Domenica, 08 Dicembre 2013 21:58

Incredibile Acegas anche in casa del "Poz": terza vittima illustre di fila

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Trieste non si ferma più: i biancorossi di coach Eugenio Dalmasson inanellano la terza vittoria di fila in campionato,

stavolta imponendosi sul difficile terreno di Capo D'Orlando. Finisce 80-83 per i giuliani, che così interrompono la striscia di 7 successi consecutivi dell'Upea allenata da Gianmarco Pozzecco, trovando ulteriori due importantissimi punti in ottica salvezza.

Le difese si dimostrano più ispirate degli attacchi a inizio di primo quarto, parallelamente è un vero e proprio “tira-e-molla” nel punteggio quello che va di scena al PalaFantozzi in avvio di sfida. Trieste parte bene con Diliegro e Carra (2-4), per l'Upea è Archie ad andare successivamente a segnare dalla distanza con il conseguente primo vantaggio interno. I biancorossi mantengono tre lunghezze di vantaggio grazie a un buon Mastrangelo (nonostante i due falli personali commessi dalla guardia biancorossa nei primi minuti), subito dopo i siciliani tornano nuovamente avanti al 4' con il mini-break di 4-0. E' poi Carra a mettere la tripla del nuovo sorpasso (12-13 al 7'), infine un ottimo Benevelli, con cinque punti consecutivi, tiene avanti i padroni di casa nel primo parziale (21-18).

Massimo vantaggio siciliano in apertura di secondo quarto grazie al gioco da tre punti di Archie, al quale risponde nel medesimo modo Will Harris: l'Upea si mantiene costantemente avanti nel punteggio nel corso della frazione, ma è un positivo Stefano Tonut a tenere vivi i biancorossi, con agli undici punti messi a referto nella frazione. Grazie al canestro nel finale da parte di Ruzzier, alla seconda sirena Trieste conclude a stretto contatto con Capo D'Orlando (43-40).

Ripartenza molto positiva per i giuliani dopo la pausa lunga: i giuliani sono bravi a confezionare un parziale di 10-0 con Harris, Mastrangelo, Carra e Ruzzier. Sul 43-50 i padroni di casa si sbloccano con Nicevic, ma una tripla di Hoover mette il massimo vantaggio esterno al 25' (45-55). Nei minuti seguenti, l'Upea si riavvicina prepotentemente arrivando a -1 con Mays e Soragna, mentre Trieste si ritrova letteralmente falcidiata dai falli, con 4 a testa per Carra e Hoover: è però quest'ultimo a mettere cinque tiri liberi che mantengono avanti gli ospiti, sino al 59-62 di fine terzo quarto.

Una tripla siderale di Mastrangelo, ben oltre la linea dei 6 metri e 75, apre alla grande l' ultima frazione giuliana. Il momento magico biancorosso continua con due ulteriori realizzazioni dalla lunga distanza, la prima da parte di Harris, la seconda con il capitano Carra. E' +10 ospite a otto minuti dal termine: Basile e Soragna provano a scuotere i siciliani (70-75 a 3' dalla fine), con l'Upea che arriva a un passo dal riacciuffare i biancorossi nel tiratissimo finale di gara. Nella girandola di tiri liberi scoccati da ambo le parti, Capo D'Orlando si avvicina sino al -1 con Mays, sarà poi decisivo il 2/2 dalla lunetta di Francesco Candussi a 8'' dal termine a dare l'80-83 finale per Trieste, con annessa terza vittoria consecutiva per la compagine giuliana.

Upea Capo D'Orlando-Pallacanestro Trieste 2004 80-83 (21-18, 43-40, 59-62, 80-83)
Upea Capo D'Orlando: Basile 7 (2/6 da tre), Soragna 12 (4/5, 0/4), Laquintana 2 (0/1, 0/1), Benevelli 7 (2/2, 1/2), Nicevic 8 (2/8), Portannese 4 (1/5, 0/1), D'Wayne Mays 15 (3/5, 0/5), Archie 23 (8/10, 1/4), Cefarelli 2 (1/2) N.E.: Ciribeni
Allenatore: Pozzecco
Tiri Liberi: 26/32 - Rimbalzi: 30 16+14 (Portannese 11) - Assist: 12 (Basile 5)
Pall. Trieste 2004: Hoover 8 (0/3, 1/2), Fossati 2 (1/3), Tonut 11 (4/7, 1/1), Harris 14 (3/4, 2/4), Mastrangelo 15 (5/9, 1/2), Ruzzier 9 (4/8, 0/3), Diliegro 5 (2/4), Candussi 6 (2/3), Carra 13 (2/3, 3/4), Urbani
Allenatore: Dalmasson
Tiri Liberi: 13/15 - Rimbalzi: 32 22+10 (Harris 12) - Assist: 14 (Ruzzier 4)
Arbitri: Ciano, Scudiero

 

dal sito della Pallacanestro Trieste

Letto 699 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli