Sabato, 22 Aprile 2017 22:37

L'Alma strapazza Imola e chiude terza

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Cittadini festeggia così a fine partita Cittadini festeggia così a fine partita

Tutto facile. Troppo. L’Alma vince la sua quattordicesima partita di fila in casa strapazzando Imola: 115-66.

Gara mai in discussione, sin dalle prime battute la Pallacanestro Trieste prende il comando con tre schiacciate dei suoi due coloured. Una tripla di Green vale il 19-10. Poi bombe anche per Rannuzzi e Bossi per il 27-13 con cui si va al primo riposo e la curiosità dei zero falli commessi dalle due compagini. Sciopero del tifo per gli ultras per una frazione e mezza dopo le daspo inflitte ad alcuni di loro per i disordini avvenuti durante il derby contro la Gsa Udine. In quel lasso di tempo l’incitazione alla squadra viene soprattutto dalla tribuna. Simioni nel secondo quarto regala il 35-18. Due canestri di Pecile significano il 51-33. Si va all’intervallo lungo con la partita saldamente in pugno. Tutto l’interesse si sposta dunque sugli altri campi, su quelli del girone Est per i risultati della De Longhi e della Segafredo. In palio c’è infatti il primo posto. E poi un occhio anche nel girone Ovest per capire quale sarà l’avversaria nei play-off.

Al ritorno in campo l’Alma allunga con le triple di Bossi e Parks, e poi Green firma il 77-48. Si va all’ultimo riposo sul 79-50. Green infila da tre e poi serve un assist per Gobbato. Coach Dalmasson lo toglie a 8’8” dal termine, per lui c’è la standing ovation dei 4318 spettatori presenti sugli spalti. Nel finale Prandin e Baldasso colpiscono dalla lunga distanza. Il divario aumenta sensibilmente. Spetta a Gobbato con due liberi superare quota 100.

Dopo la sirena arrivano i risultati dagli altri parquet. Vincono sia Treviso che Bologna. Per Trieste la grande soddisfazione di aver chiuso la stagione regolare alla pari con le più quotate avversarie. Un’annata sin qui da incorniciare. L’Alma chiude dunque terza per effetto degli scontri diretti negativi. Ma va benissimo così. Lunedi Primo maggio per Trieste via ai play-off, al PalaRubini arriverà Treviglio con l’eventuale bella in casa giuliana. E visto il ruolino di marcia dell’Alma davanti al proprio pubblico c’è da essere quindi ottimisti.   

Il tabellino.

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – ANDREA COSTA IMOLA  115-66

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Parks 10 (3/5, 1/2 da tre, 1/2 tl), Bossi 13 (2/5, 3/7 da tre), Coronica 16 (6/6, 1/2 da tre, 1/1 tl), Green 26 (8/10, 2/6 da tre, 4/4 tl), Ferraro, Pecile 8 (3/4, 2/2 tl), Baldasso 7 (1/1, 1/3 da tre, 2/2 tl), Gobbato 6 (2/2, 2/2 tl), Simioni 7 (2/3, 1/1 da tre), Prandin 5 (1/1, 1/2 da tre), Da Ros 11 (5/6, 1/3 tl), Cittadini 6 (1/5, 4/4 tl).  All. Dalmasson.  Ass. Praticò, Legovich
ANDREA COSTA IMOLA: Tassinari 11 (1/4, 3/6 da tre), Cohn 12 (6/9), Cai 2 (1/1), Maggioli 2 (1/5), Wiltshire, Ranuzzi 9 (3/7, 1/2 da tre), Preti, Hassan, Paci 14 (6/11, 2/5 tl), Rogic 10 (3/11, 4/4 tl), Dri 6 (2/3, 2/2 tl).  All. Ticchi.  Ass. Dalmonte, Zappi
ARBITRI: Dionisi (Fabriano – Ancona), D’Amato (Roma), Callea (Porto Torres – Sassari).
NOTE: Tiri dal campo Trieste 44/78 (34/50 da due, 10/28 da tre, 17/20 tl), Imola 27/76 (23/55 da due, 4/21 da tre, 8/11 tl). Rimbalzi Trieste 51 (37+14, Coronica 11), Imola 35 (21+14, Rogic 8). Assist Trieste 23 (Bossi, Coronica, Green, Da Ros e Cittadini 3), Imola 9 (Dri 3).
SPETT: 4318
PARZIALI: 27-13, 24-20, 28-17, 36-16



Letto 230 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli