Domenica, 11 Febbraio 2018 22:22

L'Alma operaia fa faville, Ravenna s'inchina

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Janelidze controlla Grant nella sfida in questione Janelidze controlla Grant nella sfida in questione

Diciassette su trentadue nelle triple. L’Alma risponde così alle difficoltà e alle critiche sfiorando il centello contro Ravenna.

E’ una vittoria che non scaccia i fantasmi di quest’ultimo periodo ma che conferma la bontà del gruppo. Senza Green e Da Ros, infortunati, con Fernandez acciaccato in campo per soli 13’ e con Bowers uscito per falli e poco incisivo nella seconda parte della gara, Trieste si dimostra “squadra” e fa della coralità l’arma vincente. Il venticinquesimo successo di fila in casa, per quel che riguarda la fase regolare, arriva grazie alla prova monstre di Giga Janelidze autore di 21 punti con 6/7 da due e 3/ 4 da tre. Grande prestazione anche di Cavaliero che ha preso per mano i suoi chiudendo con 16 punti all’attivo. E poi super Baldasso con 5/7 dall’arco. Nove punti per capitan Coronica con il cento per cento al tiro ma cuore e aggressività da vendere. Sull’Alma Arena soffiava un vento di pessimismo nel pre partita, spazzato per fortuna via dall’eccellente prova biancorossa.

Si parte con Ravenna avanti sul 2-6. Poi Bowers da tre e Janelidze firmano il sorpasso. Qualche minuto di equilibrio, poi l’Alma cerca il primo allungo con le bombe di Coronica e Bowers: 23-16 al primo intervallo.

Ad inizio seconda frazione Loschi infila la tripla del 28-18. Negli ultimi 5’ il tiro al bersaglio dalla lunga regala a Trieste un buon vantaggio e un grande entusiasmo: due a testa per Janelidze e Cavaliero e una per Baldasso. Dal 49-31 dell’ultimo giro di lancetta al 49-36 con cui si va al riposo lungo.

L’Alma mantiene il divario anche nel terzo quarto con Fernandez, Janelidze e Baldasso (sulla sirena) che colpiscono da fuori. Gli ospiti non stanno a guardare e replicano allo stesso modo con Masciadri, Rice e Sgorbati. Si va agli ultimi 10’ sul 72-57. Punteggio abbastanza rassicurante.

Ma l’Orasì torna sul parquet più determinata e prova la rimonta. In apertura Raschi da tre, Grant e Rice portano il risultato sul 72-64. In due minuti gara insomma riaperta. Cavaliero rompe il ghiaccio dopo 2’25” di gioco. Provvidenziale la successiva bomba di baldasso: 77-64. Due liberi di Rice ma tripla di Cavaliero: 80-66. Poco dopo Baldasso ne metterà dentro altre due chiudendo di fatto la contesa: 88-72 a -2’40”. C’è ancora tempo per un’altra tripla di Cavaliero e per due entrate vincenti di Schina in campo negli ultimi 55”.

Trieste resta così in testa assieme alla Fortitudo Bologna che passa sul difficile campo di Verona. Si sperava in un passo falso felsineo visto l’ottimo momento degli scaligeri ed invece i bolognesi hanno avuto vita abbastanza facile. In classifica (per le prime posizioni) Alma e Bologna 32 punti, a 26 inseguono Udine, Treviso, Verona e Montegranaro; a 24 Ravenna; a 22 Mantova, Ferrara e Imola. Trieste è prima per differenza canestri ma nel prossimo turno rischierà tantissimo. Giocherà infatti (ore 12 in diretta tv) a Treviso contro una De Longhi che viene da ben otto vittorie di fila. E’ la squadra più in forma del momento e forse anche la più forte.

I sei punti che dividono l’Alma dalle terze sono abbastanza rassicuranti, ma guai a vivere sugli allori anche perché nelle ultime nove giornate dovrà affrontare tutte quelle formazioni. Dovesse arrivare qualche battuta d’arresto non si dormirebbe sogni tranquilli. Trieste a Treviso dunque domenica prossima mentre la Fortitudo riceverà Imola. La settimana seguente Trieste-Mantova e Bergamo-Bologna, quella dopo Roseto-Trieste e Ravenna-Bologna. Questo solo per capire cosa ci aspetta prossimamente.

Il tabellino.

ALMA          97
ORASI’        79

ALMA TRIESTE: Coronica 9, Fernandez 3, Schina 4, Baldasso 19, Deangeli, Janelidze 21, Prandin 4, Cavaliero 16, Bowers 10, Loschi 5, Cittadini 6. All. Dalmasson.
ORASI’ RAVENNA: Montano 3, Sgorbati, Giachetti 8, Chiumenti 12, Raschi 3, Esposito, Masciadri 7, Vitale ne, Rice 26, Grant 12. All. Martino.

Titi da due. Alma: 21/34, Ravenna: 23/46
Tiri da tre. Alma: 17/32, Ravenna: 6/15
Tiri liberi. Alma: 4/5, Ravenna: 15/18
Rimbalzi. Alma 29, Ravenna 30

Letto 109 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi commenti agli articoli