Domenica, 04 Novembre 2012 20:37

L'Acegas si arrende nel finale a Pistoia In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
L'Acegas Aps Trieste perde la seconda partita stagionale in cinque uscite
ed è il secondo passo falso fuori casa dopo quello netto di Brescia. Sconfitte che fanno da contraltare ai tre successi interni, che hanno permesso ai triestini di occupare la seconda piazza virtuale assieme a Scafati, Brescia e Verona. In testa, assieme a Casale e Bologna, c'è proprio quella Pistoia, che ha appena fermato i giuliani e che era reduce dallo stop di Bologna (concretizzatosi nelle ultimissime battute dopo una palla persa da Galanda). La squadra di Eugenio Dalmasson si è presentata nella calorosa tana avversaria senza il nuovamente assente coloured Brandon Brown, ma ha contrastato degnamente un avversario, che è un mix di esperienza e gioventù. Gara bella e intensa. Trieste è avanti nei primi due quarti pur con qualche difficoltà in attacco (soprattutto nella seconda frazione di gioco), che viene compensata dall'intensità difensiva. Pistoia, però, le sta sempre alla calcagna. Nel terzo periodo di gioco i toscani partono meglio e provano l'allungo, arrivando anche a +5. Una bomba di Carra (i primi punti per lui) riporta in parità i giuliani e poi un canestro di Fall permette agli ospiti di rimettere il naso avanti (+2) al termine del terzo round visto che l'ultimo tiro pistoiese non va dentro. Buona la partenza dei locali nell'ultima frazione: Pistoia vola sul +4, ma una tripla di Ruzzier accorcia le distanze prima dei quattro punti consecutivi del "locale" Cortese. L'entusiasmo regala concretezza a Pistoia, che però deve fare i conti con la tenacia avversaria. L'Acegas ricuce lo strappo grazie in particolare a Ruzzier e poi a Thomas, che firma il 67-67 con un sottomano dopo un 1 su 2 di Hicks ai liberi. Si va all'overtime e i locali sono meno stanchi e più smaliziati. Vanno sul +7, ma incassano quattro punti per mano di Urbani (78-77). Due liberi di Meini valgono l'80-77, Carra sbaglia la bomba del sorpasso e Pistoia si mette al sicuro, complice poi l'imprecisione conclusiva di Ruzzier nella sua ultima battuta.
Il tabellino.
GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 82
ACEGAS APS PALLACANESTRO TRIESTE 77

(dopo un tempo supplementare)
GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Toppo 11, Cortese 6, Graves 26, Meini 9, Hicks 15, Chetoni n.e., Giusti n.e., Grillini n.e., Borra 6, Galanda 3, Alibegovic 1, Saccaggi 5. All. Moretti.
ACEGAS APS PALLACANESTRO TRIESTE: Thomas 14, Ruzzier 13, Filloy 9, Urbani 4, Carra 5, Tonut n.e., Ondo Mengue n.e., Fall 9, Cantarello, Mastrangelo 9, Gandini 14, Mescheriakov. All. Dalmasson
ARBITRI: Carotti di Cecina (Livorno), Ranaudo di Milano e Noce di Latina.
NOTE Quarti: 15-19, 32-35, 46-48, 67-67.

Letto 616 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli