Domenica, 16 Gennaio 2011 21:19

L'Acegas crolla nel finale, vince Steffè

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un'immagine della gara d'andata Un'immagine della gara d'andata

Sconfitta esterna sul difficile campo di Castelletto Ticino

per l'Acegas Aps Trieste, che dopo essere stata in partita per tre quarti di gioco è stata battuta 79-72 dai padroni di casa della Sbs, che ottengono la sesta vittoria consecutiva.
Come annunciato Trieste deve rinunciare ai due playmaker titolari Busca e Contento, sostituiti dai giovani Scutiero e Ruzzier. E' proprio Scutiero a partire in quintetto base insieme a Vidani, Raspino, Maiocco e Benfatto. Coach Steffè risponde con De Nicolao, Sandri, Marusic, Raminelli e Prelazzi.
Raspino apre le marcature dell'incontro, e dopo un libero di Raminelli Benfatto segna quattro punti mandando Trieste a + 5 (1-6). Castelletto rientra sul 5-6, ma ai padroni di casa risponde Scutiero con una tripla (5-9). La Sbs, sospinta da Prelazzi e Sandri mette un parziale di 6-0 sorpassando i biancorossi sull'11-9. Dalmasson chiama timeout e la pausa frutta un break di 0-8 propiziato da Raspino e Moruzzi (4 punti a testa) che conduce i triestini a + 6 (11-17). Dopo due punti di Sandri, ancora Moruzzi conferma i sei punti di vantaggio, che sul finire del quarto tornano a essere quattro grazie a due liberi ancora di Sandri. Il primo periodo si conclude sul 15-19.
Comincia bene la seconda frazione di Trieste sempre con Moruzzi e con Magro che firmano il + 8 (15-23). Castelletto prova a rientrare ma Benfatto e Colli confermano il margine di otto lunghezze anche sul 20-28. Un canestro di Ruzzier regala all'Acegas il + 10 (20-30), e dopo una bomba di Marusic i giuliani infilano otto punti consecutivi con Colli e con due bombe di Vidani e Ruzzier raggiungendo il massimo vantaggio sul + 15 (23-38). Con quattro punti i padroni di casa tornano a – 11 (27-38), subito respinti da Raspino e Colli (27-41). Ancora Castelletto inanella un 5-0 riavvicinandosi a -9 (32-41), e dopo due liberi di Ruzzier è Marusic con una tripla sulla sirena a determinare il 35-43 su cui le squadre vanno negli spogliatoi.
In avvio di terzo quarto Benfatto porta i suoi nuovamente a + 10 (35-45),e dopo una tripla di Castelletto, Trieste segna ancora con Moruzzi e con un 3+1 di Raspino ritornando a + 13 (38-51). La Sbs non molla la presa e mette a segno un parziale di 8-2 riducendo le distanze a sette punti (46-53). Moruzzi segna due liberi (46-55), quindi Marusic e Piazza firmano il – 5 della formazione piemontese (50-55). Colli segna e allunga a + 8 (50-58), e il tempo si chiude con due conclusioni dalla lunetta di Prelazzi. All'ultimo intervallo le squadre sono sul 52-58.
E' Masieri il protagonista dell'inizio ultimo quarto: sono suoi infatti i cinque punti che riportano Castelletto a – 1 (57-58), e dopo un libero di Raspino è ancora lui insieme al compagno Raminelli a segnare altri 7 punti che propiziano prima la parità a quota 59 poi il sorpasso fino al + 5 Sbs sul 64-59. Ancora Raspino chiude il break sul 64-61, ma nuovamente Raminelli spinge i suoi sul 66-61 a 5 minuti dalla fine. Maiocco ricuce sul – 3 (68-65), ma Castelletto ha oramai in mano l'inerzia della partita e segna altri 6 punti volando a + 9 (74-65), che diventa anche +11 sul 78-67. Trieste a questo punto deve pensare a mantenere il vantaggio nella differenza canestri (all'andata i biancorossi hanno vinto di 15) e con una tripla di Vidani e due liberi di Maiocco limitano i danni incassando la sconfitta con 7 lunghezze di scarto.

 

Queste le opinioni di coach Eugenio Dalmasson a fine partita: “Stasera nei primi tre quarti di gioco abbiamo certamente giocato una buona pallacanestro, con la giusta precisione e lucidità, difendendo in maniera molto concentrata. Nella parte finale invece ci siamo lasciati andare, mostrando un'altra faccia e non giocando mai di squadra. In quel frangente siamo mancati a livello mentale, consentendo a Castelletto di rimontare. Sono situazioni che non sappiamo ancora a gestire, e in cui ci sono mancati i giocatori più esperti. Come allenatore nei momenti in cui la squadra è sotto pressione mi sarei aspettato che fossero loro a guidare gli altri ed invece questo non è accaduto. D'altra parte sono da sottolineare le ottime prestazioni dei due giovanissimi, con Scutiero che è partito in quintetto base dando il giusto ritmo ai compagni e con Ruzzier che dopo due soli allenamenti con noi ha giocato 21 minuti di grande qualità. Ora dobbiamo continuare a lavorare per preparare la gara con Ozzano, consapevoli di dover fare ancora tanto, ma anche con la certezza che possiamo ritagliarci un nostro spazio in questo campionato.”

SBS CASTELLETTO: Marusic 11, Piazza 4, Appendini, Masieri 17, De Nicolao 12, Raminelli 13, Sandri 13, Tosazzi ne, Di Graci ne, Prelazzi 9. All. Steffè


ACEGAS APS TRIESTE: Vidani 6, Scutiero 3, Raspino 15, Bocchini, Maiocco 8, Colli 10, Ruzzier 7, Moruzzi 12, Benfatto 9, Magro 2. All. Dalmasson

 

dal sito della Pallacanestro Trieste

Letto 995 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli