Venerdì, 20 Settembre 2019 23:16

La Pallacanestro Trieste resiste solo metà gara contro i campioni di Slovenia

Scritto da 
Vota questo articolo
(6 Voti)
Derek Cooke contrastato da Marjan Cakarun Derek Cooke contrastato da Marjan Cakarun

La premessa: di fronte c’era il Primorska Capodistria del triplete, campione di Slovenia, vincitore della Coppa di Slovenia e fresco trionfatore nella Supercoppa.

Contro una squadra più forte tecnicamente e fisicamente l’esito della gara era abbastanza scontato. La Pallacanestro Trieste ha infatti perso quest’ultima amichevole prima di tuffarsi in campionato con l’esordio giovedi prossimo sul parquet dei campioni d’Italia veneziani. Ma al di là del risultato da questa sfida servivano indicazioni ben precise.

In questa partita coach Dalmasson non ha potuto schierare Strautins, in fase di recupero per l’infortunio alla caviglia e Da Ros, a riposo per un affaticamento muscolare. In campo gli altri dieci con buone notizie da Elmore e Justice e a tratti da Peric e Jones. Male Fernandez e Cavaliero, malissimo in fase realizzativa Cooke e Mitchell. E a proposito di attacco c’è da registrare uno sconsolante 23/68 in totale per i biancorossi nel quale spicca, in negativo, il 5/24 da tre. Male anche nei rimbalzi con 36 a favore rispetto ai 48 avversari, ma in questa voce la sensazione è che spesso durante il campionato i triestini soffriranno parecchio. Gli assist sono 21 per i vincitori e solo 8 per gli sconfitti. Si gioca alla Bonifika Arena di Capodistria, un bel impianto da 5000 posti nel quale da ogni dove si vede bene comprese le postazioni per la stampa, sotto canestro a pochi passi dalla panchina ospite, con i giornalisti che, a differenza dell’Allianz Dome, riescono a capire meglio le fasi della contesa, vedendo da vicino i molti contatti fra i giocatori e sentendo anche le voci dei protagonisti. E anche l’acustica è ottima. Per l’occasione sono presenti circa 500 tifosi giunti da Trieste.

Il quintetto biancorosso di partenza è formato da Elmore, Justice, Jones, Peric e Cooke: risponde il Koper con Hodzic, Sisko, Marinkovic, Harris e Jagodic.  Trieste parte bene con Elmore e Peric a canestro: 0-4. Poi Cooke fa 0/2 ai liberi. Dall’altra parte due entrate di Marinkovic danno il 4-4. Jagodic firma il primo vantaggio sloveno. Replicano Justice e Jones, entrambi con un 2+1: 6-10. Tripla di Holt per il 9-10. Il Primorska poi sorpassa e non si prendere più. Il primo quarto finisce sul 20-16. Parziale di 7-0 sloveno ad inizio del secondo quarto: 27-16. Al 5’ è 29-20. Elmore con un altro 2+1 poi le bombe dello stesso Elmore  di Justice (2) mandano le squadre al riposo lungo sul 37-33. Sino a qui i numeri delle due squadre sono abbastanza simili. Ma nel terzo quarto i capodistriani allungano, Fernandez infila la tripla del 47-41 ma è solo un fuoco di paglia. Gli ultimi 10’ partono dal 59-44. Subito due bombe locali a spegnere ogni velleità triestina: 65-46. Peric, anche lui da tre, firma il 67-51. Ma la partita è praticamente finita là. Il Primorska tiene a distanza la Pallacanestro Trieste prima sul 75-66 e poi sul conclusivo 83-63.

Il tabellino.


KOPER - TRIESTE   83 - 63

KK Primorska Koper: Holt 13, Harris 6, Cakarun 8, Hrovat, Baric, Kosi, Lazic 10, Marinkovic 13, Hodzic, Jagodic-Kuridza 9, Dimec 7, Nemanic, Sisko 14, Voncina 3. All. Golemac
Pallacanestro Trieste: Coronica, Cooke 6, Peric 10, Fernandez 3, Jones 12, Janelidze 1, Cavaliero, Mitchell 2, Elmore 18, Justice 11. All. Dalmasson

Parziali: 20-16; 37-33; 59-44

Letto 90 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli