Domenica, 17 Novembre 2019 22:04

La Pallacanestro Trieste sfiora l'impresa contro la Virtus, al supplementare la vince Teodosic

Scritto da 
Vota questo articolo
(11 Voti)
Elmore controllato da Milos Teodosic Elmore controllato da Milos Teodosic

Alla fine l’ha vinta lui, il fenomeno, colui che sa creare qualcosa dal nulla, uno dei migliori play europei: Milos Teodosic.

 

L’ex Olympiacos, Cska Mosca e Los Angeles Clippers disputa una buona partita smanettando cinque assist e mettendo a segno 17 punti prima dell’ultimo minuto del supplementare quando insacca due liberi, la tripla che decide l’incontro e altri due liberi, quelli della sicurezza. Tutto questo dopo aver portato i suoi all’overtime. Grazie soprattutto a lui la Virtus continua la sua corsa a punteggio pieno dopo nove giornate, per lui c’è un triennale da oltre 5 milioni, denaro speso sicuramente bene.

Per la Pallacanestro Trieste c’è decisamente del rammarico in questa sconfitta. Senza Fernandez infortunato, Elmore fa la partita della vita con 20 punti con quattro bombe di cui ben tre nel primo quarto. E poi i 24’ di gioco per Coronica, tutti di grande intensità.
I ragazzi di Dalmasson sono avanti per quasi tutta la partita, ebbene ci sono almeno tre momenti che hanno segnato in negativo il risultato per Trieste.

Il primo: le squadre vanno all’intervallo lungo sul 48-35 per i padroni di casa; Trieste all’inizio del terzo quarto non segna incredibilmente per i primi 6’10”, Bologna ovviamente ne approfitta portandosi in parità con una tripla di Gaines: 48-48. Peric con due liberi rompe il ghiaccio.

Il secondo: Trieste ha il match in mano, a -1’53” dalla fine dei tempi regolamentari sul 71-66 rimette in attacco, Jones sbaglia clamorosamente la ripresa del gioco, Gamble segna e subisce il fallo, dentro il libero del 71-69 a -1’37”.

Il terzo: a 21” dalla conclusione del quarto quarto fallo su Cavaliero che va in lunetta sul 71-70, Daniele però ne mette dentro uno solo per il 72-70. fallo poi di Peric su Teodosic che infila i liberi che valgono il supplementare.

La Pallacanestro Trieste insomma ha sfiorato il grande colpo. Ha lottato, ci ha messo il cuore ma ...Milos Teodosic giocava con quegli altri.

Nel primo quarto apre il canestro di Peric, la Segafredo si porta sul 2-5. Nel finale, come detto, le tre bombe di Elmore fanno esplodere l’Allianz Dome e squadre al primo riposo sul 20-16. Il secondo quarto inizia ancora bene per Elmore, altro tiro pesante: 23-19. Justice lo imita subito: 26-19. Ancora Elmore a bersaglio: 28-19. Due triple di Teodosic e punteggio sul 29-25. sale in cattedra Cavaliero con tre bombe e compagini all’intervallo lungo sul 48-35 con Trieste che dalla lunga tira con un ottimo 8/13. Il disastroso terzo quarto, come detto, riporta la Virtus in parità, e anche oltre 52-53 con una bomba di Gaines. Nel finale sei punti di Jones e una schiacciata di Cooke valgono il 60-55 con cui si va all’ultimo quarto. Teodosic da tre riporta avanti i suoi: 64-65. Da Ros da due e poi anche lui da tre: 69-65. Elmore mette dentro il 71-65. Ma qui c’è la sciagurata rimessa sbagliata di Jones che consegna tre punti agli ospiti. Sul 72-72 l’ultimo attacco è triestino ma il tiro di Cavaliero si infrange sul ferro. Mani nei capelli anche sugli spalti, perché si immagina che più si gioca contro la Virtus e più sono le possibilità di perdere. Due liberi di Gaines a segno: 72-74. Replica Jones da tre: 75-74. Ricci per il 75-76. A canestro, in 60”, in ordine Elmore, Teodosic, Elmore e Gamble: 79-80. Il quinto fallo di Ricci manda in lunetta Peric che non sbaglia: 81-80 a -1’14”. Teodosic sorpassa dalla lunetta: 81-82. Strautins viene stoppato chiedndo un fallo che non arriva, dall’altra parte il fenomeno serbo è implacabile da oltre l’arco: 81-85. A -25” Cavaliero fa 2/2 dalla linea della carità: 83-85. Fallo su Teodosic a – 17”: 83-87. Fallo in attacco di Elmore e partita finita.

E ora la classifica comincia a preoccupare con Pistoia che dopo aver battuto la stessa Trieste in questo turno ha sconfitto Cantù. Per fortuna che invece Pesaro dopo una gara tirata ha perso a Roma rimanendo così ancora a zero punti. Nel prossimo turno Trieste andrà a giocare a Cremona.

Questa la graduatoria: Segafredo Bologna 18; Sassari, Brindisi 12; Brescia, Fortitudo Bologna, Milano, Roma 10; Trento, Reggio Emilia, Cremona, Varese, Treviso, Venezia 8; Cantù 6; Pistoia, Trieste 4; Pesaro 0.

Il tabellino.

TRIESTE         85
BOLOGNA      89

(20-16, 28-19, 12-20, 12-17, 13-17)
PALLACANESTRO TRIESTE: Coronica, Cooke 8, Peric 8, Jones 15, Arnaldo ne, Strautins, Janelidze ne, Cavaliero 16, Da Ros 5, Mitchell 7, Elmore 20, Justice 6. All. Dalmasson.
SEGAFREDO BOLOGNA: Gaines 12, Deri ne, Pajola 4, Baldi Rossi, Markovic 7, Ricci 4, Delia ne, Cornooh 5, Hunter 16, Nikolic ne, Teodosic 24, Gamble 17. All. Djordjevic.
Note.
Tiri da 2: Trieste 19/47, Bologna 25/39.
Tiri da 3: Trieste 10/23, Bologna 8/32.
Tiri liberi: Trieste: 17/22, Bologna 15/22.
Rimbalzi: Trieste 45, Bologna 44.

Letto 85 volte Ultima modifica il Domenica, 17 Novembre 2019 22:18
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli