Domenica, 08 Ottobre 2017 21:22

L'Alma doma Forlì nel finale: seconda vittoria di fila

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Una fase di Alma-Forlì con Bowers in lunetta: importante il suo rientro Una fase di Alma-Forlì con Bowers in lunetta: importante il suo rientro

L’Alma deve sudare parecchio per avere ragione di Forlì.

Non tragga in inganno infatti il +9 finale, un distacco maturato soltanto nelle battute conclusive. Trieste deve sempre fare i conti con assenze e acciacchi vari. In quest’occasione si registra il rientro di Bowers, seppur indietro con la condizione è stato gettato sul parquet per 14’ dando una buona mano alla causa. Chi però è stato determinante al successo finale è il duo Fernandez-Green che nei momenti decisivi non ha sbagliato, soprattutto il secondo con 23 punti all’attivo di ben 19 nel secondo tempo, ossia nei due quarti conclusivi. Il primo canestro dell’incontro è di Coronica in entrata. Poi Cittadini e la tripla di Prandin per il 7-0. Partenza a razzo dunque giuliana. Castelli dopo 4’ rompe il ghiaccio per i suoi. Prandin sulla sirena dei 24” insacca la tripla del 10-2. Cittadini poco dopo infila il +10. Sembra dunque una partita tutta in discesa per l’Alma. Ed invece i romagnoli cominciano a segnare. Due liberi di Bonacini regalano loro il -6: 16-10 al primo intervallo.

Nel secondo quarto la compagine di Valli rimane aggrappata a Trieste, a metà frazione Bonacini insacca il 23-20. E poi Severini infila il 25-4. Alma sempre avanti quindi ma Forlì è vicinissima. Una bomba di fernandez e i canestri di Cittadini e di Green valgono il 34-28 con cui si va al riposo lungo.

Ancora equilibrio nel terzo quarto, sciacciona in contropiede di Green: 42-36. Castelli mette dentro la bomba del -1: 42-41. Sul 46-46 tripla di Green. Poi però due liberi di Castelli e il canestro di Bonacini valgono il primo vantaggio ospite: 49-50 a 1’15” dalla fine del quarto. Green dalla lunetta capovolge subito il risultato. Provvidenziale il tiro pesante di Baldasso a 6” dalla fine per il 54-50 che manda le due squadre all’ultimo intervallo.

Inizio da incubo per Trieste, Diliegro, De Laurentis e la tripla di Jackson danno il +3 a Forlì: 54-57. Per quattro minuti l’Alma non segna, poi ci pensano Green e Fernandez a firmare il controsorpasso: 58-57. Episodio forse determinante, quarto fallo fischiato a Diliegro che poi protesta subendo così il tecnico. Per lui c’è così il quinto fallo con Bowers in lunetta che mette dentro due liberi. Palla anche a Trieste che va a bersaglio con Fernandez: 62-57 a -4’30”. I romagnoli non ci stanno e Severini dalla lunga riporta i suoi a due lunghezze. Fernandez per Green e Alley oop che fa esplodere il palazzetto. Ultimo sussulto ospite con Jackson e Bonacini: 64-64. Bomba importante di Fernandez, poi Green ruba palla e vola in contropiede: 69-64. Bonacini replica per il 69-66. Ma sarà questo l’ultimo canestro ospite. Trieste segnerà ancora con Loschi e con Green. Finisce quindi 75-66 e per l’Alma c’è la vetta della classifica a punteggio pieno. Vabbè che siamo appena alla seconda giornata, però è senz’altro bene augurante.

Alma Pallacanestro Trieste: Coronica 2, Fernandez 16, Green 23, Babich n.e., Schina n.e., Baldasso 3, Janelidze 6, Prandin 6, Da Ros n.e., Bowers 7, Loschi 2, Cittadini 10 . All. Dalmasson.
Unieuro Forlì: Di Liegro 10, Castelli 13, Fallucca n.e., Naimy n.e., Campori, Jackson 15, Gellera, Bonacini 17, Severini 5, Thiam 4, De Laurentiis 2. All. Valli.

Letto 35 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi commenti agli articoli