pinton 2, Chiti ne, Mortellaro 6, Nobile 2, Diop 2, Benevelli 2, Ferrari. All. Lardo

Parziali: 15-11; 32-34; 44-51; 62-62
Arbitri: Pepponi di Spello (PG), Capotorto di Palestrina (RM), D’Amato di Roma

Letto 39 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna