Domenica, 21 Dicembre 2014 21:03

Holloway e Tonut, che poesia! Trieste stende Mantova dopo un supplementare

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Schiacciona di Holloway alla fine del secondo quarto Schiacciona di Holloway alla fine del secondo quarto
Publio Virgilio Marone, per tutti solo Virgilio, è stato un grande poeta.

Ma contro la squadra della sua Mantova la vera poesia l'hanno scritta Tonut e Holloway. La Pallacanestro Trieste ha vinto una gara contro un'ottima avversaria, più forte di lei. E' stato un successo emozionante dove in certi momenti il cuore giuliano è stato commovente. Ha lottato su ogni pallone anche se in certi frangenti, complice anche l'asfissiante pressing ospite, ha pagato in lucidità gestendo male qualche pallone e sbagliando diversi tiri abbastanza facili. Su tutto quanto accaduto ad inizio del secondo quarto quando il primo canestro triestino è arrivato soltanto dopo 5' e 30”. Trieste si è dunque battuta con generosità dimostrando che se la può giocare con tutti semprechè non arrivino cali di tensione. La compagine di Dalmasson ha avuto il merito di crederci sempre, anche quando si è trovata sotto di 9 punti (sul 25-34 e sul 44-53) in una gara condotta quasi sempre dai virgiliani. I padroni di casa sono stati poche volte avanti e tranne il 25-18 nel primo quarto, mai con più di 3 lunghezze. Si parte con Mantova a condurre per 10-4, poi Holloway (8 punti) e Carra (6) regalano il 20-16. All'ultimo secondo un canestro ospite vale il 25-20 con cui si chiude il primo quarto. Come detto nei secondi 10' c'è un black-out di Trieste e la Dinamica va a +9. Mastrangelo e Holloway regalano la parziale rimonta, di quest'ultimo lo schiaccione finale che manda le squadre all'intervallo lungo sul 37-41. Da una parte Holloway con 15 punti, dall'altra Moraschini con 10 e Gaddefors con 8. Poco invece dall'atteso Jefferson. Si torna in campo, Holloway e Tonut danno il 41-41. Mantova a canestro e poi tripla di Tonut per il vantaggio interno. La Dinamica accelera e si porta sul 53-44. Trieste non ci stà, arrivano 9 punti consecutivi di Tonut e c'è di nuovo la parità. Il palazzo esplode. Si va all'ultimo quarto sul 55-55. D'ora in poi tutto diventa determinante. Mantova va subito a +7, Prandin e Tonut rimettono le cose quasi a posto: 63-64. Prandin ruba palla e s'invola a segnare il 67-66, il PalaTrieste è ora una bolgia. Due liberi di Tonut regalano il 69-66. Nell'ultimo minuto Trieste ha due volte la possibilità per chiuderla, ma prima Prandin sbaglia due liberi e poi l'attacco perde la palla. Mantova cerca il supplementare e lo ottiene all'ultimo secondo: 69-69. Il primo canestro dell'overtime è lombardo. Prandin pareggia e poi due canestri da sotto di Holloway firmano il 75-71. Ma Mantova infila un parziale di 5-0 e torna avanti: 75-76. Il finale è tutto di Murphy Holloway, un canestro e due liberi portano il punteggio sul 79-76 a 2” e 4 centesimi dalla fine. La Dinamica prova la tripla, la sbaglia e il rimbalzo da sotto è vincente. Suona la sirena e Trieste vince. Un più bel augurio di buon Natale ben difficilmente poteva farlo a se stessa e ai suoi sostenitori. In classifica è ora quinta, niente male per una squadra su cui in estate si nutrivano molti dubbi.

 

Il tabellino


PALLACANESTRO TRIESTE   79
DINAMICA MANTOVA              78

(dopo un supplementare: 25-20, 37-41, 55-55, 69-69)
PALLACANESTRO TRIESTE: Tonut 26, Grayson 2, Candussi, Carra 6, Holloway 27, Coronica 4, Fossati, Norbedo n.e., Venturini n.e., Mastrangelo 5, Marini, Prandin 9. Coach Dalmasson
DINAMICA MANTOVA: Jefferson 8, Moraschini 14, Gaddefors 12, Fultz 8, Amoroso 12, Mazic, Rullo 13, Landi 8, Stanzani n.e., Maccaferri 3. Coach Morea
ARBITRI: Borgo di Dueville (Vicenza), Bonfate di Lonigo (Vicenza) e Yang Yao di Vigasio (Verona).

Letto 551 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli