Domenica, 10 Dicembre 2017 22:01

L'Alma strapazza anche Jesi: e record sia!

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Gli orsetti sul parquet dopo il lancio dagli spalti Gli orsetti sul parquet dopo il lancio dagli spalti

Due quarti di sofferenza e poi l’accelerazione. L’Alma batte anche Jesi,

 

alla fine comodamente, e raggiunge le undici vittorie consecutive che battono le dieci della Stefanel. E’ insomma il record che tutti, da queste parti, aspettavano. Anche se in realtà negli anni ‘70 l’Italsider ne fece altrettante. E a proposito di partite vinte consecutivamente, nell’altro girone Casale, battuta in casa da Latina, si ferma a dieci.

Dietro a Trieste le seconde della classe sono a sei lunghezze. C’è la Fortitudo Bologna, c’è Montegranaro che cade a Ravenna e c’è anche Udine che supera Treviso. Con questa classifica la mente va già al 29 di questo mese quando in terra friulana ci sarà l’attesissimo derby. Prima però bisognerà superare gli scogli Verona e Piacenza.

Alma-Jesi inizia con il canestro di Fernandez che precede il lancio degli orsetti dagli spalti nella giornata benefica del Teddy Bear Toss. Qualche minuto per ripulire il parquet e poi via alla battaglia vera e propria. E battaglia sarà appunto per i primi 20’.

Trieste parte forte sul 7-0. Brown rompe il ghiaccio per i marchigiani con una tripla. E lo stesso Brown firma il primo vantaggio ospite sul 9-10. La bomba di Inedioha vale l’11-13. Ancora Jesi avanti, seppur di poco sul 21-24. Da Ros sulla sirena mette la bomba del 24-24 con cui si va al primo intervallo.

La Termoforgia difende forte con un pressing che mette in difficoltà la formazione di Dalmasson. Nel secondo quarto si segna poco. Trieste torna avanti con quattro punti consecutivi di Bowers, poi Cavaliero s’inventa una tripla impossibile: 31-28. L’Alma va sul 35-30 ma Brown dalla lunga sigla il 35-33 con cui si va al riposo lungo.

Al rientro in campo è grande Alma. Con un parziale di 16-4 il punteggio è di 51-37 con Green in evidenza: una schiacciata con uno stratosferico alley oop su invito di Da Ros, una tripla e ancora una schiacciona in contropiede. In mezzo anche una bomba di Baldasso. Trieste gioca a cento all’ora. Triple di Da Ros e Fernandez e canestro di Cavaliero: 61-39 a 3’ dalla conclusione della frazione. Brown riporta Jesi a -14 ma Loschi sulla sirena, da tre, porta il risultato sul 67-50 e ultimi 10’ da giocare.

L’ultimo quarto si apre con un tiro pesante di Brown, replica di Loschi, prima da due punti e poi con un’altra tripla: 72-53. L’Alma piazza poi un parziale di 10-0 arrivando sull’82-53 e raggiungendo il massimo vantaggio sull’87-55 a 2’ dalla sirena. Finisce 87-61 con il consueto coro dalla curva “Torneremo in serie A”. 

Il tabellino.

TRIESTE – JESI 87 – 61
Alma Pallacanestro Trieste: Milic, Loschi 12, Bowers 8, Baldasso 3, Schina, Prandin 3, Cittadini 2, Fernandez 9, Cavaliero 13, Janelidze 6, Da Ros 15, Green 16. All. Dalmasson
Termoforgia Jesi: Ihedioha 11, Marini 6, Piccoli, Brown 21, Rinaldi 8, Massone, Valentini, Hasbrouck 13, Quarisa 2, Mentonelli ne. All. Cagnazzo
Parziali: 24-24; 35-33; 67-50
Arbitri: Boscolo, Maffei e Valzani

Letto 262 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Dicembre 2017 13:51
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli