Domenica, 29 Aprile 2018 21:19

Rissa e tre espulsi in gara-1, l'Alma mette al ...tappeto Treviglio

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Mussini in marcatura su Frazier Mussini in marcatura su Frazier

L’Alma parte con il piede giusto nel primo turno dei play-off superando Treviglio per 86-78.

Solo 3912 gli spettatori sugli spalti, complice forse il caro biglietti e il ponte del primo maggio. Pubblico ad ogni modo sempre rumoroso e partecipe. S’inizia con il “viva là a po bon” del prepartita e si continua con incitamenti e fischi soprattutto agli arbitri per un sacco di falli sanzionati ai padroni di casa soprattutto nei primi due quarti (13 contro solo 5 ospiti). C’era un po’ di timore in casa Alma, o forse solo grande rispetto, per un’avversaria capace di vincere le ultime quattro sfide della stagione regolare e con in campo il neo acquisto Frazier, un furetto capace di bucare la retina da tutte le parti. E poi con il sempre pericoloso Voskuil, con il tiratore Mezzanotte e con altre individualità. Ebbene proprio Frazier e Voskuil sono stati protagonisti dell’episodio che ha probabilmente contribuito a far scivolare la contesa verso Trieste. Nel terzo quarto infatti sono stati espulsi assieme a Da Ros per un accenno di rissa dopo che Loschi ha subìto un fallo in difesa. Si attendono ora le decisioni del giudice sportivo per vedere se il trio potrà essere presente in gara-2. Il punteggio in quel momento era di 59-53 per l’Alma.

Ma andiamo con ordine.
Partenza a razzo triestina nel primo quarto, Bowers da tre e Mussini firmano il 5-0. Replica Mezzanotte da lontano: 5-3. Altra bomba di Bowers nell’allungo di Trieste: 14-3 dopo quasi 5’ di gioco. Mezzanotte e Frazier non ci stanno, due bombe valgono il 14-9. Altra tripla quella di Dincic: 18-16. Trieste resta avanti e chiude i primi 10’ sul 20-18.

Equilibrio anche nel secondo quarto, sul 28-24 arriva il terzo fallo di Bowers e con esso una sosta in panchina. Mezzanotte da tre e un libero (su due) di Voskuil danno il 32-32 a -3’50”. Replica immediata di Cavaliero da oltre l’arco: 35-32. Piccolo break giuliano e 43-37 all’intervallo lungo.

Il terzo quarto non di discosta molto da quelli precedenti, Prandin da tre per il 50-43 e Da Ros allo stesso pe ril 55-45 che fa esplodere panchina e tribune. Poi, come detto, l’episodio della tripla  espulsione. Bomba di Janelidze: 64-53. Rispondono in egual modo Marino e Mezzanotte e 68-59 con si va all’ultimo riposo.

Nell’ultimo quarto l’Alma tiene a distanza gli ospiti arrivando anche al +15: 79-64. Una frazione in cui c’è la sagra delle triple: in ordine Pecchia, Green, Planezio, Marino, Cavaliero, Rossi e Planezio. Finisce 86-78 ma il risultato non conta, è semplicemnte 1-0 per l’Alma. E martedi ci sarà gara-2. Guai fallirla.      

Il tabellino.

ALMA             86
TREVIGLIO   78

(20-18; 43-37; 68-59)
ALMA TRIESTE: Fernandez 2, Green 15, Mussini 8, Schina ne, Deangeli ne, Janelidze 11, Prandin 5, Cavaliero 8, Da Ros 7, Bowers 18, Loschi 4, Cittadini 8. All. Dalmasson.
REMER TREVIGLIO: Pecchia 8, Dincic 3, Marino 10, Palumbo 5, D’Almeida ne, Mezzanotte 18, Rossi 4, Voskuil 5, Planezio 7, Frazier 14, Borra 4. All. Vertemati.
Note.
Tiri da 2: Trieste 24/39, Treviglio 14/41.
Tiri da 3: Trieste 8/26, Treviglio 12/28.
Tiri liberi: Trieste 14/14, Treviglio 14/19.
Rimbalzi: Trieste 38, Treviglio 36.

Letto 360 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli