Martedì, 05 Giugno 2012 22:17

Dna finale play-off, l'Acegas batte Chieti e si porta sull'1-1

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Coach Dalmasson Coach Dalmasson

L'Acegas Aps Trieste vince 83-75, riscatta la sconfitta di gara1 (65-72) e rimette in parità

la serie con la Bls Cheti nello spareggio-promozione DNA. Ritmi migliori rispetto a gara1 e la partita è piacevole. Trieste è più giovane e ha la panchina più lunga (così da avere continue rotazioni) al cospetto di un avversario ancora più corto con l'assenza di Feliciangeli. Ruzzier è quello, che accende più degli altri la luce in casa giuliana quando è in campo.

Nel primo quarto i padroni di casa cercano di lanciarsi in transizione, ma non sempre ci riescono. Gli abruzzesi si affidano a un paio di guizzi di Gialloreto per restare a galla nel primo quarto pur alle prese con una difesa avversaria aggressiva. L'attacco di Chieti va a intermittenza anche nel secondo round e deve fare i conti con una Trieste intensa e abile nei rimbalzi e nel recuperar palla. Gli ospiti, però, restano sempre attaccati alla partita seppure sempre sotto nel punteggio, ma non mollano mai il colpo. Nel terzo set la Bls difende meglio e Rossi ha la mano calda come nel secondo atto. E così la formazione di Sorgentone ricuce lo svantaggio, chiudendo la frazione sotto per 55-54. L'Acegas Aps reagisce nell'ultimo quarto, serrando la difesa e migliorando le percentuali al tiro tanto da scappare via (toccato anche il +15) prima di concedere ai volitivi sconfitti di ridurre parzialmente il passivo nel finale. Ora si giocherà a Chieti sia venerdì 8 sia domenica 10 alle 21. Eventuale bella giovedì 14 giugno alle 20.30 al PalaTrieste. Così il coach dell'Acegas Aps Eugenio Dalmassons: "Il fattore campo vale ormai poco. Conterà di più il fattore fisico. Chi avrà più energie fisiche per giocare tante partite in pochi giorni, avrà la meglio. E' però una serie difficile e queste due gare lo hanno dimostrato. Noi stiamo cercando di limitare gli spazi per i tiri da 3 del Chieti e continueremo a farlo pur concedendo qualcosa ai loro giochi a 2". La replica del tecnico Domenico Sorgentone: "Siamo partiti un po' sottotono e poi siamo cresciuti, giocandoci le nostre carte. Non ci è andata bene, ma ora abbiamo due sfide in casa".
ACEGAS APS PALLACANESTRO TRIESTE 83
BLS CHIETI 75

ACEGAS APS PALLACANESTRO TRIESTE: Moruzzi 15, Carra 21, Zaccariello 5, Mastrangelo 10, Gandini 3, Bonetta, Urbani, Maganza, Ruzzier 14, Ferraro 15. Coach Dalmasson
BLS CHIETI: Porfido 4, Diomede 9, Gialloreto 12, Di Emidio, Iannone 3, De Gregorio n.e., Rajola 4, Rossi 28, Martelli n.e., Raschi 15. Coach Sorgentone
ARBITRI: Noce di Latina e Rudellat di Nuoro.
NOTE Quarti: 21-13, 43-37, 55-54. Tiri da 2: Trieste 16/36, Chieti 17/34. Tiri da 3: Trieste 9/26, Chieti 6/14. Tiri liberi: Trieste 24/29, Chieti 23/29. Rimbalzi: Trieste 34 (21 difensivi e 13 offensivi), Chieti 33 (26 difensivi e 7 offensivi). Palle perse e recuperate: Trieste 12 e 18, Chieti 17 e 12. Assist: Trieste 8 e Chieti 10. Valutazione di squadra: Trieste 87, Chieti 84. Uscito per 5 falli: Ruzzier.

Letto 680 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli