Domenica, 22 Marzo 2015 22:35

Pallacanestro Trieste, terzo quarto fatale a Casalpusterlengo

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un momento della gara d'andata Un momento della gara d'andata

L'Assigeco doveva vincere a tutti i costi per continuare a sogni i play-off;

in caso di sconfitta, infatti, le speranze si sarebbero andate praticamente a far benedire. La Pallacanestro Trieste, dal canto suo, si sarebbe qualificata per la post-season al 90% con un successo, ma anche così mantiene intatte le sue possibilità di riuscirci anche se è attesa da un turno di riposo. Anche perchè mantiene in parità la differenza canestri negli scontri diretti con Casalpusterlengo (all'andata vinse Trieste 80-75).

Nel primo quarto i lombardi mostrano di avere più soluzioni - alias giocatori - al tiro, ma gli ospiti riescono a ribattere colpo su colpo pur avendo solo Grayson in doppia cifra. Nel secondo periodo di gioco gli sconfitti migliorano strada facendo e crescono nell'intensità difensiva così da attuare il sorpasso nella seconda metà e andare all'intervallo lungo avanti per 42-40. La pausa fa "male" ai biancorossi giuliani, che non riescono a tenere i ritmi avversari e si fanno bucare con regolarità. Sembra chiusa, ma come sempre non ci si annoia con la Pallacanestro Trieste. Coach Dalmasson si fa sentire e allora inizia pian piano la risalita ospite, pur essendoci sempre Poletti a fare da spina. Trieste arriva sul meno cinque, giocandosela alla pari, ma gestisce male un paio di possessi causa ingenuità giovanili e viene punita.

 

Il tabellino.
 

 

Assigeco Casalpusterlengo   89
Pallacanestro Trieste               84

(24-22, 16-20, 31-13, 18-29)
Assigeco Casalpusterlengo: Saccaggi 6, Poletti 19, Vencato 2, Chiumenti 16, Ricci 12, Young 21, Sant Roos 13, Carrizo; N.E.: Costa, Del Vescovo, Maria Sgorbati. Coach Zanchi
Pallacanestro Trieste 2004: Coronica 2, Fossati, Tonut 10, Mastrangelo, Grayson 15, Candussi 2, Carra 22, Marini 9, Holloway 20, Prandin 4. Coach Dalmasson
ARBITRI: Ursi di Livorno, Gagno di Spresiano (Treviso) e Maffei di Preganziol (Treviso).

Letto 375 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli