Mercoledì, 06 Giugno 2018 08:38

La finale contro Casale: Alma, è ora di coronare il sogno

Scritto da 
Vota questo articolo
(5 Voti)
Il sostegno dei tifosi potrebbe essere determinante Il sostegno dei tifosi potrebbe essere determinante

E’ arrivato il momento tanto atteso. Un momento per cui si lavora da tanto, sicuramente da un paio d’anni, ancor più sicuramente da dieci mesi.

 

Già, perché la scorsa stagione era stata brillante con un primo posto condiviso (poi trasformatosi in terzo per la differenza negli scontri diretti) al termine della stagione regolare e una finale persa contro la Virtus Bologna, certamente più forte di Trieste e più riposata (l’Alma era reduce da diverse battaglie con anche 5 dure gare in semifinale contro la Fortitudo). Da lì la consapevolezza di poter puntare in alto ben presto aggiungendo qualche valido tassello in squadra. Detto fatto.  Un grande campionato quello attuale con il primo posto nel girone e anche assoluto dell’intera serie A2. Prima su 32 dunque.

Una splendida serie di undici vittorie consecutive ad inizio torneo (attenzione, Casale però si era fermata a dieci), un leggero calo (forse più di idee) a metà campionato soprattutto in trasferta e poi la ripresa della marcia vincente sino alla meravigliosa prova di Treviso, spazzando via a domicilio forse la favorita numero uno alla promozione. E’ arrivato allora il momento di coronare il sogno. Un ultimo sforzo, mancano ancora tre vittorie. Si comincia domenica 10 giugno con gara 1, si prosegue con gara 2 martedi 12, si continua con gara 3 sabato 16. Sin qui le certezze. Poi eventualmente lunedi 18 ed eventualmente per finire giovedi 21. Le prime due al Pala Rubini, terza e quarta in Piemonte, quinta a Trieste.

L’ultimo scoglio si chiama Junior Casale, avversaria forse invocata dalla massa giuliana prima dell’inizio dei play-off. Sempre meglio dell’ostica (odiata) Udine capace di battere due volte su due la squadra di Dalmasson o della Fortitudo Bologna con un PalaDozza difficile da violare. Almeno questo era il coro di voci tra i tifosi. Ma battere Casale non sarà certamente una passeggiata. Ci vorrà decisamente un’ottima Alma. I piemontesi infatti hanno eliminato sia Udine che Bologna con un doppio 3-1, questo significa che hanno espugnato entrambi i parquet. Una delle migliori difese del campionato, squadra che ama tirare molto da oltre l’arco, fisica sotto canestro, veloce e giovane con nove rotazioni. E poi, particolare di non poco conto, non ha niente da perdere quindi con poca pressione sulle spalle. Compagine che non molla mai, anche contro Udine e Bologna è stata brava a rimontare nel finale vincendo al fotofinish. In casa ha vinto 13 partite su 15 nella stagione regolare e 9 su 9 ai play-off. In trasferta ha vinto 9 volte su 15 più 2 ai play-off. Nelle statistiche c’è da tener conto però che il girone Ovest era tecnicamente inferiore a quello Est, prova ne sia che dopo il primo turno dei play-off le qualificate erano 7 del girone dell’Alma e 1 di quello della Junior. Ma attenzione comunque. Non sottovalutare l’avversaria (ne siamo certi che non lo farà) e soprattutto non credersi invincibili dopo l’exploit di Treviso (Casale ha vinto allo stesso a Bologna qualche giorno dopo).

In casa triestina c’è ovviamente ottimismo, la città è in fibrillazione, i bookmakers la danno per favorita. Ancora una volta dovrebbe essere fondamentale gara 1, vincere quella per dare una tendenza alla serie. Trieste e Casale hanno eliminato in semifinale, come detto, rispettivamente Treviso e Bologna, quelle che molti addetti ai lavori ed esperti del settore (a questo punto sorge il dubbio su questo…) avevano indicato come sicure finaliste. Per essere promossi bisognerà lavorare tanto in difesa, avere buone percentuali al tiro in attacco ed essere bravi a cambiare in corsa a seconda dell’andamento della contesa. Su questo non si discute.

L’Alma Arena è praticamente sold out per entrambe le gare, la spinta dei tifosi potrebbe risultare determinante. Trieste e Casale sono mentalmente gasate e stanche praticamente allo stesso modo visto il loro percorso ai play-off. Buona battaglia a tutti con l’augurio che il fattore campo sia ...rispettato.

Letto 438 volte Ultima modifica il Giovedì, 07 Giugno 2018 07:54
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli