Domenica, 22 Gennaio 2012 21:20

Puglia portafortuna, Acegas ancora vincente

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Coach Dalmasson Coach Dalmasson
La trasferta in Puglia è ancora una volta vincente per l'Acegas Aps Trieste.
Dopo il successo della prima giornata a Bari, i ragazzi biancorossi si sono ripetuti a San Severo, superando i padroni di casa della Enoagrimm con il punteggio di 66-72.

La formazione biancorossa deve fare a meno di capitan Moruzzi, rimasto a Trieste per un problema al fianco e sostituito nei dieci da Bonetta. Il quintetto schierato da coach Dalmasson vede quindi in campo Ruzzier, Carra, Zaccariello, Ferraro e Gandini.

Buona partenza della squadra pugliese che va sul 5-0, e tiene un vantaggio superiore ai cinque punti fino al 10-6. Qui l'Acegas inizia a rimontare e si riavvicina fino al – 1 (14-11). Dopo un nuovo + 5 di marca San Severo (16-11) sono Scutiero da 3 e Maganza con un libero a determinare il meno tre per Trieste al termine del primo quarto (18-15).

I biancorossi trovano il sorpasso in avvio di seconda frazione e con un parziale di 4-15 raggiungono gli otto punti di vantaggio (22-30). Dopo un parziale rientro dei padroni di casa a – 4 (28-32), Bonetta trova il secondo tiro da tre della sua partita e subito dopo Gandini firma i due punti del + 9 Acegas sul 28-37. All'intervallo lungo il margine tra le due formazioni è di sei punti (31-37).

Nella prima parte del terzo periodo i triestini tengono gli avversari a cinque e più punti di vantaggio, poi però la Enoagrimm con un break di 8-0 ritrova la parità a quota 44. L'Acegas non sta a guardare e prova un nuovo tentativo di fuga (+ 5 sul 45-50), che però viene contenuto da San Severo che al trentesimo minuto deve recuperare due punti a Gandini e soci (48-50).

Gli ospiti iniziano la quarta frazione con un parziale di 1-11 (6 punti di Mastrangelo) e volano a + 12 sul 49-61. Dopo questo momento favorevole però la squadra triestina subisce un contro break di 12-2 vedendo rientrare gli avversari fino a soli due punti (61-63). Il margine resta invariato fino al 65-67 quando nell'ultimo minuto Ferraro trova la bomba del + 5 (65-70), canestro che decide le sorti dell'incontro in favore di Trieste.

Queste le parole del coach triestino Eugenio Dalmasson dopo la partita: “Sapevamo che in questa gara avremmo dovuto mettere in campo grande energia per fare qualcosa di importante, e già in partenza volevamo giocare in questo modo. Devo dire che tutti hanno contribuito a costruire questa vittoria, e voglio sottolineare la grande prova dei nostri giovani, che sono andati in campo con personalità e qualità. Non era una partita facile, e dopo questo impegno torniamo a casa contenti non soltanto per la vittoria, ma anche per aver giocato con maturità. Tra l'altro eravamo alla terza partita in sette giorni, quindi in un momento di notevole stress fisico e mentale, ma siamo riusciti a scendere in campo con leggerezza portando a casa la vittoria con una prestazione che mi rende molto soddisfatto”.

ENOAGRIMM SAN SEVERO 66
ACEGAS APS TRIESTE 72

ENOAGRIMM SAN SEVERO: Candido 13, Amoroso 12, Rugolo 19, Marzoli 8, Lovatti 6, Scarponi 2, Poluzzi 6, Fattori, Petruzzellis n.e., Mirando n.e. Coach Paternoster
ACEGAS APS TRIESTE: Gandini 19, Ferraro 12, Ruzzier 6, Carra 7, Zaccariello 4, Mastrangelo 10, Bonetta 8, Maganza 1, Scutiero 5, Zecchin. Coach Dalmasson
ARBITRI: Marco Ce' di Cassina de' Pecchi (Milano) e Gaspari di Pesaro.
NOTE Quarti: 18-15, 13-22, 17-13, 18-22. Tiri da 2: San Severo 18/37, Trieste 18/35. Tiri da 3: San Severo 4/13, Trieste 8/22. Tiri liberi: San Severo 18/24, Trieste 12/15. Uscito per 5 falli Lovatti. Rimbalzi: San Severo 27 (18 difensivi e 9 offensivi), Trieste 26 (18 difensivi e 8 offensivi). Palle perse e recuperate: San Severo 24 e 20, Trieste 20 e 24.

Dal sito della Pallacanestro Trieste
Letto 688 volte Ultima modifica il Domenica, 22 Gennaio 2012 21:22
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli