Domenica, 06 Febbraio 2011 20:11

L'Acegas crolla nel terzo quarto, Treviglio vince di 17

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

L'Acegas Aps Trieste esce battuta dal campo della Co.Mark Treviglio.

La squadra biancorossa è stata infatti sconfitta 71-54 dalla formazione lombarda, che dopo due quarti piuttosto equilibrati ha preso il largo nella terza frazione non lasciando scampo ai triestini, che negli ultimi dieci minuti di gara non sono stati in grado di rientrare.


Oltre al capitano Bocchini, Trieste in questa partita deve rinunciare anche a Vidani, fermato da un'infiammazione al tendine e sostituito nei dieci da Coronica. Dopo il primo vantaggio di Treviglio, l'Acegas segna quattro punti consecutivi con Moruzzi e Raspino (2-4), Planezio risponde con una tripla (5-4) e Colli ribadisce il vantaggio triestino sul 5-6. La squadra di casa reagisce bene con un break di 9-4 superando Trieste (10-8) e raggiungendo i 4 punti di vantaggio sul 14-10 (-3'50). Moruzzi con un tiro da tre accorcia la distanze, e dopo due liberi di Reati è Leo Busca con un canestro più fallo subito e libero supplementare realizzato a determinare il sorpasso dei biancorossi sul 15-16. La Co.Mark torna in vantaggio e va sul 20-16, subito ripresa da Raspino che con una tripla regala ai suoi il – 1 (20-19) conclusivo del primo quarto.


In avvio di seconda frazione Trieste si riporta in vantaggio con Magro (20-21), ma i lombardi con quattro punti in fila tornano avanti di 3 (24-21). L'Acegas trova una buona reazione e con Maiocco e Magro pareggia i conti (24-24) e dopo un libero segnato da Treviglio grazie a Benfatto segna il canestro del 25-26. Negli ultimi due minuti del quarto per Trieste si spegne la luce, la formazione biancorossa subisce un parziale di 11-3, con Treviglio che raggiunge i triestini e li supera fino ad arrivare a 7 punti di margine sul 36-29, punteggio su cui le squadre vanno negli spogliatoi.


Dopo l'intervallo lungo il divario tra le due squadre si mantiene di sette punti fino al 38-31, poi i padroni di casa segnano cinque punti consecutivi e allungano sul + 12 (43-31). Andrea Colli segna due canestri in fila facendo tornare l'Acegas a – 8 (43-35). In tre minuti però Trieste subisce altri 6 punti e a – 1'16 si ritrova con quattordici lunghezze da recuperare (49-35). Dopo un libero di Maiocco è Castelli allo scadere a trovare il canestro del + 15 per i suoi (51-36). Su questo punteggio termina il terzo quarto.


Un libero di Maiocco e due punti di Magro accorciano in minima parte lo svantaggio triestino (-12, 51-39), e dopo una schiacciata lombarda, sono due punti di Busca a siglare il 53-41 a sette minuti dalla fine. Il tentativo di rimonta da parte biancorossa viene subito stroncato dalla Co.Mark che segna cinque punti in fila volando a + 17 (58-41). Anche in questo caso Trieste accenna a un timido tentativo di rimonta rientrando a – 13 (58-45), ma viene travolta da un altro parziale di 11-3 che fa sprofondare i giuliani a 21 punti di svantaggio (69-48). L'Acegas con 4 punti firmati Coronica e Magro va a – 17 (69-52), distacco che, dopo un botta e risposta dalla lunetta tra Milani e Maiocco, rimarrà invariato fino a fine partita.


Coach Dalmasson commenta così la partita: “Siamo in un momento di grande difficoltà, sia fisica che mentale, con tanti giocatori alle prese con vari problemi fisici, ed essendo loro giocatori normali se non danno il 100% partite come queste non le vincono. Per esempio un giocatore come Maiocco sta attraversando un periodo difficile dettato dalla cattiva condizione fisica, ogni settimana inizia ad allenarsi dal venerdì e contro squadre come Treviglio queste situazioni sono ancora più evidenti. Questa sera nella seconda parte della gara abbiamo dimostrato limiti evidenti di condizione e di tenuta mentale, nel momento in cui abbiamo dovuto giocare sotto pressione, oltretutto fuori casa. Ripeto ancora una volta che siamo una squadra che per vincere deve giocare bene con tanti giocatori altrimenti siamo una formazione modesta, ci manca l'elemento che segna venti o trenta punti e ci risolve la partita. Treviglio ha avuto un atteggiamento diverso dal nostro, attaccando il canestro con costanza ed ottenendo quindi tanti tiri liberi, senza affidarsi soltanto al tiro da 3. Abbiamo preso più rimbalzi in attacco, ma da queste seconde opportunità raramente abbiamo prodotto qualcosa di concreto. Nella partita di mercoledì contro Brescia mi aspetto qualcosa di molto diverso, da domani torniamo in palestra per preparare questa gara così difficile, in cui dobbiamo mettere in campo la volontà di dare di più. Vedremo chi tra i giocatori saprà trovare la voglia e lo spirito di reagire, con la consapevolezza del momento che stiamo attraversando, dimostrando di essere, oltre che un buon giocatore, una persona matura.”


CO.MARK TREVIGLIO: Marulli, Planezio 6, Borra 5, Reati 10, Milani 5, Marino 17, Zanella 8, Gotti, De Min 8, Castelli 12. All. Lottici


ACEGAS APS TRIESTE: Busca 5, Scutiero, Raspino 7, Maiocco 5, Colli 9, Moruzzi 8, Coronica 2, Benfatto 10, Magro 8, Contento. All. Dalmasson

 

dal sito della Pallacanestro Trieste

Letto 728 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli