Domenica, 20 Maggio 2018 18:44

L'Alma chiude con Montegranaro: ora sotto con Treviso

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)
Da Ros contro Amoroso: per Matteo 23 punti in gara-4 Da Ros contro Amoroso: per Matteo 23 punti in gara-4

Dopo quattro gare ad alta sofferenza l’Alma chiude i conti con Montegranaro.

Una sfida sempre condotta dai triestini ma con gli avversari mai domi. Stavolta il trio marchigiano formato da Corbett, Powell e Amoroso è meno produttivo in attacco. Sono soprattutto le bombe a non entrare, neanche però a Trieste. La parte del leone la fa Da Ros che chiude con 23 punti (8/9 da due, 2/8 da tre). Un successo che vale la semifinale dove si scontrerà con la quotata Treviso, avversaria di livello decisamente superiore in quella che sembra essere una finale anticipata. Contro la squadra più in forma degli ultimi mesi sarà davvero difficile spuntarla, bisognerà giocare al massimo e il fatto di avere l’eventuale bella in casa potrebbe essere determinante. Domenica prossima la prima sfida.

La cronaca.

PRIMO QUARTO
Stavolta in tribuna ci vanno Fernandez e Coronica. Quintetto iniziale con Green, Bowers, Mussini, Janelidze e Cavaliero. Il solito Bowers apre lo score. Poi a segno Mussini e Janelidze per lo 0-6. Powell con due liberi e quattro punti di Campogrande valgono il 6-8. Batterie di tiratori con le polveri bagnate sin qui dalla lunga: 0/3 per Montegranaro, 0/4 per l’Alma. Ma Trieste si sveglia subito dopo con un doppio Cavaliero: 6-14. I ragazzi di Dalmasson mantengono le distanze chiudendo la prima frazione sull’8-19. 

SECONDO QUARTO
Si parte con quattro punti di Da Ros, Montegranaro sbaglia due volte da tre. Poi da oltre l’arco colpiscono in sequenza Baldasso, Gueye e Da Ros: 13-29. Due liberi di Prandin danno il 20-35. A -2’08” Da Ros insacca dai 6,75 per il 22-38. Fino a questo momento l’Alma da fuori registra un 5/13, la Poderosa invece 1/8. Bowers mette dentro il 25-40. Nel finale bomba di Amoroso e canestro di Rivali per il 30-40 con cui si va al riposo lungo. Seconda frazione dunque più equilibrata nella quale sono emersi Rivali con 6 punti e Da Ros con 10 (+2 dei primi 10’). La situazione falli vede, come quasi ormai sempre, largamente in vantaggio Trieste (Prandin 3) che ne ha fatti 12 contro i 7 dei locali. 

TERZO QUARTO
Cresce Montegranaro grazie alle tre triple di Corbett. Trieste si mantiene avanti con un minimo di tre lunghezze. Nel quarto cinque punti di Da Ros e quattro di Green. Bene, come detto, invece Corbett che infila nel tempo ben 10 punti. L’Alma chiude sul +4: 52-56. Ci sarà battaglia e da soffrire.

QUARTO QUARTO
Si segna poco nei primi 3’: 52-58. Due bombe sbagliate da Cavaliero e una da Gueye. Green infila il 56-62 e poco dopo Da Ros il 56-64. Gueye mette dentro un libero. Bowers centra il 57-66 a 2’27” dalla fine. Ceccarelli chiama timeout. Powell trova subito il 59-66. Due liberi di Corbett avvicinano ancora i marchigiani: 61-66. Botta e risposta con Mussini e Rivali: 63-68 a 1’10” dalla fine. Green perde palla. Corbett mette dentro il 65-68 a -44”. Dalmasson chiama timeout. Mussini sbaglia il tiro, rimbalzo di Bowers che subisce il fallo da Powell: Elbo fa uno su due: 65-69 a -19”. Corbett cerca di avvicinare i suoi ma sbaglia, Green arpiona il rimbalzo della vittoria a 10” dalla conclusione e si prende anche il fallo: infila un libero e Campogrande non centra la bomba. Finisce dunque 65-71.

Il tabellino.

MONTEGRANARO             65
ALMA                                   71

(8-19; 22-21; 22-16; 13-15)
PODEROSA MONTEGRANARO: Rivali 10, Campogrande 10, Corbett 20, Amoroso 7, Powell 10, Altavilla, Zucca 2, Treier, Maspero, Angellotti, Gueye 6. All. Ceccarelli.
ALMA TRIESTE: Green 11, Bowers 9, Mussini 6, Janelidze 4, Cavaliero 8, Loschi, Da Ros 23, Prandin 3, Deangeli, Baldasso 3, Schina, Cittadini 4. All. Dalmasson.
Note.
Tiri da 2: Montegranaro 16/31, Trieste 21/35.
Tiri da 3: Montegranaro 5/19, Trieste 5/24.
Tiri liberi: Montegranaro 18/23, Trieste 14/18.
Rimbalzi: Montegranaro 34, Trieste 34.

Letto 237 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli