Domenica, 03 Maggio 2015 22:58

La Leonessa ruggisce nel terzo quarto, Trieste s'inchina in gara1

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Un po' la stanchezza, forse più mentale che fisica, un po' la caratura di Brescia, ben al di sopra di Ferrara, costano la sconfitta in gara1.

La Pallacanestro Trieste quindi nella prima gara dei quarti di finale (al meglio delle cinque sfide) dei play-off di Serie A2 ci lascia le penne. I lombardi, costruiti per cercare il salto di categoria, fanno valere la loro maggior qualità, ma gli sconfitti possono ripensare a qualche errore di troppo in momenti importanti al cospetto di un team che ha comunque Passera e Nelson non al meglio e che vede il suo funambolo Brownlee accusare dei fastidi muscolari al quadricipite della gamba sinistra alla fine del secondo quarto. Proprio quest'ultimo è il rebus da risolvere per la retroguardia giuliana nelle prime due frazioni, la prima tra l'altro da lui chiusa con 14 punti (tre triple). In ogni caso gli sconfitti restano alle calcagna degli avversari nei primi 20' e a 24 secondi dall'intervallo lungo sono sotto 45-40 prima di chiudere sul meno sette. Trieste si avvicina, quindi, sul 55-54 e ha la possibilità di sorpassare, ma poi si becca un 14-0 e chiude sotto 69-54. Ospiti capaci di ricucire gli strappi locali, ma manca il cinismo per fare il botto. Martedì alle 20.45 la seconda tappa ancora a Brescia, poi venerdì scalo a Trieste.
 


Il tabellino.

 

LEONESSA CENTRALE DEL LATTE BRESCIA    86
PALLACANESTRO TRIESTE 2004                        78

(27-20, 47-40, 69-54)
LEONESSA CENTRALE DEL LATTE BRESCIA: Fernandez 2, Cittadini 12, Alibegovic 9, Loschi 5, Brownlee 27, Bolis n.e., Ferrari n.e., Benevelli 23, Passera 8, Tomasello n.e., Nelson, Giammò. Coach Diana
PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Tonut 14, Grayson 10, Candussi 10, Carra 5, Holloway 21, Coronica 2, Fossati, Mastrangelo 5, Marini, Prandin 11. Coach Dalmasson
ARBITRI: Borgo di Dueville (Vicenza), Brindisi di Torino e Salustri di Roma.

Letto 429 volte Ultima modifica il Domenica, 03 Maggio 2015 23:02
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli