Sabato, 16 Giugno 2018 22:59

Il sogno s'avvera, una città in festa: l'Alma torna in serie A. Video

Scritto da 
Vota questo articolo
(10 Voti)
Una parte del pubblico dell'Alma Arena durante gara 3 Una parte del pubblico dell'Alma Arena durante gara 3

“Alla fine ga avudo ragion el furlàn”. Questo uno dei simpatici commenti di fine gara all’Alma Arena, rivolto naturalmente a Gianluca Mauro,

proprio nel momento in cui il presidente alza la coppa assieme alla squadra. CLICCA QUI PER VEDERE LA FESTA

Trieste torna dunque in serie A quattordici anni dopo. Un giusto premio per il gran lavoro svolto negli ultimi anni dalla società culminato dall’avvento probabilmente determinante dell’Alma. Un campionato condotto sin dall’inizio, un trofeo alzato subito nella Supercoppa e un altro, ben più importante, nell’ultima gara di stagione. Trieste ha dominato i play-off finendo con un doppio 3-0 a Treviso in semifinale e a Casale in finale.

In terra piemontese, forte delle prime due gare vinte, l’Alma si scatena subito con quattro bombe consecutive di Cavaliero. Rimane sempre avanti seppur di poco, va sul +10 ad inizio dell’ultimo quarto ma subisce la rimonta locale che addiritura vale il sorpasso. In un amen però Trieste torna avanti e allunga nel finale. Cinquecento tifosi al seguito, tantissimi davanti alle telecamere di Sportitalia e un migliaio al Pala Rubini che hanno partecipato come quasi se si giocasse in casa. Alle 20.20 si apre lo schermo con le immagini da Casale, applausi dagli spalti. Inconfondibile subito la sagoma di Morbin, la mascotte, che suggella il gemellaggio con quella di casa, Beppe. Parte l’inno di Mameli, pubblico in piedi ad accompagnare con il battito di mani. Poi parte il coro “Vai Trieste alè”.

Primi minuti con il punteggio di 6-2 per la formazione di Ramondino. Poi si scatena Cavaliero con 4 triple consecutive: 6-16 a metà frazione con boati e tifo alle stelle. Ma poi l’Alma non segnerà più sino a fine frazione con i padroni di casa che si avvicinano sul 15-16. Inizio di secondo quarto con a bersaglio Valentini. Cavaliero ancora da tre riporta avanti i giuliani. Sanders sigla il 27-27. Prandin e ancora Cavaliero non perdonano da oltre l’arco: 27-33. Si va all’intervallo lungo sul 31-37. Particolare curioso, Trieste ha nei numeri il 7 ricorrente: 7/17 sia da due che da tre, 17 rimbalzi nei 37 punti fatti. Tra i tifosi dell’Arena c’è ottimismo. Nel terzo quarto due triple di Fernandez e un suo canestro allo scadere tengono l’Alma avanti: 43-53. Tifosi che intonano il classico “Torneremo in serie A”. Alma a 10’ dal traguardo.

Ma l’ultimo quarto parte male, le bombe di Valentini, di Blizzard e di Sanders danno il sorpasso ai piemontesi: 57-55. Attimi di sconforto al Pala Trieste. Ma Valentini commette il quinto fallo e Bowers con quattro punti infila il controsorpasso. Tornano i sorrisi sugli spalti. A segno poi Green e Cavaliero da tre: 57-66. Esplode l’Arena. La promozione è ormai vicinissima. Sul 61-66 episodio forse decisivo, stoppone di Green sull’entrata di Blizzard e dalla parte opposta Cavaliero insacca due liberi: 61-68 a meno di 3’ dalla fine. Nel finale Bowers e Da Ros regalano la sicurezza.

Alla sirena grande gioia a Casale, nelle case triestine e naturalmente all’Alma Arena: Trieste torna nella pallacanestro che conta al termine di una stagione incredibile. I numeri parlano da soli: due vittorie su due in Supercoppa, 22 successi e 8 sconfitte in campionato, 12 affermazioni e un kappaò nei play-off. Numeri da brividi, come tutta la stagione e come la sensazione dopo l’ultima gara.

Il tabellino.

JUNIOR CASALE    63
ALMA TRIESTE       72

(15-16; 16-21; 12-16; 20-19)
JUNIOR CASALE: Blizzard 11, Martinoni 4, Sanders 22, Severini 6, Cattapan 2, Ielmini ne, Lazzari ne, Marcius 6, Bellan 3, Valentini 5, Denegri 4. All. Ramondino. 
ALMA TRIESTE: Cittadini 1, Green 9, Cavaliero 23, Loschi, Da Ros 6, Fernandez 14, Mussini 2, janelidze 2, Bowers 10, Schina ne, Deangeli ne, Prandin 5. All. Dalmasson.

Letto 153 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna