Domenica, 01 Marzo 2015 22:11

Pallacanestro Trieste, capolavoro ad Agrigento

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Una fase della gara d'andata Una fase della gara d'andata

Questo è decisamente un grande colpo. La Pallacanestro Trieste supera infatti

in trasferta una diretta concorente per i play-off dimostrando una notevole maturità. Il PalaMoncada è "infuocato" e la Fortitudo Moncada Agrigento è subito in partita, tanto da piazzare un iniziale break di 8-0. Siciliani spavaldi nel primo quarto ma la Pallacanestro Trieste, aggrappatasi a Holloway nei primi dieci minuti e sotto di sedici a metà del secondo periodo di gioco, ha mostrato un'altra volta di avere sette vite e di "divertirsi" solo quando deve compiere grandi rimonte dopo essere andata sotto nettamente. Sotto appunto di sedici, i biancorossi di Eugenio Dalmasson mostrano di avere carattere e orgoglio, non mollano e ricuciono con pazienza, andando intanto all'intervallo sul -4 (49-45). La partita prosegue poi senza respiro, rivelandosi un bello spot per il basket in generale e per la A2 in particolare. Siciliani capaci di allungare nuovamente e di tenere per alcuni minuti un margine di otto/nove lunghezze, ma gli ospiti rientrano ancora in gioco con una mano più precisa al tiro e a 3' dalla fine mettono il naso avanti. Finale incandescente: entrambe le squadre tengono duro fino alla sirena e Trieste è un pelino più lucida. E così non concede ad Agrigento di vincere la sesta partita di fila, agguantandola a quota 20 in settima posizione. Per entrambe i play-off sono ancora possibili dopo la sosta di domenica prossima della A2.
 

 

l tabellino.

 

FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO  87
PALLACANESTRO TRIESTE                 89

(28-17, 21-28, 17-17, 21-27)
FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO: Evangelisti 18, Williams 17, Chiarastella 14, Piazza 13, Dudzinski 8, Vai, De Laurentiis 6, Saccaggi, Udom 11, Portannese n.e. Coach Ciani
PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Tonut 21, Grayson 8, Candussi 12, Carra 12, Holloway 16, Coronica 5, Fossati n.e., Mastrangelo 2, Marini 5, Prandin 8. Coach Dalmasson
ARBITRI: Migotto di Santo Stino di Livenza, Belfiore di Napoli e Costa di Livorno.

Letto 541 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli